Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

2009-08-11_13-58-41 h-17 i-03 isi-03 l-07 foto-antiche-1-1

Il recupero di Palazzo d’Avalos. Un percorso dal bene comune al bene relazionale.

di Rosanna Conte

 

E’ questione di DNA o di limitazione dei confini propria delle isole?

Sembra che il tasso di litigiosità più alto in Campania sia appannaggio di Procida e Ischia. E noi ponzesi che pensavamo di essere gli unici!

“Per essere veramente ponzese bisogna avere la casa a Ponza, la grotta . . . →: Il recupero di Palazzo d’Avalos. Un percorso dal bene comune al bene relazionale.

Quel poco che so di Procida

di Rosanna Conte

 

Mentre concordavo l’intervista con Giuseppe Mazzella di Rurillo, ho chiesto a Rosanna Conte la conferma di un dettaglio. Mi ha risposto con una breve memoria che può essere considerato un vero articolo, più che un commento. Assolutamente non in contrasto con l’altro di cui, anzi, rappresenta una ulteriore sfaccettatura. . . . →: Quel poco che so di Procida

Umberto Tommasini: il fabbro anarchico (3)

di Rosanna Conte

 

Finito il confino a Ponza, la vita di Umberto non interrompe il legame che, pur sotterraneo, rimane con la nostra isola.

Iniziato qualche decennio prima col seme dell’anarchismo, recatogli dal fratello internato  sulla nostra isola durante la prima guerra mondiale, continua con nuove esperienze in cui incrocia spesso ex-confinati . . . →: Umberto Tommasini: il fabbro anarchico (3)

Umberto Tommasini: il fabbro anarchico (2)

di Rosanna Conte

 

per la prima parte: leggi qui

Nei ricordi di Umberto Tommasini il periodo del confino ponzese non è proprio negativo.

Nel complesso Le condizioni erano migliorate, anche il paese era migliore, più popolazione; c’erano due automobili che andavano su e giù, una piccola corriera faceva i collegamenti fra . . . →: Umberto Tommasini: il fabbro anarchico (2)

Umberto Tommasini: il fabbro anarchico (1)

di Rosanna Conte

.

Il primo anno ci hanno fatto fare il bagno al chiaro di luna! Che bel posto! C’era come una grande muraglia a strapiombo sul mare e c’era una bella spiaggia, tutta sabbia.

Umberto Tommasini arriva a Ponza nel 1928, col Garibaldi e col primo carico di confinati . . . →: Umberto Tommasini: il fabbro anarchico (1)

Epicrisi 121. Non facciamo di tutta l’erba un fascio…

di Rosanna Conte

 

Questa settimana, prima di essere travolti dall’attualità locale, ci siamo ritrovati a leggere scritti che rievocano sentimenti, ritratti, percezioni di un tempo che fu, ma anche, in occasione della ricorrenza del 25 aprile, scritti di riflessione sul rapporto passato/presente attraverso la lettura dei loro esiti storici e . . . →: Epicrisi 121. Non facciamo di tutta l’erba un fascio…

C’è una terza via?

di Rosanna Conte

.

Oggi il pensiero di molti, con spirito diverso, è rivolto a quanto accade a Roma.

Non sarà un pensiero primario, ma i tg, le trasmissioni televisive, i network lo porteranno alla ribalta anche per quelli che ne sono ignari o non ne vogliono sapere perché avversi a . . . →: C’è una terza via?