Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

h-14 l-07_0 u-21 p-04 s-_silverio_febbraio_1961 Spugne che si contengono lo spazio

Una canzone per la domenica (78). Formidabili quegli anni

proposta da Silverio Guarino

.

Con il mio gruppo dei “Cadillac Dream”, ho chiesto di mettere nel nostro programma un pezzo “speciale”, il primo che ho cantato nel mio “complesso” degli anni ’60, “I Monaci”.

Si tratta di: “With a girl like you”, dei Troggs, un gruppo beat degli anni ’60 (1966, per la precisione).
Da Youtube, insieme al video, in “Show more”, anche il testo inglese.
“I want to spend my life with a girl like you”
“Voglio trascorrere la mia vita con una ragazza come te”.

.

.

Ascoltatelo, è semplicemente delizioso, orecchiabile e musicalmente gradevole. Quattro accordi quattro, con un piccolo inciso, che finisce sempre con lo stesso desiderio: “Can I dance with you”.
“Posso ballare con te?”
Era il massimo della sfacciataggine che si poteva avere in quegli anni, per poter stringersi al petto l’oggetto del desiderio, la più bella e la più contesa.

E mi fa ricordare proprio quella sfida che si perpetuava ogni volta che si andava a ballare nelle case di famiglia, alle cinque di pomeriggio, con tanta luce (solare e artificiale a disposizione) che impediva o limitava approcci conturbanti.

Come quando, proprio in una simile occasione (dopo la gita di un “Pascone” di quegli anni) un certo Sandro Russo mi affrontò dicendomi a bassa voce: “Levati dalle palle…”, solo perché anche io mi adoperavo intensamente a cercare di ballare con colei che era la più bella (continua ancora oggi ad esserlo) e la più contesa della compagnia.

“Can I dance with you?”
Altro che sms, whatsapp o Facebook.
Solo che in quel modo qualche amicizia andava a rotoli.
Ma non la nostra, vero Sandro?

Devi essere collegato per poter inserire un commento.