- Ponza Racconta - http://www.ponzaracconta.it -

Il mare d’inverno

di Luciano Bernardo

.

D’accordo, è arrivato l’inverno. Niente più bagni di sole e di mare, ma nulla ci impedisce di vivere il “grande blu” anche in questa stagione. In che modo?
I più tenaci continueranno a fare le immersioni indossando una muta protettiva, ma anche noi possiamo goderci il mare invernale con lunghe passeggiate sulla spiaggia che regalano benessere a mente e corpo, e possono anche diventare l’occasione per fare osservazioni naturalistiche e cercare “tesori” sulla riva.
Per me che abito a Roma, il litorale dista solo mezz’ora di macchina, ma è a un tiro di schioppo per quasi tutti gli abitanti della Penisola, allora che stiamo aspettando?

Di solito, affronto la spiaggia in solitario, con cappellino, k-way, acqua, un panino, macchina fotografica… e passione!
Fare “spiaggiamenti” può essere davvero molto divertente e appassionante.
Dopo le grandi mareggiate, si possono trovare reperti di ogni tipo.
Mi sono imbattuto in relitti, reti colme di conchiglie, legnetti dalle forme più bizzarre, tronchi adagiati sulla riva come giganti addormentati.
Tra un rinvenimento e l’altro, ho incrociato aironi, beccacce di mare, cavalieri d’Italia, fratini, piovanelli etc.

[1]
Come biologo marino, m’interessano soprattutto i resti di organismi marini, ognuno dei quali può raccontare una storia: di predazione, riproduzione, d’ambiente e stile di vita. Quello che si trova dipenderà un po’ dal caso, ma anche dalle nostre conoscenze di biologia marina: più si conosce e più si vede!
Un esperto davanti a un’opera d’arte vede molte più cose del profano, così succede anche in mare.
Tra gli incontri più emozionanti, ne ricordo uno avvenuto proprio a Maccarese con quello che sembrava un vermetto e invece… era un cavalluccio marino. Naturalmente, si aggiungono i ritrovamenti più “ordinari” di conchiglie, meduse, ricci e stelle marine, crostacei e pesci.

Le foto più belle e significative raccolte in questi anni saranno pubblicate nel libro: “Le spiagge raccontano”.

[2]Cuore tubercolato (Acanthocardia tuberculata)

[3]Canestrello (Mimachlamys varia)

[4]Rombo chiodato (Scophthalmus maximus)

[5]Aguglia (Belone belone)