- Ponza Racconta - https://www.ponzaracconta.it -

Un ricordo di Augusto Vanarelli a quarant’anni dalla scomparsa

riceviamo da Cristina Vanarelli e volentieri pubblichiamo 
.
Augusto Vanarelli
pittore scultore designer
[1]
Augusto Vanarelli ritratto da C. Abate

Il 3 agosto 1980 veniva a mancare Augusto Vanarelli.

Nel mese a lui caro che amava trascorrere a Ponza, l’Isola bella. Diceva dargli la carica per affrontare l’inverno.

Ma ogni giorno di ogni stagione, nel suo studio di via Margutta creava instancabilmente oggetti, progetti, mobili, sculture, invenzioni d’arte.

[2]

Augusto Vanarelli, Periodi 
Aprezzato Artista, vincitore di Concorsi Nazionali le sue opere si trovano in diversi Musei.
Contrario ad ogni forma di compromesso nonchè alle regole di mercato, si è dedicato alla sua opera in un lavoro solitario.
Ricerca e sperimentazione hanno caratterizzato i suoi lavori già dagli anni ’50 (metalli, materiali plastici, superfici rifrangenti ecc.)Si definiva comunque pittore ma era restio a vendere le sue opere, diceva essere come suoi figli.
Gillo Dorfles riferendosi ad artisti del suo genere ne descrive la loro arte “volta più alla ricerca disinteressata che all’intento speculativo”
[3]
Curriculum
(cliccare sull’immagine per ingrandire)

Forse per questo motivo o per la sua multiforme creatività, oltre a partecipare ai Concorsi, si è dedicato all’arredamento progettando grandi opere pubbliche e private, molte delle quali pubblicate.

[4]
Ponza, la teca che contiene l’urna di Augusto Vanarelli