- Ponza Racconta - http://www.ponzaracconta.it -

La ricorrenza dell’Immacolata, la lettera e noi…

di Tonino Esposito

.

Un saluto a tutti gli amici di Ponzaracconta.
È tanto tempo che non intervengo sul sito, ma ora è il momento giusto. E ancora una volta per parlare dell’Immacolata.
Ricordo il sogno di Franco De Luca: la lettera che inviò a tanti amici dal titolo “8 Dicembre 2001” (leggi qui [1]), perché la spedì pochi giorni prima di quella data.

[2]

Tale fu la commozione nel leggerla che di getto ci composi una musica sopra; e ancora oggi, nel rileggerla o ascoltarla musicata, ne provo commozione.
“Rintocca ancora nel profondo la campana dell’Ave…”
Ancora: “Signora non ammutolire la sua speranza…”
E ancora: “…se la preghiera può generare vera fratellanza prendiamoci idealmente per mano e stamane 8 dicembre 2001tentiamo di realizzare il voto…”

[3]

Questo sarà stato, e certamente è ancora, il “sogno di Franco” e sicuramente di tutti noi “Giuvene d’a ’Mmaculata”.
Non basta cantare Tota Pulchra es Maria quel giorno, se poi dimentichiamo di essere fratelli, amici da stringerci insieme, specie oggi che il nostro viaggio terreno sta per concludersi. Maria è la Stella del nostro cammino.

Gentile redazione ricordo di aver già inviato qualche anno fa la lettera e il canto dell’8 dicembre 2001, se cortesemente vorrete unirli a questa mia, vi sarò molto grato.

La lettera: 8 dicembre 2001 [4]

La trasposizione in musica:

http://www.ponzaracconta.it/wp-content/uploads/2019/12/8-Dicembre-2001.mp3 [5]

 

Saluto cordialmente i miei amici e i ponzesi tutti: Buona Immacolata e come mi diceva sempre mia nonna in tutte le circostanze: ’A Madonna v’accompagna e Dio v’ abbenedice, amici tutti.
A voi, amici della Redazione, buona festività dell’Immacolata e grazie sempre per la vostra disponibilità.
Tonino Esposito