- Ponza Racconta - http://www.ponzaracconta.it -

La Bull Basket torna alla vittoria

di Paolo Iannuccelli
[1]
.
BULL BASKET PONZA 69  –  BASKET CASSINO 35
BULL: Colabello 6, D’Angelo 4, Velletri 7, De Angelis 4, Stamegna 1, Soscia 12, Ramadan 18, Magnanimi 4, Perini 13, Libonati.
Coach: Di Maria
.
CASSINO: Melone, Corsetti 9, Santoro 12, Pagano 11, Migliaccio, Bezaka, Corlianò,  De Rosa, Vandra, Frau 3, Di Mambro, Cascarina. Coach: Pagano
.
Vittoria doveva essere e vittoria e’ stata.
Dopo la doppia debacle in terra capitolina, la Bull Basket Ponza torna alla vittoria tra le mura amiche (in occasione di questa giornata si e’ giocato al PalaVirtus di Fondi visto il persistere dell’indisponibilità della tensostruttura di Ponza) ai danni del Basket Cassino.
La formazione bianco/verde sempre priva di Polverino (ancora qualche periodo di stop per lei), lascia in tribuna anche il capitano Corona, tenuta a riposo a causa di un fastidio al piede; si parte con Perini, Ramadan, Colabello, D’Angelo e Magnanimi (infortunatasi a meta’ secondo quarto).

Torelle subito in attacco, segnano con fluidità e cominciano a muoversi benone; il duo Colabello-Ramadan detta legge sotto le plance e lascia pochi rimbalzi alle avversarie, alla fine del primo quarto il tabellone già segna un discreto margine a favore della squadra isolana.
Secondo quarto che ricalca l’andamento del primo, si registra circa a metà del periodo l’infortunio di Magnanimi (da valutare ancora la gravità) ottimamente sostituita prima dalla Velletri e poi dalla Soscia (12 punti per lei a fine partita).
In questo quarto prende parte all’incontro anche la giovane fondana De Angelis anche lei a punti. Dopo l’intervallo lungo e’ il Basket Cassino che prova a reagire con Corsetti prima e Santoro poi; coach Di Maria prende le misure della zona ciociara e così le bullette ritrovano  la via del canestro con Perini dalla lunga e la onnipresente Ramadan dal pitturato.
Ultimo quarto che scorre via tranquillamente e vede l’esordio con punti per l’altra giovane fondana Stamegna che materializza un fallo subito sotto canestro.

Di Maria a fine partita: “Avevamo bisogno di recuperare un po di tranquillità dopo la partita contro la Luiss, abbiamo giocato bene e abbiamo provato ciò su cui stiamo lavorando in palestra, sono contento di aver rivisto in campo delle ragazze che lottano e si impegnano a prescindere dall’avversario o dal risultato. Cassino è arrivata da fanalino di coda ma non è venuta a fare la vittima sacrificale, sono migliorate molto rispetto all’andata e non è di certo una squadra da prendere sotto gamba. Noi continueremo a fare il nostro sperando che il periodo degli infortuni termini presto visto che da inizio stagione siamo riusciti a giocare solamente una gara con tutte le effettive… Ma non piangiamoci addosso e continuiamo a lavorare; sabato ci attende una trasferta molto ostica a cui vogliamo farci trovare pronti”.
Prossimo incontro sabato 01 Febbraio a Sora [2]Forza Bull. Forza ragazze!