Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

u-12 u-29 v5-3a l-13 m2-33 250px-burkina_faso_orthographic_projection-svg_

De senectute. Siparietto

di Francesco De Luca

 

Sarà la mascherina antivirus ma … non so se capita anche a voi di dover ripetere la domanda più volte prima d’essere capito dall’ ascoltatore. Sarà che il mio parlare è quasi sempre rivolto a persone di una certa età… e allora, si sa, l’udito si è un po’ affievolito.

Zi’ ’Ntunino non concorda con me. Nun so’ i recchie pe’ chi nun vo’ senti’ (per chi non vuole sentire non è questione di udito). E infatti si ascolta poco e si prosegue a testa bassa per la propria strada.

Tutto legittimo giacché ciascuno deve seguire il percorso che ritiene giusto, perché lo convince di più, ma non può non tener conto di quanto si dice intorno a lui. è  questione di intelligenza, non di trasformismo!

Benedetto metodo democratico! È l’espediente finora più elaborato che la cultura abbia approntato per sfuggire agli errori di una scelta individuale. Ma bisogna conoscerlo, non solo, poi occorre apprezzarne i pregi, e infine sottostare alla sua logica, che richiede compartecipazione. Parola lunga e di difficile uso.

E pensare che la storia di Ponza è ricca di esempi riguardanti personaggi arroccati nel proprio io. Tutti finiti in un dimenticatoio dal giudizio unanimemente negativo

“Fa’ comme ’u ciuccio ’i Bartulino: pe’ nun da’ retta a ’u padrone se menaie dint’u cavone. Si se fosse fermato a i cummanne, mo stesse ancora raglianno.

Devi essere collegato per poter inserire un commento.