Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

c2-17 if p-17 u-04 k2-18 v4-7a

Le croci di Ponza. (8). Le Forna

di Irma Zecca

.

Per gli altri articoli della serie, digita – croci – nel riquadro CERCA NEL SITO, in Frontespizio

.

Nel continuare la nostra descrizione delle croci di Ponza, proseguiamo lungo la strada provinciale che attraversa l’isola da un capo all’altro.

A Trebbiente (‘Tre venti’, il . . . →: Le croci di Ponza. (8). Le Forna

L’otto dicembre

di Irma Zecca

 .

“Io te l’aggia cunsacra’…”  – queste sono le parole di una canzone che sempre mi fanno pensare alla festa dell’Immacolata.

Questa dell’Immacolata è tra le tradizioni religiose ponzesi, certamente la più bella.

Il tutto nasce con Monsignor Dies (’u parrecchiane), amante della musica e del canto e . . . →: L’otto dicembre

Spedizioni per l’Aldilà

di Irma Zecca

 .

È proprio il periodo giusto per raccontare una storia ponzese che ha origini antiche.

Quando muore una persona, durante la veglia a casa del defunto si può assistere ad una vera e propria richiesta di recapito oggetti. In casa arriva generalmente una persona non più giovanissima che . . . →: Spedizioni per l’Aldilà

Lettera a Teresa

di Irma Zecca

 .

Oggi, pronunciare il tuo nome, mi procura un dolore allo stomaco come se ricevessi un pugno. Cara amica mia, sei appena andata via …e già mi manchi.

Alle ore 14,00 squilla il mio telefonino, è Antonietta, rispondo: – Ciao, andiamo a mare? – in genere facciamo così nell’intervallo prima di . . . →: Lettera a Teresa

La memoria in una foto

di Annamaria Usai 

.

Il 26 giugno scorso abbiamo pubblicato un pezzo di Lino Catello Pagano dal titolo “Ricordi di scuola” (leggi qui)

Nella circostanza era stata inserita la bella foto inviataci da Lino, che riproponiamo, ritraente gli alunni della scuola di avviamento dell’anno scolastico 1962-63. A margine . . . →: La memoria in una foto

L’appriezz’ (7) …Questa è un’altra storia

di Irma Zecca

 

Anni Settanta, lavoro nella tabaccheria-profumeria di famiglia; all’epoca venivano a Ponza i veri turisti, quelli che facevano minimo un mese di vacanza (altri tempi!) e quelli che avevano la casa a Ponza; fra questi ricorderò sempre “la tedesca di Santa Maria”.

Era una bella signora alta, . . . →: L’appriezz’ (7) …Questa è un’altra storia

L’appriézz’ (2)

di Irma Zecca

 

Quando ero bambina mi ricordo che guardavo mia madre lavare le lenzuola nei lavatoi di graniglia posizionati al lato del pozzo (’a pescina).

La posizione era strategica, perchè non c’erano i rubinetti e quindi l’acqua veniva attinta dal pozzo con il secchio. Mi divertiva tanto sentire il rumore che . . . →: L’appriézz’ (2)