Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

belgiorno k2-21 scotti-b-bis sh sl372210 Il crostaceo alieno: Percnon gibbesi

Pagine di Storia: sui passi dei Borbone

segnalato dalla Redazione

.

La storia dei Borbone fa parte della storia di Ponza. Non a caso il Centro Studi e Documentazione Isole Ponziane dal 2018, anno in cui si è costituito, va facendo ricerche e approfondimenti sulle vicende degli anni che, con l’arrivo dei Borbone a Ponza e Ventotene, hanno fortemente caratterizzato la vita delle nostre isole. Sia con la realizzazione di opere che hanno fortemente connotato il territorio che con il ripopolamento attraverso famiglie provenienti da Ischia e Torre del Greco.

Nei prossimi giorni si terrà nel sud pontino (interessate sono le realtà di Formia, Gaeta, Itri e Minturno) la III edizione di “Pagine di Storia: Sui passi dei Borbone” con un fitto programma di eventi ed incontri.
Riprendiamo e riportiamo integralmente dal Gazzettino del Golfo l’articolo pubblicato,al riguardo, in data 10 febbraio

La Storia torna a rivivere a Gaeta, Formia, Itri e Minturno, da giovedì 13 a domenica 16 febbraio con “Pagine di Storia: Sui passi dei Borbone”, il brand ideato dalla delegata alla Cultura del Comune di Gaeta Maria Pia Alois e che in inserisce in un progetto culturale più ampio che tocca la promozione turistica della città e la politica di marketing territoriale fortemente voluta dall’Amministrazione Mitrano. Una rassegna storico-culturale promossa dal Comune di Gaeta, con l’Alto Patrocinio della “Real Casa di Borbone delle Due Sicilie”, ANCCI – Associazione Nazionale Cavalieri Costantiniani Italiani, con il Patrocinio dei Comuni di Formia, Itri, Minturno, Confcommercio Lazio-Sud Gaeta, Circolo Svizzeri Roma; un evento promosso dal Movimento Neoborbonico, Associazione “Terraurunca”, in collaborazione con Pro Loco Gaeta, Associazione Culturale Webprogens, Comitato  “Luigi Giura” ed il “Museo del Fronte e della Memoria”.

Pagine di Storia: sui passi dei Borbone” si inserisce a pieno titolo tra gli eventi che da diversi anni vengono organizzati a Gaeta per rivivere il periodo pre e post unitario. La presentazione dell’evento è avvenuta nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta venerdì 7 febbraio in aula consiliare.

Questo il programma della III edizione di “Pagine di Storia: sui passi dei Borbone”.

GIOVEDI 13 – FORMIA
Torre di Mola, ore 17
Mostra medaglia “Uomini illustri delle Due Sicilie” dalla collezione Di Rauso
A cura del Centro Studi SA Formia
La mostra sarà visibile da giovedì a domenica dalle 16 alle 19

 

VENERDI’ 14 – GAETA
Ore 9, Batteria “la Favorita”, inaugurazione Mostra “Sui passi dei Borbone” a cura del “Museo del fronte e della Memoria”

SEZIONE I
Ore 17:30, Hotel Serapo – Sala Verde.
“LIBRI DALLE DUE SICILIE”, la prima rassegna di libri dal Sud e per il Sud a cura di Alessandro Romano e Gennaro De Crescenzo. Saranno presentati i libri degli autori presenti.
Nadia Verdile, “Michelina Di Cesare”; Cosimo De Gioia, “Don Massimo Cuofano: discorsi duosiciliani”; Liliana Stea, “Perdonate, signore, questa è la mia patria” (Perché siamo come siamo); Carlo Capezzuto, “La questione meridionale”; Mario Bellotti, “Il senso di una storia”; Gennaro Avano, “La minestra è maritata”; Luciano Rotolo, “Francesco II di Borbone”; Mauro Mercuri, “La Coccarda Rossa”; Lucio Militano, “Due Sicilie e Americhe”; Paolo Izzo, “Oscar De Poli: viaggio nel Regno di Napoli”; Antonio Boccia, “Le spedizioni dei volontari per Garibaldi”; Federica Giaccio, “I Borbone: percorso storico e artistico da Caserta ad Aversa”; Gianandrea De Antonellis, “Elogio funebre di Ferdinando II di Mons. Petagna”; Giuseppe Gangemi, “La falsa scienza di Cesare Lombroso.
Ore 20:30 Cena conviviale e, a seguire, Tombolata Storica Napoletana con premi in prodotti Compra Sud a cura di Davide Brandi e “I Lazzari”

