Ambiente e Natura

Ponza… E’ arrivata!

di Giuseppe Mazzella

Buona idea quella dell’Assessorato al Turismo di mettere in vetrina Ponza e altre località del Lazio, ma la promozione è ben poca cosa se per arrivare a Ponza ci vogliono ancora tre ore di navigazione, lo stesso tempo di cinquanta anni fa; se le infrastrutture principali, come la sanità, languono; se la portualità è in stato confusionale.

Bene i cartelloni, ma non saranno sufficienti da soli a rilanciare un’immagine appannata. Un Assessorato può fare ben altro per curare l’immagine di una Regione e della nostra isola in particolare. Sarebbe utile, per esempio, che si armonizzassero le politiche turistiche, che si promuovessero incontri tra comuni vicini per ottimizzare i collegamenti. E invece, ancora una volta, ogni realtà comunale, costretta dalla mancanza di visione di insieme, si trova a beccare il comune vicino, come i capponi di Renzo, nella vana speranza di fare il proprio utile.

Giuseppe Mazzella

 

1 Comment

1 Comment

  1. marKo

    14 Giugno 2011 at 15:57

    Giuseppe Mazzella centra gran parte del problema secondo il mio parere, anche se una soluzioncina più facile ci sarebbe.
    Sabato scorso decisi di passare la Domenica ed il Lunedi a Ponza con mia moglie e due figli di 17 anni. Per arrivare a Ponza o si prende l’aliscafo o la nave. Con l’impennata dei prezzi prendere l’aliscafo e’ a dir poco proibitivo quindi l’unica soluzione e’ la nave ma ahimè per poter prendere la nave delle 9 bisogna prendere il treno delle 6 e 45 da Roma. Non voglio nemmeno pensare a quali aerei arrivino ed a quali orari però un po’ di coordinamento con le navi che arrivano a Ponza si potrebbe fare, che ne so magari mettere la nave alle 10 da Formia visto che da Anzio non se ne parla.

È necessario effettuare il Login per commentare: Login

Leave a Reply

To Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: