Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0004-004 i-18 ss20 44 6 paesino-1

Rassegna Stampa & Meteo (207). La settimana da lunedì 28 ottobre 2019

a cura della Redazione

.

Lunedì 4 novembre 2019 (anticipazione Meteo)

METEO PER LA PROVINCIA DI LATINA DEL 4 NOVEMBRE 2019
a cura di Alessandro Romano, “Centro Operativo Provinciale Volontari Protezione Civile”

Il tempo migliora, ma resta perturbato con cielo nuvoloso e residue piogge sparse che in serata diventeranno più persistenti. Le temperature sul livello del mare oscilleranno tra i 15 °C ed i 20 °C. I venti saranno da Ovest 21 nodi al largo; da Ovest 13 nodi sotto costa. Il mare sarà agitato tendente a molto mosso nelle isole Ponziane, con massima altezza dell’onda m 2,70; agitato tendente a mosso sotto costa, con massima altezza dell’onda m 2,90.
Avviso
E’ in avvicinamento un nuovo fronte perturbato atlantico che raggiungerà la nostra provincia nella giornata di martedì 5.

***

Domenica 3 novembre 

RASSEGNA STAMPA ON LINE

Da latinmaoggi.eu del 2 novembre: Nati per leggere, nel sud pontino sbarca Diritti alle Storie

Dal 16 al 24 Novembre Nati per Leggere organizza “#dirittiallestorie”, una settimana di eventi durante la quale operatori e volontari organizzeranno momenti di letture e seminari di sensibilizzazione con le famiglie per sostenere il “Diritto alle Storie” delle bambine e dei bambini. Anche NpL Sud Pontino aderisce all’iniziativa promuovendo momenti di lettura nei diversi Comuni del territorio.

Da h24notizie.com del 2 novembre: Ad Itri si parla di migrazione con la giornalista Francesca Buoninconti

Si svolgerà il prossimo 9 novembre alle ore 17.30 presso l’Aula Consiliare del comune di Itri, il convegno, dal titolo “Senza Confini” un viaggio nel mondo delle migrazioni tra mondo animale, storia del genere umano e fenomeno sociale, con l’obiettivo di trattare il fenomeno dell’immigrazione, della mobilità sui territori quale fenomeno fisiologico proprio dell’essere umano, perché funzionale all’equilibrio sociale; gli uomini come gli uccelli migratori intraprendono viaggi con biglietto di andata e ritorno o di sola andata.

“Le vie dei Caetani”: domenica visite guidate da Palazzo Caetani fino ai Giardini di Ninfa

Tre esperienze diverse nell’ambito del progetto “Le vie dei Caetani” frutto della collaborazione tra le amministrazioni comunali di Cisterna e Sermoneta, la Proloco di Cisterna e la Fondazione Roffredo Caetani.
Un’unione questa sugellata nel corso dell’ultima Fiera internazionale del turismo “TTG” di Rimini e che sta programmando numerosi progetti.
In occasione dell’apertura dei Giardini di Ninfa domenica quindi sarà possibile la visita guidata nelle sale affrescate, nella pinacoteca e nelle grotte di Palazzo Caetani. A disposizione su richiesta, anche il trasferimento in navetta bus che collegherà la stazione ferroviaria, Ninfa e lo stesso Palazzo Caetani in due turni (10:30 e 14:00).

Da latina.Corriere.it del 2 novembre: Simboli nazisti e minacce alla preside sui muri del liceo Dante Alighieri

Simboli nazisti, una svastica ben visibile, minacce contro la preside e scritte violente, trovate sui muri del liceo classico Dante Alighieri di Latina. La scoperta è di questa mattina (ieri mattina per chi legge), 2 novembre, dopo la chiusura dell’istituto di ieri per la festività del 1 novembre.
La dirigente Eleonora Lofrese non ha potuto fare altro che chiamare la polizia. Sulla vicenda stanno indagando gli agenti della Digos che sembra abbiano sentito già qualche studente relativamente all’accaduto.

Scritte ingiuriose sui muri del liceo classico, Coletta: “Non è una bravata”

Il sindaco di Latina Damiano Coletta ha espresso, a nome personale e di tutta l’amministrazione solidarietà alla dirigente scolastica del liceo classico “Dante Alighieri” Eleonora Lofrese.§“Le scritte ingiuriose rinvenute sui muri della scuola – ha detto Coletta – non sono una semplice bravata. Sono la rappresentazione evidente del clima di odio che pervade una parte della nostra società, purtroppo anche tra le generazioni più giovani. Tutti insieme, amministratori e cittadini, dobbiamo impegnarci per far crescere la cultura del rispetto e della legalità e per dare voce ai tanti che credono in una società migliore. La violenza non è soltanto fisica, si può essere violenti anche nelle parole”.

Dall’ufficio stampa del Parco Nazionale del Circeo: I risultati del seminario nazionale sulla Strategia Globale di Comunicazione per la Rete delle Riserve italiane Mab Unesco, svoltosi nei giorni scorsi a Sabaudia.

in f.to pdf il comunicato stampa Dal Circeo il piano nazionale per le Riserve della Biosfera Unesco

RASSEGNA STAMPA CARTACEA

Da Latina Oggi, edizione della domenica nelle edicole, abbiamo selezionato alcune pagine e articoli:

  • Frontespizio. La prima pagina del giornale;
  • Regione. Rivoluzione dei pronto soccorso; tra telemedicina e nuovo triage (pag. 2);
  • Il resto della settimana. La pagina domenicale di Tonj Ortoleva (pag. 3);
  • Latina.1. Maltempo e danni. La Penna (Pd): “Dalla Regione interventi cospicui” (pag. 4);
  • Latina.2. Sfiducia a Zingaretti. Salvini rilancia la mozione (pag. 5);
  • Latina.3. Caporalato e verifiche, prima svolta (pag. 11);
  • Sabaudia – Circeo – Terracina. Allargare le aree protette. La decisione della Regione (pag. 27);
  • Golfo. Notizie (pag. 30);
  • Formia – Notizie (pag. 31);
  • Zapping.1. Studenti a #Futuralatina – Una bugia tira l’altra, tutti al Ponchielli (pag. 41);
  • Cartellone. I principali eventi culturali dal 3 al 6 novembre (pag. 43).

Da Latina Oggi di domenica 3 novembre.pdf

METEO PER LA PROVINCIA DI LATINA DEL 3 NOVEMBRE 2019
a cura di Alessandro Romano, “Centro Operativo Provinciale Volontari Protezione Civile”

Tempo perturbato con piogge sparse che, dal pomeriggio, si faranno sempre più persistenti e a carattere di rovescio, associate a temporali anche di forte intensità. Le temperature sul livello del mare oscilleranno tra i 17 °C ed i 20 °C. I venti saranno da Sud/Sudovest 26 nodi al largo; da Sud/Sudovest 20 nodi sotto costa. Il mare sarà mosso tendente ad agitato nelle isole Ponziane, con massima altezza dell’onda m 2,70; molto mosso tendente ad agitato sotto costa, con massima altezza dell’onda m 2,80
Avviso
I fenomeni previsti determineranno un livello di criticità arancione.

 

Appendice alla Rassegna Stampa del 3 novembre. Cfr. Commento di Sandro Russo

Da “Invece Concita”, la rubrica giornaliera di Concita De Gregorio, su la Repubblica di oggi 3 novembre.

Una lettera ricevuta da Paola Pierandrei che è nata a Pesaro, ha 79 anni, vive a Roma; è stata ricercatrice di biologia per il Cnr

“Sono nata a Pesaro dove ho vissuto fino a che non sono partita per l’Università e poi per la mia vita, ma è un luogo che mi sta sempre nel cuore e quando riesco a tornarci sono felice. Da ragazzi negli Anni ’50 passavamo la lunga estate al mare tra tuffi, nuotate e pigri riposi sotto l’ombrellone. Qualche rara signora osava mettersi il costume a due pezzi allora con alte mutande, se non era  quasi miss Italia c’era qualcuno che trovava sempre da ridire”.

