Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

foto-0002 k1-20a 114 23 49 68a

“La Galite” in versione inglese

di Silverio Lamonica

.

Il dr Biagio Vitiello ci porta a conoscenza che Michel Vitiello, suo cugino residente in Delaware (U.S.A.), dottore in Filosofia e già Professor Organizational Behavior (strategie comportamentali all’interno di gruppi) presso lo Stevens Institute of Techonology nel New Jersey, ha tradotto in lingua inglese la memoria su la Galite di Achille Vitiello con una nota introduttiva, che traduco in italiano:

“Qualche anno fa, ho conosciuto di sfuggita Achille Vitiello. Siamo cugini in secondo grado, come ama spiegarmi: mio padre e suo padre erano cugini in primo grado. Nelle rare occasioni in cui siamo stati insieme, ho scoperto che è un signore veramente adorabile, affezionato alla sua famiglia ed ama molto la vita. Starei ad ascoltare per ore le storie che danno forma ad una nuova vita, attraverso la sua combinazione di accenti provenzali, corsi, ponzesi, galitesi, italiani e tunisini, unica nel suo genere. Dopo che le nostre famiglie s’incontrarono sull’isola di Ponza, nel 2014, Achille mi ha fornito questo manoscritto. Ne ho fatto copia per un nostro parente, il dr. Biagio Vitiello, medico dell’isola. Egli ha proceduto a tradurre in italiano l’opera ed a pubblicarla su un sito web locale (www.ponzaracconta.it), in 12 puntate.

Biagio mi ha chiesto se per caso non avessi intenzione di tradurlo in inglese, cui ora do seguito. In  questo processo, ho cercato di mantenere la voce di Achille, talvolta a scapito dell’originale struttura grammaticale. So che mi perdonerà”.
Michel Vitiello

 

In questo modo si arricchisce ulteriormente la possibilità di conoscere l’affascinante storia di nostri conterranei ponzo-galitei, di cui molti emigrarono negli U.S.A. come i genitori del Prof. Michel (Mike) Vitiello.

Per ulteriori ricerche, digitare in “cerca nel sito” la parola chiave “La Galite”

 

In formato .pdf  La Galite , versione in inglese del libro tradotto da Michel Vitiello

Devi essere collegato per poter inserire un commento.