Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

u-25 f4-2 k2-15 si asilo-01 ss13

Per la festa della mamma

proposta da Silverio Lamonica

 

Si è mamme fin da bambine, perché l’amore materno sboccia assieme alla vita.

Questo è il senso della delicata poesia di Tommaso Lamonica (1918 – 1987):

Maternità

Infittiscono le ombre della sera

e dice alla sua bambola una . . . →: Per la festa della mamma

Maggio

di Silverio Lamonica

.

Maggio è considerato il mese dell’entusiasmo, della gioia, dell’allegria: aria mite, fiori che sbocciano, usignoli che cantano, tortore che tubano, bimbi che si rincorrono…; è tutta una festa. Eppure l’atmosfera festosa di maggio talvolta incupisce, proprio perché la felicità, nell’essere umano, è un sentimento “intimo” . . . →: Maggio

“Dall’isola, il mese di ottobre” di Sheiba Cantarano

segnalato da Luisa Guarino

.

L’arte non conosce stagioni: tanto meno la poesia, che ne è parte essenziale. Ritroviamo, a distanza di qualche mese, un’altra composizione di Sheiba Cantarano, di Latina, poetessa, attrice di teatro e docente di dizione, che per qualche tempo, diversi anni addietro, ha vissuto per . . . →: “Dall’isola, il mese di ottobre” di Sheiba Cantarano

Auguri di Pasqua

di Francesco De Luca

.

Non so fare diversamente. Quando mi dispongo alla serenità le parole prorompono in dialetto. Il linguaggio della fanciullezza… il linguaggio della terra. Di questa isola, bisognosa soltanto d’essere amata.

 

Na vita luntana… vecina a me

‘U ventariello d’a matina sape i . . . →: Auguri di Pasqua

Dal mare alla collina, evviva il dialetto che unisce

di Luisa Guarino

 

Il dialetto continua ad avere sempre un posto di riguardo sul nostro sito, e lo scritto di Sandro Russo (leggi qui), che cita Pinocchio, De Mauro, Prudente, ne è l’ennesima conferma. Mi piace in tale contesto dare notizia della cerimonia conclusiva di un concorso di poesie in dialetto riservato . . . →: Dal mare alla collina, evviva il dialetto che unisce

Di chiacchiere e di “Naviganti”

proposto da Silveria Aroma

.

Sul tavolo una sporta piena di scarola. Le foglie larghe ma tenere digradano dal verde pisello ad un verdino appena accennato, pallido, quasi bianco; al tatto regalano quella speciale croccantezza che soltanto le foglie provenienti dall’orto di casa portano in dono. È un giardino coltivato da . . . →: Di chiacchiere e di “Naviganti”

La poltrona del dialetto. (21). Vento

di Francesco De Luca

 

Approfitto della poltrona per distendermi. Mi frulla una novità: niente dialetto.

Alcuni anni fa venne a Ponza un pianista: Patrizio Bono. La nostra isola lo frastornò col turbinìo del vento per ogni dove. Non trovò pace in quei giorni. Per allevargli in qualche modo il fastidio gli diedi . . . →: La poltrona del dialetto. (21). Vento