Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

a1-1 carnevale-1970 v2-24 corrida11 pescatori-1 veduta-2

Epicrisi 125. Alla ricerca di “indizi di felicità”

di Luisa Guarino

.

Suggestionata dal titolo dell’ultimo film di Walter Veltroni, “Indizi di felicità”, fin dall’inizio della settimana ho pensato di intitolare così la mia epicrisi di fine maggio. Però non sapevo a cosa sarei andata incontro: invece sono stata fortunata, parecchio direi. Perché gli scritti pubblicati in questi giorni . . . →: Epicrisi 125. Alla ricerca di “indizi di felicità”

Anna, comunista ischitana con bottega a Ponza

di Rita Bosso

.

È uscito un paio di giorni fa, per i tipi di Valentino Editore, Ischia, isola di Mussolini. L’autore, Benedetto Valentino, è giornalista, editore e patron del Premio Ischia, prestigioso premio internazionale di giornalismo giunto alla trentottesima edizione che annovera, tra i premiati, le migliori penne del giornalismo . . . →: Anna, comunista ischitana con bottega a Ponza

Donato il Confinato

di Rita Bosso

 

Donato il Confinato

INVITA

ponzesi, amici di Ponza, lettori di Ponzaracconta alla presentazione di APPonza, lunedì  29 maggio alle ore 17, nella Sala degli Specchi di Frascati (piazza Marconi, 3).

Da giugno Donato il Confinato andrà in giro per Ponza, a bordo degli smartphone di . . . →: Donato il Confinato

Epicrisi 124. Il bianco e il nero

di Sandro Russo

 

Siamo a tre settimane dalle elezioni, le liste sono state presentate e i ‘giochi della politica’ sono stati fatti; almeno quelli manifesti: sott’acqua certo ribollono mugugni e speranze, ‘dietrologie’ di ogni tipo e strategie dell’ultim’ora. Immagino che anche gli orientamenti individuali si siano in linea di massima definiti. I . . . →: Epicrisi 124. Il bianco e il nero

Umberto Tommasini: il fabbro anarchico (3)

di Rosanna Conte

 

Finito il confino a Ponza, la vita di Umberto non interrompe il legame che, pur sotterraneo, rimane con la nostra isola.

Iniziato qualche decennio prima col seme dell’anarchismo, recatogli dal fratello internato  sulla nostra isola durante la prima guerra mondiale, continua con nuove esperienze in cui incrocia spesso ex-confinati . . . →: Umberto Tommasini: il fabbro anarchico (3)

Umberto Tommasini: il fabbro anarchico (2)

di Rosanna Conte

 

per la prima parte: leggi qui

Nei ricordi di Umberto Tommasini il periodo del confino ponzese non è proprio negativo.

Nel complesso Le condizioni erano migliorate, anche il paese era migliore, più popolazione; c’erano due automobili che andavano su e giù, una piccola corriera faceva i collegamenti fra . . . →: Umberto Tommasini: il fabbro anarchico (2)

Umberto Tommasini: il fabbro anarchico (1)

di Rosanna Conte

.

Il primo anno ci hanno fatto fare il bagno al chiaro di luna! Che bel posto! C’era come una grande muraglia a strapiombo sul mare e c’era una bella spiaggia, tutta sabbia.

Umberto Tommasini arriva a Ponza nel 1928, col Garibaldi e col primo carico di confinati . . . →: Umberto Tommasini: il fabbro anarchico (1)