Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

i-25-bis p-18 u-08 ambrosino-01 k2-28 105

La Sfinge, con Anna Mazzella Ponza… è in arte

di Luisa Guarino

 

Ha aperto i battenti i primi di agosto a Ponza la Galleria d’arte La Sfinge, nella centralissima Piazza Carlo Pisacane, all’interno dei locali un tempo occupati dallo storico Banco di Napoli. Ad avere questa magnifica idea, alquanto controcorrente visti i tempi, è un’autentica cultrice d’arte molto nota e accreditata nel territorio del Golfo di Gaeta, Anna Mazzella Marciano, che ha voluto esportare anche nella nostra isola, di cui è originaria, la grande passione della sua vita. La galleria La Sfinge infatti è nata a Formia ben cinquant’anni fa, nel marzo del 1970, ed ha avuto una lunga e gloriosa ‘carriera’ diventando negli anni un importante punto d’incontro e luogo di scambio per numerosi artisti provenienti da varie parti d’Italia, nonché dal prolifico sud pontino.

Anna ha seguito con impegno l’attività, curandola come una creatura, affascinante e preziosa, insieme al marito Peppino, scomparso da qualche anno. Dopo un lungo periodo di soddisfazioni e successi però l’ormai famosa “Sfinge” conclude la sua attività. Ma Anna non si dà per vinta, e dopo un lungo periodo di assenza, proprio il 1° marzo 2020, a distanza di cinquant’anni dalla prima inaugurazione, dà nuova vita alla galleria. Lo spazio espositivo Galleria La Sfinge – Vivere l’Arte torna ad esporre le opere dei suoi artisti, con un particolare omaggio a Peppino Marciano, in Via Vitruvio 95 a Formia. Da Formia a Ponza il passo è breve: Anna Mazzella riscopre ancora una volta le sue radici, mai dimenticate e sempre coltivate, e coinvolge la comunità ponzese nella sua magnifica avventura tutta a colori. Lo fa nel mese clou delle vacanze, nonostante la situazione problematica che stiamo vivendo.

E negli spazi di Piazza Pisacane ospita una rassegna che comprende lavori di artisti che operano dal 1900 al 2020. Alcuni nomi: Attardi, Bay, Bartolomeo, Borghese, Bergonzoni, Basile, Brindisi, Cantatore, Carpintieri, Cecioni, Crippa, Fert, Farina, Gentilini, Isola, Miele, Migneco Montanarini, Monachesi, Pedicini, Polewka, Purificato, Quaglia, Russo, Rosato, Omiccioli, Rossini, Soscia, Sassu, Sutherland, Staeowiesky, Simione, Tieri, Tamburi, Zanetti.

Una curiosità che non mancherà di colpire i turisti e i residenti più attenti e sensibili. Dalla parte opposta della piazza, accanto al bar Tripoli, da quest’estate si trova un altro spazio dedicato all’arte: le opere del giovane Matteo Ponzi, con le sue sculture “spaziali” ispirate a stelle, pianeti, lune. Negli scorsi anni il locale si trovava a metà di Corso Pisacane. Un motivo in più, oltre ai drink, gli apericena, gli after hours, la movida e tutto il resto, per frequentare e vivere il cuore del centro storico dell’isola: sul porto, a respirare arte.

 

Devi essere collegato per poter inserire un commento.