Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0047-047 i-23 bp k2-10 v7-19 si

Un’altra sconfitta per la Bull Basket Ponza

inviato in Redazione da Paolo Iannuccelli

 

 

BULL BASKET PONZA 35
UNIFORTITUDO POMEZIA 44

5-7 9-22 6-10 17-5

BULL BASKET PONZA
Corona 10, Velletri, Colabello 10, D’Angelo 2, Polverino, Soscia 5, Magnanimi 2, Libonati, De Angelis, Stamengna, Perini 6 Coach Di Maria

UNIFORTITUDO 
Georgeva 12, Necci, Marinangeli 5, Pace 2, Gallina 2, Ramella, Caracci 6, Piozzi 4, Di Clemente 6, Serio, Grimaldi C 4, Grimaldi G. 1. Coach Basinelli

Arriva un’altra sconfitta per la Bull Basket Ponza, le ragazze di Coach Di Maria infilano la quinta sconfitta nelle sei gare disputate nel 2020.
Gli infortuni e le assenze pesano moltissimo sul gioco delle biancoverdi e in campo non si riesce a produrre gioco e punti, questa è la sintesi anche dell’ultima giornata giocata al PalaRisaliti di Latina dove ospite di turno è la Unifortitudo Pomezia, squadra esperta e battuta all’andata con una prova strepitosa e che purtroppo le torelle non sono riuscite a replicare.

Solite assenze tra le convocate che tra impegni e infortuni non faranno parte della gara; pronti e via, è la Bull che segna per prima, una bomba di Colabello fa ben sperare, le squadre difendono bene, gli attacchi vengono neutralizzati ed il primo parziale termina per solo 5 a 7 in favore delle pometine.
Secondo quarto invece,  dove in campo scende solo la squadra romana, il parziale recita 7 a 22, la Bull è in bambola, le ragazze non riescono a scalfire la difesa rossa e coach Di Maria pur facendo ruotare le effettive non riesce a far decollare il gioco, le solite Corona e Colabello sono le uniche a marcare il referto in questo quarto e si va negli spogliatoi con un meno 17 pesantissimo.

Durante l’intervallo si prova a far quadrato, alcuni aggiustamenti vengono riportati in campo e qualcosa si comincia a vedere, si riparte con il canestro di D’Angelo e Magnanimi ma è  sempre Pomezia a chiudere il parziale in positivo e accumula altri punti di vantaggio.

Ultimo quarto che inizia quasi in sordina, poi tre bombe di fila, 2 di Perini e una di Soscia ravvivano la gara, coach Basinelli deve chiamare time out, le biancoverdi hanno ricominciato a giocare e in una fiammata si portano sul meno 8, un paio di fischi dubbi e un po’ di stanchezza accumulata, non permettono alle ponzesi di completare la rimonta. La Bull termina con un meno 9 che deve far recriminare ed anche riflettere. Terzo posto per ora non a rischio, ma si dovrà guardare bene ai prossimi due turni, gli ultimi della prima fase di questo campionato.

Coach Di Maria: “Respingo le attenuanti delle assenze, perchè abbiamo dimostrato più volte di aver giocato in condizioni critiche e con poche effettive, questa gara è l’emblema della situazione che da tempo lamento, poco allenamento e un po’ di superficialità nelle scelte in campo. Sono dispiaciuto per chi ci mette il cuore e non solo. Colabello gioca da tempo su un vecchio infortunio, Corona si sbatte in ogni dove del campo per tappare le falle, Perini è addirittura scesa in campo contro ogni parere medico, insomma degli esempi da seguire e così come spesso elogio l’atteggiamento delle mie, questa volta voglio far leva su questa prestazione per stimolare loro quella concentrazione e intensità che hanno dimostrato di avere nelle scorse gare.
Nessun dramma comunque, ogni partita ci insegna qualcosa e lo strepitoso girone di andata che abbiamo effettuato, ora, ci dà la possibilità di sbagliare e prepararci per i play-off”.

Nessun dramma quindi per il coach, prossimo appuntamento Lunedì  2 Marzo alle 20.45 ad Anagni contro la locale squadra femminile.

A.s.d. Bull Basket
Ufficio Stampa

Devi essere collegato per poter inserire un commento.