Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

l-05 s-04 v6-2 l-08 la-galite pescatori-spiaggia

Poesia. Il Cimitero Marino, di Paul Valéry

di Silverio Tomeo

Bella la sezione sul mare, ben aperta con i versi di Baudelaire (forse andava messo di chi era la traduzione…).

Il mio contributo sta nella mia versione metrica e poetica, ma abbastanza fedele alla lettera del testo originale, che feci qualche anno fa, come esercizio privato, del poemetto di . . . →: Poesia. Il Cimitero Marino, di Paul Valéry

La tentazione impossibile di vivere sull’isola

di Silverio Tomeo

Tra tentazione e tentativo, nella finestra tra il 1991 e il 1993, senza troppo prendermi sul serio, valutai di fermarmi a vivere sull’isola, nella casa di famiglia sul Pizzicato. Una volta entrato precocemente in pensione dalla scuola, volevo provare un nuovo inizio, magari sull’isola natia, dove già a due mesi . . . →: La tentazione impossibile di vivere sull’isola

Così lontano, così vicino

di Silverio Tomeo

Per alimentare un dibattito di fondo sui destini dell’isola, la sua gestione amministrativa, la sua immagine, il suo declino negli anni, la mutazione antropologica in atto nella sua piccola comunità residente, le sue speranze di futuro, affronto solo poche questioni.

La crisi della politica

E’ una crisi di sistema e . . . →: Così lontano, così vicino

Tra Napoli e Ponza, i paradisi dell’infanzia

di Silverio Tomeo

In un celebre scritto su Napoli, Benedetto Croce fa risalire al XIV secolo la nota definizione della città del golfo come  di “un paradiso abitato da diavoli”, definizione che anche Goethe riprese nel suo viaggio in Italia. Anni orsono, al ritorno da un viaggio in Olanda, l’aereo nell’atterrare a Fiumicino . . . →: Tra Napoli e Ponza, i paradisi dell’infanzia

L’estate del ’77 a Ponza, tra chitarre e antifascismo

di Silverio Tomeo

Quell’anno era già successo di tutto. Un lungo ciclo di movimento finiva, tra bagliori e furori, con l’irruzione di nuova gioventù e nuove modalità di conflitto sociale, la crisi delle vecchie culture militanti e le suggestioni successive alla crisi delle diverse vulgate marxiste e rivoluzionarie. A Roma era stato allegramente contestato . . . →: L’estate del ’77 a Ponza, tra chitarre e antifascismo

La movimentata estate del ’72

di Silverio Tomeo

Congedato in ritardo di  una quindicina di giorni, “consegnato” in camera per non aver salutato il capitano dell’Ufficio della Caserma dove ero di leva, dalla città militare della Cecchignola me ne ritornai a Lecce, all’alba dei primi di luglio del 1972. Ritrovai immediatamente la mia simpatica banda . . . →: La movimentata estate del ’72

Prima...456