Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

2009-07-15_19-22-25 u-09 k1-15a f-04 i-8 16

La contemplazione del nulla

by Sang’ ’i Retunne

.

Assuntina – Tu che sei più vicino a Giggino, cerca di sapere che tene ’a che ffa’ tutt’i iuorne abbasce i scoglie..! Sang’ ’i Retunne – Scusa, ma perché non lo segui e vedi cosa combina? Così resta una cosa tra voi due. Tu sai comm’è . . . →: La contemplazione del nulla

Epicrisi 144. Silenzio cantatore e… i limiti cognitivi

di Enzo Di Fazio

.

Mercoledì scorso ero al porto di Formia ad attendere un parente che arrivava da Ponza con la nave delle 14,30. Era quindi l’ora in cui, prossima al tramonto, l’aria, per lo straordinario tepore di questi giorni, era tiepida ed il sole, con ancora una buona ora . . . →: Epicrisi 144. Silenzio cantatore e… i limiti cognitivi

La poltrona del dialetto. ‘U fauzone

di Francesco De Luca

 

Sarei tentato, per carità paesana, di dire che ‘tipi’ come nella descrizione che segue non appartengono alla nostra comunità, ma onestà mi impone di affermare che, al contrario, individui simili ci sono accanto. Si camuffano e vestono abiti morali che nascondono le vere fattezze.

 

 

. . . →: La poltrona del dialetto. ‘U fauzone

Brutti mariuoli!

by Sang’ ’i Retunne

.

Giggino – Che paese è addiventate chisto?? Nun ce sta cchiù religgione. È ’nu schifo e bbasta! Sang’ ’i Retunne – Ahè Giggi’, he cummenciato bbuon’ ’a iurnata! Già stai ’ngazzato a chest’ora?

Gg – I tuoi paesani so’ ’na massima ’i mariuoli delinquenti. Chest’è! SR . . . →: Brutti mariuoli!

L’Isola che c’è ma… non c’è: considerazioni un po’ estemporanee di Veruccio (2)

di Pasquale Scarpati

 

Poi aggiunse [Veruccio – NdR]: “Bella storia! Qualcuno dice che è difficile. La difficoltà sta nel fatto che, d’estate, giustamente non gli si può dar retta, perché ognuno “tene ’a che fa’”, poi, negli altri mesi, dovendo eliminare le tossine dell’estenuante fatica, si chiudono tutti gli esercizi e tutte . . . →: L’Isola che c’è ma… non c’è: considerazioni un po’ estemporanee di Veruccio (2)

L’Isola che c’è ma… non c’è: considerazioni un po’ estemporanee di Veruccio (1)

di Pasquale Scarpati

.

Siede o per meglio dire si distende in mezzo al mare un’Isola che a volte si nasconde alla vista a causa dei vapori e della foschia, a volte appare chiara nel levante fresco e brizzolato. Quando ciò accade, dalle propaggini dei monti Aurunci appare talmente vicina che . . . →: L’Isola che c’è ma… non c’è: considerazioni un po’ estemporanee di Veruccio (1)

Storie di madri. (18). “Nunn’è Natale si nun ce stanne i strùfule”

di Enzo Di Fazio

.

Distesa su di un fianco, sul divano sistemato nella stanza di mezzo, si guardava e riguardava le mani, girandole continuamente ma con lentezza. Prima la sinistra poi quella destra.
 Non erano più le stesse. Da tempo. Da quando, sette mesi prima, l’operazione subita le aveva debilitato . . . →: Storie di madri. (18). “Nunn’è Natale si nun ce stanne i strùfule”