Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

u-24 vdp-03 t5-21 1024325313b hp0057 gli-isolotti-del-gallo-la-gallina-il-pollastro

‘Piccoli comuni’, la rassegna culturale oggi a Ponza

di Luisa Guarino



Il progetto “Piccoli comuni si raccontano” fa tappa oggi a Ponza. L’iniziativa, ideata per 35 centri al di sotto di 5000 abitanti, promossa dalla Regione Lazio e realizzata dalla Atcl (Associazione teatrale tra i comuni del Lazio) in collaborazione con LazioCrea, è arrivata alla seconda edizione. Dal 2 ottobre ai primi di novembre attraversa l’intero territorio del Lazio con concerti, spettacoli, attività per bambini, nuovo circo: un calendario caleidoscopico di eventi che disegnerà un itinerario “fantastico” di riscoperta del piccolo/grande territorio. In questa seconda edizione il progetto si è arricchito della collaborazione con due importanti istituzioni, il Teatro dell’Opera e il Conservatorio di Santa Cecilia di Roma.


Lo spettacolo in programma a Ponza andrà in scena alle 18 presso la ex Scuola Media dell’isola, in Via Roma: si tratta di “Backpack”, una commedia in stile ‘slapstick’ con numeri di circo, tra cui acrobatica, giocoleria, sfera d’equilibrio e clown, eseguiti da Leonardo Varriale e Eugenio De Vito. Per ‘slapstick’ s’intende un sottogenere del film comico nato con il cinema muto in Francia all’inizio del ‘900 e poi affermatosi negli anni ’20, che predilige il linguaggio del corpo e la mimica: avete presente Charlot? In “Backpack” man mano che il pubblico entra in sala e prende posto viene accolto da un artista di circo, poliedrico e brillante, che nel frattempo si sta preparando con attenzione per presentare il suo spettacolo. Tutto sembra procedere per il meglio. Ma, come spesso accade in questi casi, il destino è in agguato: presto verrà catapultato in un mondo di scivoloni, equivoci e errori.

Un ospite indesiderato e il suo ingombrante bagaglio scateneranno una serie di problemi che daranno vita a una situazione esplosiva, fatta di cadute, svenimenti, combattimenti improvvisati, disastri e ogni genere di imprevisto. Gli elementi del circo sulla scena si mescolano con gli oggetti quotidiani: gli attrezzi da giocoleria diventano armi, mentre gli accessori quotidiani si trasformano in arnesi virtuosistici, in continuo cambiamento. Nel frattempo i due maldestri protagonisti di questo sgangherato spettacolo ‘distruggono’ implacabili la scena, tra le risate del pubblico, che ne vedrà davvero delle belle. Il divertimento è assicurato.


La rassegna “Piccoli comuni si raccontano, e incontrano la cultura” prevede sempre per oggi il concerto “Racconto di un quartetto d’archi, tra contrasto e armonia” in programma alle 21 nella chiesa dell’Annunziata di Castelforte. Ancora musica infine anche domenica 11 ottobre alle 18 presso il Castello baronale di Maenza, con l’Ensemble Quattro chitarre suonano la gioia, che eseguirà brani di Carulli, Monteverdi, Bach, Scarlatti. Come già detto, l’articolato progetto comprende tutte le cinque province del Lazio. In particolare, per quella di Latina, i centri coinvolti sono: Maenza, Norma, Ponza, Roccasecca dei Volsci, Ventotene.

Devi essere collegato per poter inserire un commento.