Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

h-16-h-15 ernesto-b carnevale-1970 64 Astroides calycularis L'interno della grotta

Notte di luna

di Francesco De Luca

.

Notte di luna piena.

Notte gravida di segnali. Bucano il nero e baluginano nel tempo che trapassano lo specchio degli occhi e scompaiono. Pipistrelli, forse? Falene? Uccelli in cerca di migliore riposo? O accenni di eventi in arrivo? Accadimenti inaspettati, pronti a colpire chi dà allo . . . →: Notte di luna

Una canzone per la domenica (63). Mare mare

proposta da Francesco De Luca

.

Dal diario di un maestro.

“Ero a Serrone (Frosinone). Inverno. Gli alunni pendevano dalle mie parole. E quelle erano di un giovane che pretendeva di dare luce agli avvenimenti della Storia. Che arroganza! Pensava che nell’uomo la mente ha la supremazia! Una sera, nel chiuso . . . →: Una canzone per la domenica (63). Mare mare

Ponzesi, ponziani, pontini

di Francesco De Luca

.

Il sito Ponzaracconta fra i suoi tanti meriti, per me, che da pensionato ho tempo da dedicare alla riflessione, ha anche quello di riportarmi agli studi universitari. Ho così rispolverato l’esame di Filosofia della Storia col prof. Antonini. Lì si ribadiva questo concetto: la Storiografia . . . →: Ponzesi, ponziani, pontini

‘A vecchia ca sape ‘u munno

di Francesco De Luca

.

Quante volte le aspettative vengono infrante da avvenimenti inattesi. O non considerati. Nel primo è il ‘caso’ che ne realizza la presenza, nel secondo è l’imprevidenza. Ora, gli eventi casuali sono per definizione non prevedibili, quelli, invece, che si inverano a causa della non previsione sono . . . →: ‘A vecchia ca sape ‘u munno

Sotto ’st’arcata

di Francesco De Luca

.

Sono tempi di mutamenti: le stagioni, le relazioni, la politica. Questo induce a reagire, a riposizionarsi, e ciascuno la fa secondo le sue coordinate. Come se non si possa rimanere nell’immobilità. Anche se questa potrebbe essere la reazione più saggia, in attesa che gli eventi prendano . . . →: Sotto ’st’arcata

Rosa come il giglio di Santa Candida

di Francesco De Luca

.

Santa Candida e i suoi gigli rosa. E’ un appuntamento stagionale o un richiamo del cuore? Propendo per la seconda ipotesi.

Il giglio rosa lo sa: quando il sole d’agosto viene rinfrescato dalle piogge e il venticello non più da scirocco raggrinzisce la pelle, . . . →: Rosa come il giglio di Santa Candida

Settembre. Le rughe

di Francesco De Luca

.

Settembre. Mi faccio condizionare dal passato in cui questo mese era dedicato alla circospezione. Venivano controllati i raccolti estivi e commisurati coi bisogni invernali. La circospezione cui mi accingo riguarda la riflessione su ciò che conta per vivere in sintonia con se stesso in rapporto con . . . →: Settembre. Le rughe