“Stando sotto l’ombrellone anche io guardavo distrattamente le persone che passavano sulla riva. Avevo notato una bellissima  coppia, la signora alta, bruna, con un costume a due pezzi bluette che le stava benissimo e il signore molto distinto e serio. Tra i due si notava una sintonia composta. Li vedevo passare solo d’estate al mare, d’inverno non li avevo mai visti in città. Una volta mi trovai vicino alla signora e notai che aveva una strana cosa su un braccio pensai a una ferita, poi mi accorsi che era un numero, ci ho messo un po’ a realizzare cosa fosse e mi ha sussultato il cuore”.

“Sapevamo molto poco della storia recente, nella metà degli Anni ’50 a scuola ancora non se ne parlava ufficialmente, qualche professore illuminato poteva averci accennato qualcosa. Ma tra accennare e vedere ci corre molto. Ho raccontato a casa quello che avevo visto e mi fu spiegata l’incredibile storia. Come è possibile avere scoperto un numero e una storia cosi brutta su una signora così bella! Non ho mai indagato chi fosse la bella coppia, in seguito pian piano ho lasciato Pesaro, ma non ho mai dimenticato la signora col costume bluette e il numero sul suo braccio e mi sono sempre domandata chi fosse”.

“Dopo varie decine di anni una sera sento al telegiornale che è stata fatta senatrice una donna e sono scorse alcune sue foto del tempo passato: ma quella è la signora dal costume bluette, ho gridato! Sono andata sulla rete per avere informazioni. Liliana Segre aveva legami con Pesaro e si è sciolto il mistero. Mi ci sono imbattuta di recente alla stazione che accompagnava i suoi nipoti in partenza, le ho detto in due minuti del mio ricordo, l’ho ringraziata per il suo impegno  e l’ho pregata di continuare. Mi ha risposto che le difficoltà ora sono tante, ma avrebbe continuato. Auguri senatrice Segre, e nonna Liliana”.

***

Sabato 2 novembre 

RASSEGNA STAMPA ON LINE

Da h24notizie.com dell’1 novembre: Isola lunata invasa dai rifiuti, il sindaco usa l’arma dell’ordinanza

Ponza è letteralmente invasa dai rifiuti. Le strade sono ridotte a una discarica. E, come emerge dalla stessa ordinanza con cui il sindaco ha imposto alla ditta incaricata dell’igiene urbana di rimuovere e smaltire tutti quei rifiuti, la situazione è ormai tale da ritenersi “nociva per l’igiene e la salute pubblica, oltreché pericolosa per la circolazione stradale e per la pubblica incolumità”.
I problemi proprio con l’igiene urbana vanno avanti da mesi e stanno peggiorando sempre più.
La Diodoro srl, incaricata del servizio, reclama da tempo i pagamenti dovuti dal Comune e, non ricevendo quanto le spetta, ha ridotto l’attività al minimo.
Tanti gli allarmi lanciati, anche in estate, puntualmente però caduti nel vuoto. Ora è emergenza.
Sempre la Diodoro, dopo aver ricevuto una segnalazione dal Comune sullo stato delle strade e una diffida per ripulirle, è tornata a battere cassa.
Il sindaco Francesco Ferraiuolo ha quindi cercato una soluzione emettendo un’ordinanza che impone alla società di rimuovere e smaltire tutti quei rifiuti. Difficile però andare avanti così.

Da latinaoggi.eu dell’1 novembre: Una targa per i guardiani del “Faro della Guardia” dell’isola pontina

Da latina.Corriere.it dell’1 novembre: Il Parco del Circeo pronto per le attività del 2020, approvato il bilancio

L’ente Parco nazionale del Circeo, in regola con i conti, è pronto a pianificare le attività del prossimo anno. Il consiglio direttivo all’unanimità ha approvato, il 30 ottobre scorso, il bilancio di previsione del 2020.
… Il bilancio di previsione 2020 è il primo firmato dal nuovo presidente Antonio Ricciardi, che si è insediato nella sede di via Carlo Alberto pochi giorni fa…
… Tra i temi trattati nella seduta del consiglio direttivo, quello relativo alla gestione dei mezzi nautici, del battello ecologico (spazzamare) riattivato dopo un fermo di tre anni, della convenzione con l’ex Corpo forestale dello Stato, dei progetti di tutela e valorizzazione dell’Ente, della Riserva della biosfera Unesco, dell’isola di Zannone e del sistema di sicurezza del Centro Visitatori.

