Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

28-07-2005-0-18-52_0001 v4-6a fg s-59 29 06

San Giuseppe. La fine della festa

di Martina Carannante

.

Lunedì mattina, scendo a fare un po’ di spesa, il povero Zeppegna, solo e con il peso degli anni, ripulisce Santa Maria dai ‘postumi’ della festa di San Giuseppe. ” – Aaaah che festone!  Erano anni che non se ne vedevano così” – esclama . . . →: San Giuseppe. La fine della festa

La mia Zannone

di Domenico Musco

 

Senza volermi mettere in competizione con “La mia Africa” – anche se fatte le debite proporzioni le emozioni sono le stesse -, provo a condividere i miei ricordi su Zannone.

Andare ‘controcorrente’ mi è sempre piaciuto e, quando tutti andavano a Palmarola – da tutti considerata “l’isola” per eccellenza -, io con il . . . →: La mia Zannone

La Z di Zannone

di Silveria Aroma

 

Z zzz no, non mi sto addormentando; sto cercando. Ecco, trovato! Zannone.

La cucina con le mattonelle bianche a decori azzurri, almeno nei miei ricordi, la luce che entra dalla finestra, la donna anziana in piedi accanto al focolare prepara il caffè, l’uomo più giovane, seduto, parla con . . . →: La Z di Zannone

Epicrisi 115: “Tutti a Zannone, a spacca’ vastacciètt”

di Sandro Vitiello

.

Che strana è la storia; a volte fa brutti scherzi. Io nei miei ricordi d’infanzia di Zannone ho solo sentito parlare male. Tolta qualche fascina di legna, da portare obbligatoriamente a casa se si voleva mangiare, per il resto a Zannone ci si fermava lo stretto indispensabile. – . . . →: Epicrisi 115: “Tutti a Zannone, a spacca’ vastacciètt”

Un salvataggio contro corrente

di Domenico Musco

.

Certo è difficile pronunciarsi in un momento così difficile su Zannone perché spesso si fraintende quello che si dice. Per dirla tutta, nella diceria popolare Zannone sarebbe passata al Parco del Circeo perché il compare Ernesto Prudente, dopo aver avuto un litigio con l’allora guardiano dell’isola che decideva . . . →: Un salvataggio contro corrente

Abbiamo perduto un Poeta

segnalato da Sandro Russo

 

Abbiamo perso prima di tutto un poeta. E poeti non ce ne sono tanti nel mondo, ne nascono tre o quattro soltanto in un secolo. (…) Il poeta dovrebbe esser sacro. [Dall’orazione funebre di Moravia ai funerali di Pasolini – 5 nov. 1975]

 

È di ieri . . . →: Abbiamo perduto un Poeta

La poltrona del dialetto (22). Si bastasse…

di Francesco De Luca

.

Pure a me è venuto il dubbio: è la poltrona a favorire la produzione del dialetto o piuttosto è il piacere del dialetto a sospingermi verso la poltrona? Certo è che il dialetto va coltivato. Ma… tralascio ogni ragionamento e mi lascio al nostro parlare…

. . . →: La poltrona del dialetto (22). Si bastasse…