- Ponza Racconta - https://www.ponzaracconta.it -

Circeo, continuano le passeggiate poetiche alla scoperta del Parco

Riceviamo dall’Ufficio Stampa del Parco Nazionale del Circeo e pubblichiamo

 

[1]

“Passeggiate Poetiche” alla scoperta del Parco Nazionale del Circeo:
gli appuntamenti del mese di dicembre tra musica e canoa

Sabaudia, 3 dicembre 2020 – E’ tutto pronto per le “Passeggiate Poetiche nel Parco nazionale del Circeo” del mese di dicembre. L’iniziativa, promossa dall’Associazione culturale Exotique in collaborazione con l’Ente Parco, continua ad offrire esperienze uniche per scoprire, attraverso l’Arte e la Musica, gli ambienti dell’area protetta anche nella stagione autunnale e invernale.

Martedì 8 dicembre sarà la volta della “Passeggiata Poetica” in canoa sul Lago di Paola tra insenature e scorci di rara bellezza. Si partirà laddove i romani anticamente costruirono il loro porto, pagaiando verso le rovine della Casarina, villa d’epoca romana poi divenuta un convento nel Medioevo, fino alla vicina Villa costruita dall’Imperatore Domiziano. Un giro di grande fascino suggellato dalla performance di Massimo Gentile al pianoforte e Michele Villari al clarinetto sulle sponde del Lago.

Sabato 5 dicembre, invece, sarà recuperata la “Passeggiata Poetica” nella Selva di Circe con la performance finale “La Foresta Sonora” di Vito Cardellicchio, in programma lo scorso 29 novembre e posticipata a causa del maltempo.

La manifestazione gode del patrocinio del Comune e della Proloco di San Felice Circeo, della Proloco di Sabaudia.
Le “Passeggiate Poetiche”, come di consueto, rispetteranno tutte le precauzioni per la tutela della salute pubblica atte prevenire la diffusione del coronavirus.
In caso di maltempo gli eventi saranno rinviati ad altra data che sarà tempestivamente comunicata.

Per informazioni e prenotazioni +39.329.8424810 | info@exotique.it | exotique.it |

 

IL PROGRAMMA

Sabato 5 dicembre 2020 – ore 10:00

Passeggiata Poetica nella Selva di Circe con la performance finale “La Foresta Sonora” di Vito Cardellicchio

La Selva di Circe è uno degli ambienti più suggestivi e incontaminati del Parco Nazionale del Circeo che attraverseremo a piedi, esplorandone ogni singolo angolo. Visiteremo le Piscine, memoria storica delle paludi pontine fino ad arrivare a La Foresta Sonora, dove la musica con i suoni della natura caratterizza la performance di sole percussioni di Vito Cardellicchio. Kalimba come canto di uccelli, talking drum come rami scossi dal vento, marimba come gocce di pioggia sul legno, berimbau come ronzare di uno sciame di api. Questi strumenti di legno e metallo, con la magia di un pizzico di elettronica, accompagneranno i viaggiatori dell “Passeggiate Poetiche” in un percorso emozionale di relax e benessere del corpo e dello spirito.

Pranzo al sacco | Posti limitati | Prenotazione obbligatoria |

Martedì 8 dicembre 2020 – ore 10:00

Passeggiata Poetica in canoa sul Lago di Paola con la performance finale del duo Gentile Villari da Scarlatti ai giorni nostri, variazioni e improvvisi

Il Lago di Paola è il più meridionale dei 4 laghi costieri del Parco del Circeo che insieme alle Zone Umide costituiscono l’area denominata “Zona Umida di Interesse Internazionale” ai sensi della Convenzione di Ramsar del 1971. Uno specchio d’acqua che costeggia la duna litoranea e rappresenta l’habitat ideale per le diverse specie di uccelli che popolano il Parco. Nella sua parte meridionale alle pendici del Promontorio del Circeo troviamo i resti di antichi insediamenti romani dalla Villa di Domiziano, al porto e alle terme romane di Torre Paola fino alle Piscine di Lucullo. Gran finale con il concerto di Massimo Gentile al pianoforte e Michele Villari al clarinetto, dalla musica di ispirazione popolare alla musica di improvvisazione tradizionale antica e moderna, con brani di Scarlatti, Matteo Salvatore, Bach.

Pranzo al sacco | Posti limitati | Prenotazione obbligatoria |

GLI ARTISTI

Vito Cardellicchio, nato a Foggia il 5/07/1965, suona le percussioni da 30 anni e svolge attività di ricerca e sperimentazione delle sonorità specifiche dell’area mediterranea. Si è formato alla scuola Timba di Roma in percussione africana, araba e cubana. Ha collaborato con numerose compagnie teatrali quali Bertolt Brecht di Formia, Potlach di Roma, Teatrocontinuo di Padova, Accademia teatrale di Fondi, HISTRIO di Formia, Teatro KO, Compagia Teatrarte, con i quali ha partecipato a manifestazioni nazionali ed internazionali. Ha diviso il palco con musicisti e gruppi quali Alfio Antico, Agricantus, Ezezi, Gianni perilli, Alessandro Parente, Tony Scott, Harold Bradley, Karl Potter, Faraualla, Psalterium, Mombu, Nello Daniele, Tamurita, Lina Senese. Ha partecipato alla realizzazione di numerosi dischi con De Void, Faraualla, Chattanooga, Tracce popolari, Riccardo Ceres, Marco Saltatempo, Malerva, Manipura, Pietro Razzino, Cantica Popularia. Ha vinto nel 2001 il Premio della critica nel concorso nazionale Spazio Giovani a Foggia. Nel 2005 ha ricevuto il premio Migliore Artista Live dal Comune di Formia. Nel 2007 ha vinto il Premio Miglior Percussionista della Riviera d’Ulisse. E’ impegnato didatticamente con varie scuole pubbliche e private. Suona attualmente col gruppo di musica popolare Malerva, col progetto Damm&Dong di musica etnico/elettronica, col progetto solista Arcadia, col gruppo italo/svizzero/francese Tolmo, con l’orchestra del Maestro Umberto Scipione per il “Felicità Tour” di Alessandro Siani, con il gruppo Karamu Afro Collective, con il Teatri Kappao con cui ha scritto ed eseguito dal vivo le musiche originali di 2 spettacoli per l’Odisseo Festival 2020.

Il duo “Gentile Villari” , è l’incontro di due musicisti che hanno esperienze diverse, ma passioni simili per quanto riguarda alcuni generi musicali, come la musica classica, popolare e jazz.

Michele Villari è nato a Tripoli e vive a Roma, si è diplomato in clarinetto e sassofono, in jazz, e si è perfezionato in arrangiamento e orchestrazione jazz. Ha suonato in alcune tra le più importanti rassegne internazionali di jazz.

[2]
Massimo Gentile

Massimo Gentile è nato Latina e si è diplomato in pianoforte classico a Roma, da sempre appassionato di musica popolare e jazz, si è esibito in varie formazioni cameristiche, sia di musica classica che popolare moderna.

all. in f.to pdf il comunicato stampa  EPNC – Passeggiate poetiche dicembre 2020 [3]