Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0026-026 d-01 p-18-1di4 u-24 sbb Latterini in controluce

Il nuovo Messia

by Sang’ ’i Retunne

 

Assuntina –  Giggi’ mo’ vide  d’a furni’ che me so’ propriete  stancata. He capite sì o no? Giggino – ’Ueeee! Tu m’he lascia’ sta’ e basta! Cca  cummann’ io! È chiaro?

As – Ah cummanne  tu? E allora, caro cummannatore, da questa sera bottega chiusa. Nisba divertimento! E po’ vedimme . . . →: Il nuovo Messia

Pisaca’ 1938 (2)

di Marcella Sansoni

 

Caldo, faceva già caldo e Arina decise che avrebbe fatto la turistica, avrebbe preso il sole e sarebbe diventata scura come la sua amica. Kavita, abbracciando la custodia del violino, dondolava assieme alla vecchia nave e ricordò all’amica che i soldi non erano molti e che il loro progetto era . . . →: Pisaca’ 1938 (2)

Il manifesto di Ponzaracconta

di Rita Bosso

 

La campagna elettorale in corso, l’uscita dalla redazione di tre suoi membri ci inducono a ribadire le ragioni della presenza di Ponzaracconta nella comunità dei ponzesi. Sono le stesse ragioni di sempre, scusateci se siamo ripetitivi.

–          Siamo la piazza in cui ogni ponzese (di nascita, d’elezione, di origini) . . . →: Il manifesto di Ponzaracconta

’U rre d’i sangh’i retunne

by Sang’ ’i Retunne

 

Giggino – E’ inutile che dito e che fato, accà non c’è stato mai nisciuno più meglio di isso. E’ chiaro? Sang’ ’i Retunne – Giggi’, si dice “meglio”, senza più.

Gg – Uvvì? Sei di parte e basta! Mo’ pecché nun te sta simpatico che t’ha chiammato cafone bastardo, . . . →: ’U rre d’i sangh’i retunne

Buffa la vita… (3)

di Pasquale Scarpati

.

Per la puntata precedente: leggi qui

Ai margini, invece, della curteglia di nonna Tummetella, ai Conti, un pozzo raccoglieva l’acqua piovana che defluiva dai canaletti posti intorno ai tetti a cupola. Era l’acqua usata quotidianamente; mentre in un altro pozzo non molto distante, chiamato ’u . . . →: Buffa la vita… (3)

Caccia grossa

by Sang’ ’i Retunne

 

Giggino – Eppure cocche iuorn’ ’i chist’ m’accumprumètt’. I’ m’accanosch’ bbuone. Faccie ’nu maciell’! Sang’ ’i Retunne – Giggi’, e che madonne! Stavi tranquillo e mo’ ti stai agitando un’altra volta? Ch’è stato?

Gg – A me ’sti cusarelle storte me fanno ’ncazza’ assaie! SR – E quali sarebbero ’ste . . . →: Caccia grossa

La terza lista

by Sang’ ’i Retunne

 

Sang’ ’i Retunne – Assunti’ ho visto Giggino trafficare con dei fogli in mano e un fare sospetto: che sta cumbinanne? Assuntina – Saccie i muorte suoie che va ’mbruglianne!   Cca nun s’accapisce chiù nniente! Se parle sotte sotte e isse mett’a coppa a tutte quante.

SR – Tu lo devi tenere più . . . →: La terza lista