Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

ep-01 ms-01 v4-14a l-09 cl-01 galite-sud

In ricordo di Aniello. Col dì che muore

di Francesco De Luca

.

Nell’animo umano c’è posto per la ragione laica come per il sentimento religioso. Riporto questa canzone di don Luigi Dies in ricordo di Aniello De Luca.

Ha un testo velato di mestizia, anche perché trae dall’atmosfera del tramonto (il dì che muore) ispirazione per ricorrere . . . →: In ricordo di Aniello. Col dì che muore

Accarezzame

di Francesco De Luca

.

Gli anni erano quelli giusti. Quanti? Quelli giusti per essere disposti all’amore. Che parola! Impegnativa? Macché… aveva la leggerezza del crepuscolo sulla terrazza di Chiaiadiluna.

Il sole donava il consueto spettacolo del tramonto e noi a giocare coi sentimenti. Amici e amiche. Adolescenti. In subbuglio ormonale? . . . →: Accarezzame

Me voglio fa’ ‘na casa…

di Francesco De Luca

.

Chi sceglie di risiedere a Ponza può ben essere incluso nella categoria di coloro che vogliono farsi una casa ammiezz’o mare. Donizetti (1797 – 1848) scrisse la canzone Me voglio fa’ ‘na casa in napoletano, durante il suo lungo soggiorno nella città partenopea. E’ una canzone . . . →: Me voglio fa’ ‘na casa…

Epicrisi 206. Così questo è Natale!

di Giusepe Mazzella

.

Quanto mai opportuna, in questo nostro tempo, la bella canzone scritta da John Lennon e Yoko Ono, nell’ottobre del 1971, traendo spunto da un vecchio brano folk: nata come canzone di protesta contro la guerra del Vietnam e successivamente entrata a far parte dei “classici” canti della . . . →: Epicrisi 206. Così questo è Natale!

Caro mio Bambino Gesù

di Francesco De Luca

.

Lo so, voi direte: la ‘solita operazione nostalgia’. Ne sono cosciente, ma sento l’urgenza di lasciare ai giovani testimonianze. Sanno di nostalgia queste righe, sì, perché tutto il contesto paesano, umano, religioso è cambiato. Ed è per questa ragione che voglio rimarcare come nel dopoguerra, anni . . . →: Caro mio Bambino Gesù

Una canzone per la domenica (25). No potho reposare, magica interpretazione di Andrea Parodi e Anna Oxa

di Enzo Di Fazio

 

L’affidamento della “canzone della domenica” a persone diverse ha il pregio di proporre panorami musicali quanto mai eterogenei, ma sempre con la denotazione, da parte dell’Autore di turno, di grande coinvolgimento emotivo e capacità attrattiva, per il lettore. Come per questa immersione nel mondo della cosiddetta “musica folkloristica” . . . →: Una canzone per la domenica (25). No potho reposare, magica interpretazione di Andrea Parodi e Anna Oxa

T’arricuorde… Anie’? Sì… m’arricorde (6)

di Aniello De Luca

.

per la parte quinta, leggi qui

Dopo Dies venne come parroco don Michele Colaguori. A fianco della chiesa, sulla stradina, ci sono due stanze di proprietà della parrocchia. L’Azione Cattolica, allora era molto frequentata. Si chiese di poter utilizzare quei locali come sede. . . . →: T’arricuorde… Anie’? Sì… m’arricorde (6)