Domenica 1 mrzo l’ultimo appuntamento della stagione “Famiglie a teatro” promossa dal Teatro Bertolt Brecht all’interno del progetto “Officine culturali della Regione Lazio” e del riconoscimento del Miur.  Appuntamento alle ore 17:00 presso la Sala Iqbal Masih di via Vitruvio a Formia con “I tre porcellini” del Granteatrino – Casa di Pulcinella di Bari. Un viaggio affascinante in un classico della favola, la storia di un lupo che cerca di raccontare le sue maldestre avventure canore alle prese con tre porcellini giocosi e divertenti. Un lupo allergico e canterino, una gazza che predice il futuro a prezzi modici, due uccellini innamorati persi e, alla fine, i tre porcellini: ecco i protagonisti della fiaba che si andrà a raccontare.

Da latina.Corriere.it del 28 febbraio: Zachary Quinto, l’attore americano a Lenola inseguendo le sue radici

Da Hollywood a Lenola alla ricerca delle proprie radici: ieri nel piccolo centro collinare della provincia di Latina la visita dell’attore e produttore Zachary Quinto.
Il 42enne statunitense, protagonista di capolavori cinematografici come lo Star Trek di J.J. Abrams e della fortunata serie tv Heroes (dove ha vestito i panni del cattivissimo Sylar) è arrivato nel centro storico con la troupe del programma americano “Who do you think you are?” (Chi ti credi di essere?). A fare da gancio Gianfranco Quinto, che spiegato il legame di Zachary alla piccola Lenola sugli Aurunci.
John, il padre di Zach, barbiere italo-americano di Pittsburgh scomparso quando Zach aveva appena 7 anni, era figlio di Zaccaria, il nonno dell’attore nato a Lenola.
Accompagnato dal fratello maggiore Joe, Zach ha ripercorso in su e in giù le stradine del paesino delle sue origini, scoprendo attraverso alcune fotografie e i racconti di Gianfranco aneddoti legati alla sua famiglia e visitando la casa da cui, ormai tanti anni fa, partirono i suoi avi.

Da golfoeventi.it del 28 febbraio; Formiaé propone Casa della Cultura 

Formiaè: lanciata la petizione “La Torre della Cultura” sulla piattaforma formiae.org
… L’idea della Casa della Cultura a Formia nasce dalla necessità di dotare la Città di ulteriori luoghi di aggregazione, in particolare per i più giovani, anche alla luce della recente chiusura dell’unico teatro cittadino, il Remigio Paone. Al tempo stesso, l’obiettivo è quello di riconoscere alla Cultura e all’aggregazione intorno a temi culturali, un ruolo privilegiato “per educare alla vita e alla bellezza civile”…