Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0001-001 foto-0002 k2-30 ss-22 paesino-2 La tana dei re di triglie

La scomparsa di Rosalba D’Arienzo

inviato da Silverio Lamonica

.

Carissimi, un’altra brutta notizia. L’ho ricavata dalla pagina fb di Azzurra D’Arienzo, sorella di Rosalba.

È dura annunciare la scomparsa di una persona, ma ancora più triste è apprendere che si tratta di una giovane donna nel fiore degli anni.
Infatti Rosalba è nata a Ponza il 13 febbraio 1971 da Gino e Maria Esposito, primogenita di altri due fratelli: Ciro e Azzurra. La prossima settimana Rosalba avrebbe compiuto 49 anni. È venuta a mancare, a causa del “male del secolo”, un tumore, presso l’Ospedale San Pietro del Fatebenefratelli sulla Via Cassia, il 4 febbraio.

Dopo aver frequentato le scuole dell’obbligo nella nostra isola, Rosalba si era diplomata presso il liceo linguistico di Formia e successivamente aveva conseguito anche il diploma magistrale, che le ha consentito di intraprendere la professione di insegnante elementare.
Ha iniziato la sua carriera nelle scuole elementari di Ponza, dove conobbe Alessandro Penica, segretario dell’allora Circolo Didattico, che sposò. Da quel matrimonio nacque Valeria, ora ventunenne.
Da diversi anni Rosalba lavorava presso il V Circolo Didattico di Latina, apprezzata da tutti per la sua notevole professionalità.

Dopo i funerali a Latina, avvenuti nella giornata odierna, le ceneri saranno portate nel cimitero di Ponza, dove riposa il suo fratellino Ciro.

Ai familiari tutti le mie più sentite condoglianze e quelle della Redazione.

2 commenti per La scomparsa di Rosalba D’Arienzo

  • Azzurra D'Arienzo

    Buonasera,
    così come mi era stato richiesto dal prof. Silverio Lamonica, comunico la data dei funerali di mia sorella Rosalba.
    La celebrazione si terrà lunedì 24 febbraio, alle ore 15 presso la chiesa della SS. Trinità.
    Colgo l’occasione per ringraziarvi per l’articolo che avete dedicato a Rosalba.

    Un saluto
    Azzurra D’Arienzo

  • Luisa Guarino

    Ringrazio molto Azzurra per aver voluto condividere con noi la data delle cerimonia per la sorella Rosalba: è un segno di grande attenzione, non facile né scontato in un momento come questo. Per noi ponzesi ci sono tanti ritorni nell’isola, in tante occasioni: la festa del patrono, Pasqua, l’estate, una ricorrenza in famiglia. C’è poi “il ritorno”, quello definitivo, mesto, che lacera il cuore di chi resta. E sarà questo purtroppo il ritorno di Rosalba, giovane donna, madre, moglie, figlia, sorella, amica, per tutte le persone care. Un “ritorno a casa” struggente e carico di tristezza. Sono certa che in tanti vorranno stringersi a Rosalba e ai suoi familiari per la celebrazione in chiesa, lunedì pomeriggio. Noi che non siamo a Ponza vi saremo vicini con il pensiero, l’affetto e la preghiera.

Devi essere collegato per poter inserire un commento.