Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

ep-05 u-22 foto-04 k1-19a si vg-02

Storia e tradizione della pastiera napoletana

inviato da Paolo Mennuni

.

Certo l’avremo letta da qualche parte, ma qui Paolo ci propone la sua versione da napoletano verace. S. R.

La storia della pastiera La decorazione a grata sulla pastiera in numero di sette strisce (quattro in  un senso e tre nel senso trasversale), a croce greca formano . . . →: Storia e tradizione della pastiera napoletana

Il poeta e le alici

di Paolo Mennuni

.

Due argomenti troppo distanti tra loro? Non nelle poesie in dialetto napoletano di Paolo! S. R.

’O pueta

Te piace ’e fa’ ’o pueta e scrivere… accussì, ma, si nisciuno legge, neh, che pueta si’? ’A parulella acconcia tu cirche pe’ fa’ . . . →: Il poeta e le alici

Altre “puisie”

di Paolo Mennuni

 .

Per la poesia precedente di questa serie, leggi qui

’E capille

Muglierema me dice: “Tagliate ’sti capille! Si ti ttaglie si’ chiù scicco, alliccato e accunciulillo! ’Mmece accusì arrunzune e tutto scapillato pare ’nu derelitto, afflitto e scunzulato! Si t’accuonce e . . . →: Altre “puisie”

Una raccolta di poesie dialettali

di Paolo Mennuni

.

Abbiamo avuto tra le mani un libretto di poesie dialettali di Paolo – napoletano ‘verace’ trapiantato a Roma – e ne abbiamo fatto tesoro. Cominciamo a proporle ai lettori di Ponzaracconta perché le troviamo belle, e anche interessanti sotto l’aspetto del dialetto (per scelta dell’Autore sono seguite dal . . . →: Una raccolta di poesie dialettali

Chella cosa nera…

Una poesia in dialetto proposta da Paolo Mennuni

 .

Chella cosa nera…

M’a sonne iuorn’e notte è ’nu penziero ardente ca nun scumpare maie, pure si sto c’a gente.

È chella cosa nera, ca te fa ’nnammura’ si ’a pruove ’a primma vota nunn’a vuo’ . . . →: Chella cosa nera…

Un nuovo poeta dialettale in: ‘O scarfalietto

di Paolo Mennuni

.

Una conoscenza relativamente nuova, fatta per caso… Un distinto signore, alto con la barba bianca, napoletano verace, conosciuto in casa di amici e visto poi in qualche occasione, ospiti del suo bel terrazzo sui tetti di Roma, co-gestito con la moglie Gabriella, gran cuoca. Qualche mail che . . . →: Un nuovo poeta dialettale in: ‘O scarfalietto