Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

i-13 p-18-2-di-4 dc k1-19a 12 17

Agosto

In questa pagina sono elencati gli eventi che hanno contraddistinto la storia di Ponza raggruppati per il mese di Agosto.

Si invitano tutti i lettori a comunicare altri eventi degni di nota.

 

  • 212 d.C. 14 – Alle ore 6,12 o 6,13 del mattino un eclissi totale di sole interessa anche Ponza, la cui congiunzione astrale viene immortalata sul soffitto del Mitreo.

(Roger Beck: Interpreting the Ponza Zodiac in Journal of Mithraic Studies – II Ed. L. Gordon, East Anglia University – London 1976  (pagine conclusive) (Ripreso da S. Lamonica – Il Culto di Mitra a Ponza – Ed. Caramanica, Minturno 2012)

  • 1222, 17 – Papa Onorio III (1216- 1226) delega l’Abate di Fossanova a far le sue veci nelle visite  Pastorali ai monaci delle isole.

Particolare di dipinto “Papa Onorio III approva l’Ordine di San Domenico di Guzman”

(G. Tricoli, Op. citata – riporta erroneamente la data: 1822)

  • 1435, 7 – Battaglia navale tra Genovesi e Aragonesi. Alfonso V d’Aragona si arrende a Jacopo Giustiniani, nobiluomo al seguito del comandante Biagio Assereto.

(G. Vitiello “Ponza, brevis insula, brevis historia” Ed. Fossataro – Ca; 1974 pagg. 116 – 117)

Ritratto di Alfonso I° di Napoli – o Alfonso V° d’Aragona, soprannominato ‘il magnanimo’  (1394 – 1458), attribuito a Mino da Fiesole; Louvre

  • 1484, 3 – Il Duca di Ariano, Alberico Carafa, resta unico affidatario, in enfiteusi, delle Isole Ponziane, che allora appartenevano allo Stato della Chiesa.

(G. Tricoli – Monografia per le Isole del Gruppo Ponziano – Napoli, Vico S. Marcellino 1855, pag. 238)

  • 1718, 20  Elisabetta Farnese, Regina di Spagna, nel trattato con le altre potenze europee (quadruplice alleanza) previde che mancando la linea mascolina Farnese, la successione si apriva a Carlo di Borbone, in perpetuo di primogenitura mascolina e in discendenza di legittimo matrimonio. Quindi, anche le Isole Ponziane, a lei appartenute, passarono ai Borbone.

Elisabetta Farnese (1692 – 1766) – in spagnolo Isabel de Farnesio. Retrato oficial de la reina Isabel de Farnesio (1692-1766), hija de Eduardo II, duque de Parma, y segunda esposa de Felipe V (1683-1746), con quien contrajo matrimonio en 1714

(G. Tricoli, Op. citata, pag. 257)

  • 1772, 25 – Il Vescovo di Gaeta, Mons. Carlo Pergamo, si reca il visita pastorale a Ponza per la prima volta.

(S. Corvisieri – All’Isola di Ponza – Il Mare 1985)

  • 1781, 14 – Inizia la tradizione del pellegrinaggio – via mare – dei ponzesi a Le Forna: Don Innocenzo Bianchi, nominato Regio Parroco di detta chiesa il precedente 27 luglio, ricevette il Santissimo recato in pompa magna, via mare, accompagnato da barche e bastimenti pavesati a festa, mentre i cannoni delle fortificazioni: Batteria Leopoldo (attuale cimitero), Rotonda del Molo, Frontone e Forte Papa sparavano a salve.

(G. Tricoli, Op. citata, pag. 290)

  • 1793, 5 – Per Reale Disposizione, i ponzesi sono autorizzati a raccogliere il fasciame morto del bosco di Zannone e la pietra calcarea da cui si ricavava la calce in un forno presso la spiaggia di Giancos. Il materiale era trasportato dal paranzello di Michele Romano.

(G. Tricoli, Op. citata, 289)

  • 1795, 14 – Il paranzello di Francesco Coppa viene depredato dai turchi presso la Botte, il marinaio Andrea Conte, tuffatosi tempestivamente, si salva raggiungendo Ponza a nuoto in dieci ore, percorrendo circa 9 miglia.

(G. Tricoli, Monografia per le Isole del Gruppo Ponziano – Napoli, Vico S. Marcellino 1855, pag. 296)

  • 1823, 5 –  Re Ferdinando I tornando dal Convegno di Verona, visita Ponza.

(G. Vitiello – Op. citata, pag. 182) 

  • 1829, 31 – Con “Rescritto” Regio, “partecipato” il 16 settembre successivo dal Ministero di Polizia, si accordava ai ponzesi, gratuitamente, il permesso d’armi e licenza da caccia (anche i ragazzi erano espertissimi nel maneggio del fucile!)

(G. Tricoli, Op. citata, pag. 369)

  • 1943, 7 – Benito Mussolini lascia l’isola sotto scorta, alle prime ore del mattino, per recarsi a La Maddalena in Sardegna.

(D. L. M. Dies – Ponza, perla di Roma- Roma, Atena 1950, pag. 74)

  • 1951, 5-6 – Si svolge nelle acque di Ponza il campionato italiano di pesca subacquea. Vi prendono parte: il campione Raimondo Bucher, Ennio Falco, il ponzese Silverio Zecca e altri.

Devi essere collegato per poter inserire un commento.