Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

i-07 u-07 k2-17 104 250px-burkina_faso_orthographic_projection-svg_ Un rimorchiatore rimesso a nuovo

Il Consiglio Comunale del 30 luglio

segnalato dalla redazione

.

ll Consiglio Comunale convocato per le 11,30 di ieri, 30 luglio 2020, ha espresso queste alate indicazioni (riprese da “La Casa dei Ponzesi”, insieme al Commento sottostante di Giovanni Califano).

.

ORDINE DEL GIORNO APPROVATO IN CONSIGLIO COMUNALE CIRCA I PROBLEMI DERIVANTI DALL’ECCESSIVO AFFLUSSO NELL’ISOLA  DEI GIOVANI.
—–‐——-‐———
Stante l’importanza dell’argomento ci dispiace solo che la minoranza non lo abbia votato, ciecamente avviluppata nel tipico gioco della demagogia e del teatrino ad uso elettorale. Ad ogni buon fine trascriviamo di seguito il testo approvato dal Consiglio Comunale:
“Ciò che alcune settimane fa non era prevedibile e faceva presumere un’estate turistica di basso tono, con l’avvento della terza fase che ha abolito quasi tutti i divieti lasciando alla responsabilità individuale l’onere di affrontare il corrente periodo di emergenza, si è rivelato, al contrario, un evento di straordinario afflusso turistico.
Ciò premesso, quest’anno, ugualmente la presenza dei giovani che prediligono venire in quest’isola tradizionalmente nell’ultima decade di luglio, si presenta molto più cospicua degli anni precedenti in conseguenza del fatto che la pandemia da covid 19 ha determinato uno spostamento di prossimità anche per tale tipologia di turismo.
La presenza della notevole massa di giovani, molti dei quali minorenni, porta con sé, particolarmente nelle ore notturne, come sempre, fenomeni di assembramento, movida, molestie e schiamazzi.
Molte sono le condotte aggressive e offensive nonché tanti anche i danni provocati a persone e cose.
Tali comportamenti messi in atto per lo più da frange facinorose che coinvolgono altri giovani nell’effetto “branco”, sono irrispettose della dignità umana, del diritto alla convivenza civile dei cittadini e offendono profondamente l’intima moralità di una popolazione adusa al culto dell’accoglienza, della buona educazione e dell’esistenza pacifica.
Tali comportamenti proprio perché compiuti al cospetto di tale popolazione con siffatte caratteristiche, sono sentiti maggiormente inaccettabili e vanno additati alla pubblica esecrazione.
Per questi motivi,
IL CONSIGLIO COMUNALE
– esprime la più viva condanna per gli iniqui comportamenti citati in premessa e la netta disapprovazione per coloro che li favoriscono;
– la solidarietà a tutti coloro che subiscono gli effetti negativi di tali comportamenti nonché l’apprezzamento per coloro come ad es. la cooperativa barcaioli e l’associazione dei taxi, che hanno messo in atto azioni dirette a contrastarli;
– l’invito ai genitori di vigilare attentamente sui propri figli e di accompagnarli direttamente nel periodo della vacanza per evitare che siano attori o restino coinvolti in incidenti di varia tipologia nonché evitare possibili responsabilità giudiziarie;
– l’invito alle agenzie immobiliari di non dare in locazione appartamenti ai minorenni privi di accompagnamento genitoriale o, comunque, di persona maggiorenne debitamente ed espressamente delegata dai genitori per la vigilanza;
– la raccomandazione ai gestori di bar e simili, agli esercizi per la vendita di bevande alcoliche e superalcoliche nonché agli esercizi di generi alimentari di non vendere ai minori le bevande alcoliche in quanto vietato dalla legge;
– l’invito al Sig. Questore di Latina di inviare nell’isola, per la vigilanza della cospicua presenza dei giovani come in premessa richiamato, un ulteriore rinforzo della presenza delle forze dell’ordine, atteso che lo stesso su richiesta del Sindaco ha già provveduto ad inviare in loco n. 2 auto dei Carabinieri con relativo equipaggio.”
***
Fin qui il comunicato del Comune
A commento, Giovanni Califano esprime il suo parere…
Ma che supercazzola è mai questa? Sottostimate a tal punto l’intelligenza dei ponzesi da far un consiglio comunale il 30 luglio (a giochi ampiamente belli che fatti) pieno zeppo di demagogia?
Davvero non sapevate che come ogni anno a fine luglio saremmo stati invasi dai pariolini? Buongiorno eh!
“Alcune settimane fa non era prevedibile” : e certo, questi “avventori” hanno prenotato case ed aliscafi last second… Per cortesia!
La verità è che per l’ennesima volta avete dato dimostrazione di aver improvvisato politica e turismo, perché una situazione del genere era ampiamente preventivabile e, giocoforza, ampiamente regolabile, altro che inviti alle agenzie a non locare: la Guardia di Finanza che ci sta a fare su quest’isola? Suppongo i propri rappresentanti abbiano spulciato uno per uno ogni singolo contratto stipulato ex lege da un genitore o da un maggiorenne diverso dal genitore ma munito di dichiarazione di assenso rilasciata dai genitori stessi del minore….
Inviti ai genitori? Sveglia: i genitori di questi ragazzini erano i pariolini di 30 anni fa (che quando la facevano fuori dal vaso venivano presi a schiaffi), degli inviti se ne sbattono beatamente.
Raccomandazioni ai bar e agli esercizi commerciali di non vendere alcolici ai minorenni? Il divieto di vendita di alcolici ai minorenni è legge dello Stato, non va mica raccomandato o ricordato! Siete caduti dal pero anche in questo caso; ribadisco, la GdF e/o i Carabinieri che esistono a fare? Possono giustificare la loro presenza su quest’isola in maniera concreta e fattuale oltre che nello sprecare carburante?
Sulle forze dell’ordine, infine, meglio stendere un velo pietoso: le chiami e non rispondono, rispondono e non intervengono, vai in caserma e ti rimandano indietro perché sono chiusi, gli fanno risse sotto al naso e si barricano negli uffici, multe ad personam, delinquentelli si tuffano in mare e per quell’unica volta che davvero possono anzi devono sprecare carburante col gommone, rimangono ancorati!
Presumo che il Prefetto dorma esattamente come le Ffoo e l’amministrazione…
Cosa vi fa anche solo minimamente pensare che “ben” 2 auto in più di CC possano cambiare una situazione totalmente fuori controllo?
Hai voglia ad andare in TV a dire che a Ponza è tutto sotto controllo, che non è vero che non ci sono assembramenti, che la movida è a norma, che Ponza è vittima di chissà quale complotto mediatico.
La verità è sotto gli occhi di tutti; un grosso immonnezzaro lasciato a sé fintantoché ci si riempie la tasca.

Devi essere collegato per poter inserire un commento.