Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

u-27 t2-9 q-60 corrida17 la-famiglia-vitiello-seduta-su-gli-scogli-giuditta-luca-maria-monica sl372205

Rassegna Stampa & Meteo 180. La settimana da lunedì 22 aprile 2019

a cura della Redazione . Venerdì 26 aprile RASSEGNA STAMPA ON LINE Da cacciapassione.com del 24 aprile: Inanellamento a Ponza: pigliamosche, tortore e cannaiole aprono le danze della migrazione La stazione di inanellamento dell’Isola di Ponza ha aggiornato le informazioni relative agli ultimi giorni di catture. A Pasquetta le reti sono rimaste chiuse a causa di una nuova tempesta ...

Leggi...

Altri commenti sul 25 aprile

segnalati da Tano Pirrone   Stanco di riscrivere ogni anno le stesse cose, ogni anno insufficienti per il montare costante di un’oscura minaccia di qualunquismo fascistoide, nelle sue varie forme nostalgiche, neo, neonazi, populistiche ecc., mi metto a rimorchio di Sandro Russo, che ha citato l’ottimo compagno di viaggio Michele Serra, per ...

Leggi...

“Tore ’e Crescienzo”, presentazione il 30 aprile a Latina

segnalato da Paolo Iannuccelli . Comunicato stampa Circolo Cittadino Martedì 30 aprile, alle 17.30, nella sala conferenze Orazio Di Pietro del Circolo Cittadino a Latina, in piazza del Popolo, verrà presentato il libro dell’autore ponzese Franco Schiano “Tore ’e Crescienzo”, a cura di Luisa Guarino e Paolo Iannuccelli. La caduta del Regno di Napoli ...

Leggi...

Dig Dig!… la nemesi

di Silverio Guarino . Chi di “Dig Dig” ferisce, di “Dig Dig” perisce… (per l’articolo precedente, leggi qui) Il caso ha voluto che per il tempestoso scirocco di lunedì di Pasquetta, non sono ripartito per Formia, ma l’ho potuto fare solo il martedì 23 aprile. La mattina, mi sono risvegliato con il suono del martello ...

Leggi...

Il ricordo del 25 aprile per non dimenticare

riceviamo dal portavoce della Casa dei Ponzesi e pubblichiamo . Fu Alcide De Gasperi a decretare il 25 aprile “festa nazionale”. Quel giorno di 74 anni fa, la Wehrmacht, forze armate tedesche, e i fascisti della repubblica di Salò iniziarono l’arretramento, abbandonando le città di Milano e Torino. Nella città meneghina Sandro Pertini, futuro ...

Leggi...

Nonno, perché sulla bandiera d'Europa ci sono 12 stelle?

di Enzo Di Fazio   Il 26 maggio si va a votare per eleggere il nuovo parlamento europeo. Questa tornata elettorale è piena di incognite. L’avanzata dei partiti euroscettici e ancor di più di quelli sovranisti sta minando fortemente la capacità di coesione e di tenuta del gruppo dei 28 (27 se e ...

Leggi...

La storia raccontata dai film (6). Il sorpasso

di Gianni Sarro   In stretta  connessione con il ritratto di Gassman attore e uomo della precedente puntata, e con i temi della fame al cinema (leggi qui), Gianni Sarro affronta la commedia di  costume specchio di un'epoca attraverso un film monstre (1962, di Dino Risi). S. R. Capolavoro intramontabile del cinema, che travalica i ...

Leggi...

Il mondo di Fra’ Diavolo (6). La presa di Gaeta del 1799 e gli eventi successivi

di Pasquale Scarpati   Continuazione dalla puntata precedente (5) (leggi qui) La sollevazione Mentre parlavo strappò un filo d’erba e con quello si mise a giochicchiare nervosamente, annuiva. A me, però, sembrava già assorto in altri pensieri; così non appena io ebbi terminato: - Teramo – proseguì - fu la prima città del regno dove ...

Leggi...

Per Roberto

 

 

Riceviamo testo e foto da Lino Catello Pagano

La Redazione

 

Ciao Gennaro,

ho letto il tuo pezzo,  e penso che non avranno nemmeno una foto da mettere sulla tomba. Di Roberto l’unica foto che ho è quella che allego;  che possa servire anche da metterla sulla tomba, di lui . . . →: Per Roberto

A Roberto

di Noemi D’Andrea

 

Che triste destino la vita ti ha dato, che beffarda fine ha voluto serbarti.

Chiunque abbia messo piede a Ponza ti ricorda come “il matto con la radio” che girava per l’isola, quel ragazzo sporco e pieno di tic che ogni tanto strillava ed a volte si spogliava per strada.

. . . →: A Roberto

E’ morto Roberto

di Vincenzo Ambrosino

 

La notizia ha fatto il giro di Ponza passando di bocca in bocca, lasciando una tristezza e un vuoto enormi malgrado i turisti e il lavoro da fare.

E’ morto Roberto? Come è morto? Perché è morto? Stava male? Certo con questo caldo in quella roulotte di merda! Poverino ha . . . →: E’ morto Roberto

E’ morto Roberto

di Franco De Luca

 

E’ morto Roberto Coppa e non so se ponzaracconta riuscirà a pubblicare un articolo che non si fermi alla pietà e non si adagi sui sentimenti individuali (che peraltro ingenerano, in questi casi, soltanto frustrazione). Occorre indicare le responsabilità sociali che negli anni della sua esistenza hanno reso Roberto una . . . →: E’ morto Roberto

Commiato a Roberto Coppa

In tarda serata di ieri 10 luglio,  ho saputo della morte di Roberto Coppa detto “Roberto ‘i Scarrafone”

Egli,  nonostante la sua condizione di disperazione sociale ed economica ed in parte mentale, amava la vita.

Una vita sfortunata da sempre, dalla nascita fino alla fine dei suoi giorni; una vita passata tra grotte . . . →: Commiato a Roberto Coppa

Perché sono ponziano e non pontino

Dal libro di Ernesto Prudente “Biografia di un Paese “

Perché sono ponziano e non pontino

L’ultimo scontro tra ponziano e pontino l’ho avuto, così, involontariamente e senza astiosità, con un giovane ponzese, un ponzese Doc. Figlio di miei amici e, soprattutto nipote di quel Tommaso che . . . →: Perché sono ponziano e non pontino

Comunicazione di Assunta Scarpati

Il 23 luglio, alle ore 13.30 su Rai 2 ci sarà un’intera puntata di Sereno variabile dedicata a Ponza…

Buona visione a tutti!

 

Assunta Scarpati