Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

l-a u-13 a-03 k1-14a m hp0050

Personaggi indimenticabili di Ponza: Minicuccio ’a vocca storta

di Lino Catello Pagano

 

Ve lo ricordate Minicuccio? E si come si fa a dimenticarlo! Un personaggio unico nel contesto isolano; vendeva il pesce fresco porta a porta: – Oueee… teng’ ‘i rutunn’ bell’  frisc ’, oppure: – Oueee chi vo’ pesce, è frisc’.

Con il suo cappottone pesante, la carretta con sopra tre o . . . →: Personaggi indimenticabili di Ponza: Minicuccio ’a vocca storta

Senza scuorno ’n faccia

di Lino Catello Pagano

 

Si avvicina l’estate e, puntualmente, qualcosa deve succedere a Ponza.

A Ponza si è perso il senso della vergogna; ricordo che un tempo si diceva, quando si faceva una cosa non buona: “T’è mèttere ’u scuorno ’n faccia”.

L’espressione non si usa più, le parole scuorno e faccia . . . →: Senza scuorno ’n faccia

Un musicista pescatore

di Lino Catello Pagano

 

Arrivava dalla Toscana a Roma, per la sua Musica.

Nel 1981 Enrica Bonaccorti scrive le parole per Miss Manhattan, canzone di cui lui compone la musica; il disco non ha il successo che si aspettano, ma fa conoscere un nuovo artista. Poi pubblica altri dischi con un discreto . . . →: Un musicista pescatore

Seconda lettera a Omero. Priamo e Troia

di Lino Catello Pagano

 

Illustrissimo Poeta, Vi avevo avvertito che ci saremmo risentiti: una folata di vento ha aperto davanti a miei occhi, come per magia, il Vostro grande capolavoro, l’Iliade. Mi sono messo le mani nei capelli, quei pochi rimasti.

Ci sono rimasto male, quando mi son trovato faccia a faccia . . . →: Seconda lettera a Omero. Priamo e Troia

U’ Boccaccio chine ’i mulignane

di Lino Catello Pagano

 

La novella che presento oggi è ambientata a Ponza, nel Trecento. La comprensione del testo è risultata molto impegnativa, a causa delle trasformazioni che il lessico ha subìto, nel corso dei secoli.

La raccolta di cui questa novella fa parte, di ignoto Autore, si intitola “Decamerone di Boccaccio”; . . . →: U’ Boccaccio chine ’i mulignane

Lettera aperta a Omero

di Lino Catello Pagano

 

Carissimo Omero, sapessi quanti guai con la tua Odissea!

La stiamo facendo noi l’Odissea con Ponza: chi la vuole cotta e chi la vuole cruda, la Maga Circe non vuole farsi i fatti suoi, mette sempre zizzania: prima dice “La mia casa è a Ponza”, dopo un po’ . . . →: Lettera aperta a Omero

Da Ponza alle Forna a piedi per San Silverio

di Lino Catello Pagano

In occasione della ricorrenza di San Silverio delle Forna – il 26 febbraio p.v. – volentieri pubblichiamo questo vivo ricordo di Lino Catello Pagano

 

Donna bellissima mia madre; aveva ventun’anni quando io venni al mondo. Aveva i capelli color del grano ed era soprannominata la Bionda, ma non è . . . →: Da Ponza alle Forna a piedi per San Silverio