Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0038-038 i-10 foto-12 s-03 l-08 c1-16

Proietti, il ricordo dell’ex sindaco Lamonica

di Silverio Lamonica

.

Ho avuto la fortuna di incontrare il grande attore, recentemente scomparso, a Ponza, dove – com’è noto – era solito trascorrere le vacanze estive. Negli anni ’80 ero immerso nell’attività politico amministrativa e, ricoprendo la carica di sindaco, ebbi molte occasioni di avvicinarlo, scoprendo così la sua immensa affabilità, umanità e la piena disponibilità, tanto è vero che per alcuni anni elargì a noi isolani e ai nostri numerosissimi ospiti un saggio della sua arte incomparabile.

Solo chi avverte nel proprio intimo l’appartenenza e l’attaccamento ad un luogo dove non è nato, omaggia il paese che lo ospita con la propria opera o la propria arte. E Gigi si sentiva ponzese. Per cui nel 1986, gli amministratori comunali pro tempore e il sottoscritto, allora sindaco, pensammo di conferirgli la cittadinanza onoraria e approvammo all’unanimità la delibera consiliare.
Purtroppo, per le note vicende politiche che portarono allo scioglimento del Consiglio, non fu possibile formalizzare con una pubblica cerimonia quell’atto amministrativo.
L’attuale amministrazione comunale ha adottato lo stesso provvedimento, doveroso, all’unanimità.

Ma anche da privato cittadino ebbi il piacere di incontrarlo più volte, in modo particolare nel 2007, quando celebrammo a Ponza il 150° anniversario dello sbarco di Carlo Pisacane. Nemmeno in quell’occasione si tirò indietro e partecipò volentieri al pubblico dibattito con illustri storici e studiosi, leggendo il “Testamento Spirituale” dell’eroe del Risorgimento e recitando i famosissimi versi della “Spigolatrice di Sapri”, affascinando il numerosissimo pubblico e gli addetti ai lavori presenti .

Nell’agosto 2014 mi recai a Santa Maria, a casa sua, portandogli in omaggio il mio saggio sul Mitreo di Ponza. Non essendo in casa, consegnai il libro alla moglie e alle figlie. Ai primi di settembre ricevetti una sua telefonata. Chiacchierammo per circa mezz’ora sul libro, mi espresse calorosamente i suoi complimenti e chiese particolari storici e archeologici, mostrando un grande interesse e curiosità per l’argomento.
Successivamente, con mia somma, graditissima sorpresa, seguendo la serie televisiva “Una Pallottola nel Cuore 3”, andata in onda su RAI 1 nel settembre 2018, scoprii che aveva ambientato uno degli episodi proprio in un Mitreo, nel Mitreo di Sutri, per l’appunto.

Ho “toccato con mano” che Gigi Proietti non è stato soltanto un grande attore e un grande comico sic et simpliciter, ma un vero,  incommensurabile artista a 360 gradi, proprio perché amante dell’arte, in tutte le sue molteplici forme e della cultura in genere.

 

Immagine di copertina: dal sito della Pro-loco

Devi essere collegato per poter inserire un commento.