SABATO 15
– Ore 9:30 Hotel Serapo – 10 Porta Carlo III
Passeggiata nella Gaeta borbonica. A cura di Ass. Terraurunca
Partecipazione gratuita
Ore 10 Hotel Serapo – Partenza in Pulmann
Visita Museo del Brigantaggio di Itri
Degustazione prodotti tipici. Rientro a Gaeta in Pulmann
Costo ingresso museo 3€
– Ore 15 – Inizio dei lavori sul tema
PRIMATI ED EROI DELLE DUE SICILIE DAL PASSATO AL FUTURO
Progetti e attività :
– Comitati Due Sicilie (Fiore Marro)
– Il Ponte sul Garigliano (Comitato Luigi Giura)
– Presentazione del Quotidiano Napoli a cura di Alessandro Migliaccio
– Il progetto “Pietrarsa e Secondigliano”, Cpia, Secondigliano (Maria Antonietta Terlizzi)
– Presentazione del “Progetto Compra Sud” a cura della Fondazione Il Giglio
– Presidente Trebbi – Circolo Svizzeri di Roma (Il sacrificio degli svizzeri a Gaeta)

SEZIONE III – Ore 16:30 Hotel Serapo
Alla presenza di SAR la Principessa Beatrice di Borbone delle Due Sicilie
Inno cantato da Coro Real Cappella Capolitana
Saluti Prof. Ciufo. Segretario naz. ANCCI
Saluto Sindaco di Gaeta e Sindaci del Golfo
Premio nazionale “Don Paolo Capobianco per la quistione meridionale”
A cura di Ass. Terraurunca, Ass. Webprogens

SEZIONE IV – Ore 17.30 Hotel Serapo

Il convegno
– Prof. Gennaro De Crescenzo (I primati del Regno delle Due Sicilie: proiezione-immagini).
-Daniele E. Iadicicco (Presentazione pamphlet “CADUTI PER LA PATRIA” L’elenco dei caduti dell’Assedio di Gaeta e della Battaglia di Mola) ; – Gigi Di Fiore (presentazione del nuovo libro “NAPOLETANITÀ”); Alessandro Romano (“Piccoli grandi eroi di Gaeta”); – Pino Aprile (“Eroi del passato, eroi del presente”).
Ore 21:30 Sezione Musica ed identità
Concerto musica popolare BRIGANTI DELL’APPIA
A cura del capobrigante Moskitti

DOMENICA 16
SEZIONE V – La Memoria, la Tradizione, la Fede
Ore 9:30 Santa Messa presieduta da SE Mons. Luigi Vari, Arcivescovo di Gaeta. Presso il Santuario di San Francesco.
Ore 11:30 BATTERIA Favorita – GAETA RESISTE ANCORA
Alzabandiera con la Bandiera pellegrina donata dalla fondazione Francesco II
Cerimonia dei Fiori : verranno ricordati uno ad uno, con un fiore, tutti i bambini scomparsi durante l’Assedio. Sottofondo musicale Scuola Carducci di Gaeta.
Ore 15:30 MINTURNO – Visita guidata gratuita
PONTE REAL FERDINANDO a cura del comitato Luigi Giura

Devi essere collegato per poter inserire un commento.