Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

g u-36 k1-17a si v8-9a sgb

“Mediterraneo”, di Fernand Braudel

segnalato da Silverio Tomeo

…“Che cos’è il Mediterraneo? Mille cose insieme. Non un paesaggio, ma innumerevoli paesaggi. Non un mare, ma un susseguirsi di mari. Non una civiltà, ma una serie di civiltà accatastate le une sulle altre. Viaggiare nel Mediterraneo significa incontrare il mondo romano in Libano, la preistoria in Sardegna, . . . →: “Mediterraneo”, di Fernand Braudel

L’infinito del Mare

Proposto da Silverio Tomeo

Da “Il pensiero meridiano” di Franco Cassano (Laterza, 1996). Dal paragrafo “L’infinito del mare”

 

“Il mare è in primo luogo meditazione, una voce impersonale che mette, forse solo per un’assonanza tutta italiana tra mare e are, tutti i verbi all’infinito, un cielo raddoppiato . . . →: L’infinito del Mare

Berlinguer e il segretario

di Giuseppe Tricoli

Cari amici, gli appunti spesso col tempo si perdono, raccoglierli in un sito come ponzaracconta può essere un modo per evitare di disperdere dati, fatti, conoscenze che non sono più riproducibili. Spero di aver dato un piccolo contributo. Buon lavoro Peppe Tricoli

 

L’episodio si svolge nel 1991 ed è la prima volta . . . →: Berlinguer e il segretario

Mare. Poesia. A Zante, di Edgar Allan Poe

Pubblichiamo con notevole ritardo una poesia inviataci da Silverio Tomeo; inserita a suo tempo e poi non resa visibile per un disguido. Ce ne scusiamo con l’Autore.

La Redazione

Proposta da Silverio Tomeo

Una mia traduzione metrica di un sonetto di Edgar Allan Poe dedicato all’isola greca di Zante. Si esclude . . . →: Mare. Poesia. A Zante, di Edgar Allan Poe

Poesia. Il canto dei marinai

di Silverio Tomeo

Mais, ô mon coeur, entendes le chant des matelots

Stéphane Mallarmé

A volte spossessati, senza stelle

a segnare la rotta nella pece

del mare, si fa forte sottopelle

l’’imminenza dell’’urto, e allora invece

 

è luce che si accende, vale ancora

tentare un altro approdo e . . . →: Poesia. Il canto dei marinai

Ponza: un set

di Giuseppe Tricoli

Questo pezzo è stato pubblicato nel 2008 nel libro “CIAK, si gira! Anzio, Nettuno e dintorni…” realizzato dal mio amico Vincenzo Monti. Ho rielaborato il finale perchè all’epoca pensavo ad una rassegna delle opere realizzate a Ponza da far curare a Gianni Silvestri, oggi forse potremmo pensare ad una rassegna dei film fatti da Gianni, . . . →: Ponza: un set

‘Marinai perduti’, di Jean-Claude Izzo

segnalato da Silverio Tomeo

“Diamantis lasciò vagare lo sguardo sulla superficie del mare. Cercava in tutti i modi di non pensare al suo incontro con Amina. Si ricordò di alcune riflessioni che aveva annotato di recente sul suo quadernetto. A proposito della povertà di vocabolario riguardante il mare. Solo i greci avevano tante . . . →: ‘Marinai perduti’, di Jean-Claude Izzo