Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0005-005 u-10 scotti-c-bis i-22 39 la-spiaggia

Storie di Madri. (16) Agnese

di Gabriella Nardacci

.

Prima di chiudere con la prossima puntata, finalmente una storia dal nostro ambito. Gabriella Nardacci con un racconto delle sue parti e nelle sue corde…

Agnese Cinque figli. Il tempo di cominciare a svezzarne uno che nasceva il secondo e poi il terzo e il quarto . . . →: Storie di Madri. (16) Agnese

“A malapena si vede l’isola di Ponza”, romanzo di Gabriella Nardacci

segnalato dalla Redazione

 

Il viaggio dentro di se’ comincia quando ci si ferma. Si guarderà ai luoghi della nostra storia e d’improvviso scopriremo paesi straordinari. [Gabriella Nardacci]

È in uscita la più recente fatica letteraria di Gabriella Nardacci, da diversi anni collaboratrice di questo sito.

Ricordiamo che i primi capitoli del . . . →: “A malapena si vede l’isola di Ponza”, romanzo di Gabriella Nardacci

L’arte di vivere

di Gabriella Nardacci

.

Ho riletto tanti classici della letteratura e vi ho scoperto quella bellezza che negli anni giovanili spesso non vedevo. Classici che hanno segnato la letteratura mondiale e che sono “fari” importanti dai quali ho appreso “virtude e conoscenza”, che hanno rafforzato le mie idee sulla vita, su . . . →: L’arte di vivere

Per qualcuno l’inferno era un buon posto… (2)

di Gabriella Nardacci

.

Parte da lontano, Gabriella, per parlare della Poesia: ricorda Gregory Corso, un poeta della beat generation che è stato importante per la sua formazione, ed approda – nella seconda puntata – alla sua personale contiguità con la poesia, come insegnante e come scrittrice. S. R.

Libera dal . . . →: Per qualcuno l’inferno era un buon posto… (2)

Per qualcuno l’inferno era un buon posto… (1)

di Gabriella Nardacci

 

Questo nome, Gregory Corso è all’improvviso saltato ai miei occhi mentre scorrevano immagini su un social e immediatamente l’ho accostato a ricordi sbiaditi di un tempo andato.

Di solito, quando tiriamo in ballo il passato, ricordiamo film, canzoni e concerti e lasciamo nel dimenticatoio personaggi che in qualche modo, hanno . . . →: Per qualcuno l’inferno era un buon posto… (1)

C’era una volta… e potrebbe esserci ancora

di Gabriella Nardacci

 

Io me le ricordo, certe festività a tavola, quando i cibi erano in bella mostra; cibi poveri che se ci si ripensa adesso possono sembrare inutili e neanche classificabili entro certe graduatorie di cibi eleganti e costosi.

Non lo erano affatto! La sera della vigilia di Natale, fra i dodici . . . →: C’era una volta… e potrebbe esserci ancora

L’agrodolce della vita in “Venerdì pesce”

di Gabriella Nardacci

 

Già nei primi racconti-scenette pubblicate sul sito avevo intravisto uno spaccato sfizioso della vita ponzese e nella “caricatura” dei personaggi protagonisti, un modo esilarante e intelligente di stravolgere la realtà per ridicolizzare comportamenti pubblici e privati.

Ho avuto subito l’impressione che dietro queste scenette ci fosse una penna importante e . . . →: L’agrodolce della vita in “Venerdì pesce”