Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

p-18-4di4 s 14 70a corrida23 casa-di-giuditta-e-filippo-vitiello

Ponza, la festa dell’Assunta a Le Forna

a cura della Redazione

In occasione della ricorrenza della Madonna dell’Assunta, patrona della frazione più popolosa di Ponza, Le Forna, non ci sono stati festeggiamenti e iniziative di carattere civile e di intrattenimento, come era prevedibile, ma non sono mancate le celebrazioni religiose, che hanno ugualmente permesso alla popolazione di esprimere i suoi sentimenti più profondi di fede e devozione.


Come era già accaduto a giugno in occasione della ricorrenza del patrono di Ponza, San Silverio, anche in questa circostanza la statua di Maria Assunta in Cielo è stata portata fuori dalla chiesa, intorno alle 18, è stata collocata su un camioncino, ed ha attraversato la strada che arriva fino alla punta estrema dell’isola, Punta Incenso.
Successivamente è arrivata anche a Cala Feola.

Lungo il percorso i fedeli l’hanno attesa ai due lati della carreggiata, con canti e preghiere; al ritorno, verso le 19, una santa messa è stata celebrata da padre Salvatore sul sagrato, con le persone opportunamente distanziate e con indosso la mascherina, in perfetta osservanza delle norme anti covid. Certo, è mancata la folla degli scorsi anni, l’andirivieni di macchine e bus per trasportare residenti e turisti, la musica, le bancarelle, ma non si è perso il senso propondo di questa ricorrenza che scandisce il fulcro dell’estate. L’evento religioso come ogni anno è stato preceduto dal rito della Novena, molto caro e sentito per gli abitanti della zona, ma anche per tanti ponzesi che raggiungono la frazione di Le Forna per parteciparvi.

Non resta che dare appuntamento a tutti alla festa patronale del prossimo anno, sperando di poter essere tutti più sereni e fiduciosi nel futuro, con la benedizione e la protezione della Madonna Assunta in Cielo.

Devi essere collegato per poter inserire un commento.