Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

e-12 e-14 ss26 103a 49 sl372202

La poltrona del dialetto (22). Si bastasse…

di Francesco De Luca

.

Pure a me è venuto il dubbio: è la poltrona a favorire la produzione del dialetto o piuttosto è il piacere del dialetto a sospingermi verso la poltrona? Certo è che il dialetto va coltivato. Ma… tralascio ogni ragionamento e mi lascio al nostro parlare…

. . . →: La poltrona del dialetto (22). Si bastasse…

Referendum impopolare

by Sang’ ’i Retunne

 

Giggino – E mo’ basta! Ogni limite ha la sua pacienza! Sang’ ’i Retunne – “Ogni pazienza ha il suo limite”.

Gg – Ah! Uvvi’ Pure tu sei incazzato!? SR – Lasciamm’a perdere. Cosa è questa volta che non va?

Gg – Sto raccogliendo le firme per fare . . . →: Referendum impopolare

Malattia e morte di Carnevale

by Sang’ ’i Retunne

 

Giggino – Secondo me qua ci sono responsabilità serie. Cca ’a cosa va a furni’ malamente! Sang’ ’i Retunne – Di cosa parli?

Gg – See se, tu faie fint’ ’i nun sape’…  Tu sai niente manche d’u fiasch’i ll’uoglie? È vero? SR – Giggi’, quante fai accussì, te desse ’nu . . . →: Malattia e morte di Carnevale

Nino Picicco con noi. La tammurriata “Aret’u curreduro”

di Francesco De Luca

 

Ci chiamò Assunta Scarpati, assessore alla cultura nell’Amministrazione Balzano: Ponza era stata invitata al programma Uno Mattina. Bisognava presentare delle chicche culturali dell’isola.

Avevo scritto Aret’u curreduro come una tammurriata perché i versi dovevano seguire il ritmo del tamburo. Nino suggerì di utilizzare il grande tamburo del ‘dragon . . . →: Nino Picicco con noi. La tammurriata “Aret’u curreduro”

Epicrisi 113. Dopo il lungo letargo… quale primavera per Ponza?

di Vincenzo (Enzo) Di Fazio

.

A metà settimana sono stato a Ponza e la prima cosa che mi piace fare quando arrivo a casa è affacciarmi al balcone che dà sulla bella baia di Sant’Antonio. Chiudo gli occhi come farebbe un direttore d’orchestra, respiro profondamente e in pochi istanti mi . . . →: Epicrisi 113. Dopo il lungo letargo… quale primavera per Ponza?

Stanno solo all’inizio!

by Sang’ ’i Retunne

.

Sang’ ’i Retunne – Giggi’, ma dimme ’na cosa, alle prossime elezioni a chi voti? Giggino – Uggesù, e so’ dumande ’a fa?

SR – Devi capire che mai come quest’anno c’è un silenzio assordante: tutti quanti hanno fatto campagna elettorale fino a ieri, e mo’? …Unu silenzie. Mah! . . . →: Stanno solo all’inizio!

Sciò sciò, ciucciuvé! Ovvero l’arte d’appercantare

di Silveria Aroma

.

Silvia era riuscita a scansare il matrimonio con il cugino e si era fidanzata con mio nonno, l’uomo che aveva scelto C’era la guerra, e quando lui dovette partire lei non abbandonò i suoceri ormai avanti con gli anni. Lasciò la casa paterna e andò a vivere . . . →: Sciò sciò, ciucciuvé! Ovvero l’arte d’appercantare