Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

bn2 e u-02 u-03 f8-19a ss11-1

Una canzone per la domenica (27). Buon anno che verrà

di Gabriella Nardacci

.

Veramente Gabriella aveva mandato un pezzo per la fine dell’anno e per fare gli Auguri a tutti, ma quale migliore occasione per proporlo anche come “Canzone per la domenica”? S. R.

.

Se ne sta andando convinto. Non c’è verso di farlo ragionare. Sorride sardonico mentre . . . →: Una canzone per la domenica (27). Buon anno che verrà

“Che scherzo!”, di Dino Buzzati. L’augurio in voce di Gabriella Nardacci

riceviamo in Redazione da Gabriella Nardacci e volentieri pubblichiamo

.

Gabriella ha inviato tre file audio via whatsapp registrati con la sua voce, insieme con gli Auguri di un sereno Natale e di un frizzante Anno Nuovo. E’ stato un po’ complicato trasferirli sul sito; nel primo c’è solo il titolo: Che . . . →: “Che scherzo!”, di Dino Buzzati. L’augurio in voce di Gabriella Nardacci

Lettera a Irena Sendler

di Gabriella Nardacci

.

Cara Irena qualche notte fa ho fatto un sogno strano. Ho sognato di aver trovato un bimbo solo e indifeso che cercavo di salvare dalla cattiveria di alcune persone sconosciute. Escogitavo il momento giusto e una possibile strategia per riuscire in questo obiettivo. Volevo restituirlo alla madre . . . →: Lettera a Irena Sendler

Roma di periferia

di Gabriella Nardacci

.

Non è un bel palazzo quello in cui abito. Non ci sono grandi balconi fioriti di gerani rossi ne’ con piante esotiche. Intorno e dentro il palazzo, si respira ancora quell’aria antica di povera gente con tanti figli da crescere. È un “palazzo dei ferrovieri” ed è . . . →: Roma di periferia

La semplicità dell’incomprensibile

di Gabriella Nardacci

.

Capita di mettersi a rovistare tra i libri e di ritrovarsi, tra le mani, qualcosa di prezioso.

Conoscevo la Szymborska, ma non ricordavo la sua poetica. L’ho letto in tre giorni e le sue poesie hanno risposto a tanti quesiti esistenziali rimasti in sospeso. Alcuni hanno . . . →: La semplicità dell’incomprensibile

Lettera a un’amica scomparsa

di Gabriella Nardacci

.

Cara, amica mia cara,

può sembrare strano, ma mi vieni in mente quando sento certe parole come presenza, assenza, dove, segno, sogno… tanto facevano parte della nostra amicizia. Ieri è bastata qualche canzone di Battisti, dei Rokes, dei Camaleonti, dei Dik Dik, di Bob Dylan e altri… . . . →: Lettera a un’amica scomparsa

Caro diario…

di Gabriella Nardacci

.

Per quel mio compleanno chiesi ai miei di regalarmi dei soldini che volevo comprarmelo da sola, il regalo. Era in bella mostra nella vetrina del negozio. La copertina aveva l’immagine di una penna stilografica e di un quaderno a righe. “Diario personale” era il titolo e si presentava . . . →: Caro diario…