Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0028-028 a-05 s-05 s2-27 m2-8 15

La Memoria non dura un giorno. L’intervista di Sara (1)

di Dante Taddia

 

In vista della Giornata della Memoria che si celebra il 27 gennaio, abbiamo pensato di proporre a puntate un racconto di Dante Taddia che ha attinenza romanzata con l’argomento; l’autore ci fa sapere che è ispirato a una storia vera. Sarà suddiviso in più puntate di 3-4 pagine ciascuna, pubblicate . . . →: La Memoria non dura un giorno. L’intervista di Sara (1)

Le foto di Denis Bosnic. La chiosa del geologo

di Dante Taddia

 .

In riferimento all’articolo “Le rocce di Ponza viste da Denis Bosnic”

Ho visto le foto delle rocce di Ponza e sono sinceramente commosso da tanta bellezza ma… come in tutte le “grandi bellezze” c’è sempre un “ma”.

Ne parlo da geologo, da amante di Ponza e . . . →: Le foto di Denis Bosnic. La chiosa del geologo

“E andavamo tutti alla Caletta” (10). Il tuffo dal cimitero

di Dante Taddia

 

Con “Il tuffo dal cimitero” si conclude la serie di racconti di Dante Taddia appartenenti alla raccolta “E andavamo tutti alla Caletta”, ambientata a Ponza negli anni Sessanta, quelli in cui l’autore è arrivato per la prima volta nell’isola. Lo scritto di oggi conclude il passaggio dall’età infantile a quella adulta simboleggiato . . . →: “E andavamo tutti alla Caletta” (10). Il tuffo dal cimitero

“E andavamo tutti alla Caletta”. (9). Il finestrone di Pilato

di Dante Taddia

Anche se pensare in questo periodo a un tuffo in mare fa venire i brividi, ospitiamo su queste pagine un altro racconto della raccolta “E andavamo tutti alla Caletta” di Dante Taddia, che ha conosciuto Ponza nel 1963, innamorandosene perdutamente e per sempre. Prosegue con la pagina odierna la narrazione di . . . →: “E andavamo tutti alla Caletta”. (9). Il finestrone di Pilato

“E andavamo tutti alla Caletta”. (8). La grotta di Pilato

di Dante Taddia

 

Dopo la pausa delle festività di fine/inizio anno, riprende la saga dei racconti di Dante Taddia contenuti nella raccolta “E andavamo tutti alla Caletta”, che sta attualmente analizzando quella sorta di fase di iniziazione rappresentata nella Ponza degli anni Sessanta dal ‘crescendo’ di difficoltà dei tuffi in mare, passando . . . →: “E andavamo tutti alla Caletta”. (8). La grotta di Pilato

E andavamo tutti alla Caletta (7)

di Dante Taddia

 

Anche questo racconto è tratto dalla raccolta di Dante Taddia “E andavamo tutti alla Caletta“: anzi esso è dedicato proprio alla protagonista della raccolta stessa, la spiaggia della Caletta, riferimento indiscusso degli anni ’60, almeno per chi risiedeva nella zona Porto-Parata-Madonna. La ‘formazione’ di ragazzi e adolescenti prevedeva inoltre, in . . . →: E andavamo tutti alla Caletta (7)

E andavamo tutti alla Caletta. (6). La signora Filomena

di Dante Taddia

.

La signora Filomena è la zia di Benedetto Sandolo e abitava dove ora abita lui, sotto quel porticato all’inizio delle scale della Dragonara. Il primo anno che Dante e il suo complesso sono arrivati a Ponza, 1963, lui e non so se qualcun altro, alloggiavano proprio da lei. Successivamente invece, . . . →: E andavamo tutti alla Caletta. (6). La signora Filomena