Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

2009-07-21_18-08-27 banchina-nuova-2 l-06_0 u-20 18 Spugne che si contengono lo spazio

Continua la corsa della Bull Basket Ponza

di Paolo Iannuccelli

 

Bull Basket Ponza 59 – Montesacro Roma 41.
(14-9), (29-23), (48- 29), (59-41).

BULL BASKET PONZA: Perini 13, Ramadan 9, Polverino 5, D’angelo 2, De Angelis 17, Stamegna, Colabello 8, Soscia 5. Coach: Di Maria.
MONTESACRO ROMA: Mortes 8, Di Lernia 8, Rodio, Schisano 4, Staffieri 1, Vanni, De Vincentis 7, Puccini Ambrisini 10, Cozzi 3. Coach: Mautone.

Non si ferma la corsa della Bull Basket Ponza, quinta partita e altrettante vittorie.
In piena emergenza; prima la tenso-struttura del comune isolano che viene danneggiata dal maltempo e costringe la squadra bianco-verde a trovare sistemazione al PalaRisaliti di Latina, poi l’assenza di Velletri e il forfait a poche ore dalla partita del capitano Corona, costringono coach Di Maria ad inventare il quintetto e utilizzare, seppur a mezzo servizio, gli ultimi rientri dall’infermeria Polverino, Colabello e D’Angelo.
Avversario di turno Montesacro Roma a cui va un encomio per il fair-play mostrato a seguito degli ultimi avvenimenti logistici e la disponibilità a giocare su campo e orario diversi dal calendario.

Squadra romana che si presenta con ottime individualità, tra cui Fabiana Di Lernia, esperta play del basket romano.
Partita che inizia subito combattuta, situazione di sostanziale parità per tutto il primo quarto dove le torelle producono un buon gioco ma non riescono a materializzare i punti necessari ad un allungo cospicuo.

Secondo quarto sulla falsariga del primo, le ospiti si fanno sotto più volte, impattano il punteggio in un paio di occasioni ma sempre contenute dalle atlete isolane che chiudono la seconda frazione sopra di sei.

È dopo il riposo lungo che arriva la svolta, coach Di Maria cambia in difesa, le ragazze recepiscono subito le modifiche e recuperano una serie di palloni che si trasformano in punti preziosi che fanno scavare un solco importante e danno una sferzata alla gara, il tabellone segna alla fine del terzo quarto più 19 per la Bull.

Quarto periodo che serve a contenere le fiammate delle romane che però non riescono a recuperare alcun punto grazie anche alle ottime risposte delle isolane e alle realizzazioni della giovane De Angelis, 17 punti per lei e top scorer dell’incontro.

Coach Di Maria a fine partita:
“Stiamo continuando a dimostrare che il nostro essere squadra vale molto di più delle individualità ed è la nostra arma per combattere gli infortuni e le avversità.
Abbiamo faticato non poco contro un buon gruppo, ma questo risultato è la meritata ricompensa per queste ragazze fantastiche che si mettono a disposizione delle compagne nei momenti più difficili”.

Prossimo incontro domenica 8 dicembre a Pomezia alle ore 18.00 contro una delle squadre più in forma del girone.

Devi essere collegato per poter inserire un commento.