In formato pdf  il comunicato stampa: Approvato all’unanimità il Bilancio di previsone per il 2020 dell’Ente Parco nazionale del Circeo

Da ilfarooinline.it dell’1 novembre: Formia e l’ipotesi universitaria

Se il distaccamento universitario di Formia fosse quello di Scienze motorie, la tanto agognata “Città dello sport”, che, per ora, resta un nulla di fatto, potrebbe cominciare a prendere forma.

Da temporeale.info dell’1 novembre: Sanità nel sud pontino, Lega Formia: “Zingaretti distratto dalla politica nazionale”

FORMIA – “La situazione della sanità nella nostra provincia è un disastro e quella del sud pontino è ancor più nel caos, c’è urgente bisogno di rimettere la sanità al centro dell’agenda politica del nostro comprensorio e non con slogan bensì con i fatti”. Lo dichiara il capogruppo consiliare della Lega di Formia, Antonio Di Rocco.
“Benissimo il nuovo Ospedale del Golfo – continua Di Rocco – ma nel frattempo bisogna portare il nostro Dono Svizzero ad un livello non dico del passato perché sarebbe utopia ma almeno ad un livello degno di un ospedale che serve ormai un bacino di oltre 100.000 concittadini. Ci sono utenti che prenotano visite con liste di attesa di mesi e sono costretti, chi ne ha la possibilità naturalmente, a rivolgersi a strutture private. Le cure indispensabili non possono diventare un lusso! La ridefinizione della sanità regionale non può prescindere infatti da un riassetto della macchina organizzativa della Regione stessa e dei rapporti con le ASL, con l’assoluta necessità di definire standard che siano realmente e correttamente validi su tutto il territorio regionale.

 

RASSEGNA STAMPA CARTACEA

Da Latina Oggi, edizione nelle edicole, abbiamo selezionato alcune pagine e articoli:

  • Frontespizio. La prima pagina del giornale;
  • Primo Piano. In Senato. Commissione anti-odio. L’astensione che preoccupa – Calandrini: “Il nazionalismo non sarà mai odio” (pagg. 2 e 3);
  • Latina.1. Rio Martino. Il nodo delle competenze. Summit tra Medici, Coletta e Gervasi (pag. 6);
  • Latina.2. Giornata dei Defunti. Tra ricordo e preghiera (pag. 9);
  • Nettuno – Anzio. Erosione costiera sotto la lente della Regione (pag. 16);
  • Golfo. Notizie (pag. 28);
  • Formia – Notizie – Ponza.  Isola invasa dai rifiuti, l’ordinanza del Sindaco (pag. 29);
  • Cartellone. I principali eventi culturali dal 2 al 4 novembre (pag. 43).

Da Latina Oggi del 2 nov. 2019.pdf

METEO PER LA PROVINCIA DI LATINA DEL 2 NOVEMBRE 2019
a cura di Alessandro Romano, “Centro Operativo Provinciale Volontari Protezione Civile”

Cielo coperto con pioviggini alternate ad acquazzoni. Progressivo ulteriore peggioramento nella notte, con possibili rovesci e temporali anche di forte intensità. Le temperature sul livello del mare oscilleranno tra i 15°C ed i 19°C. I venti saranno da Sudovest 8 nodi al largo; da Sud/Sudest 6 nodi sotto costa. Il mare sarà quasi calmo tendente a poco mosso nelle Isole Ponziane, con massima altezza dell’onda m 0,50; quasi calmo tendente a poco mosso sotto costa, con massima altezza dell’onda m 0,30.
Avviso
I fenomeni previsti determineranno un livello di criticità arancione nella sera/notte tra sabato 2 e domenica 3 novembre.

***

 

Venerdì 1° novembre

RASSEGNA STAMPA ON LINE

Da latinaoggi.eu del 31 ottobre: Storia del territorio. Dieci anni di colonia confinaria a Ponza

Organizzato dal Centro Studi e Documentazione Isole Ponziane, si svolgerà a Ponza nelle giornate di domani e sabato, 1 e 2 novembre, il convegno “La colonia confinaria di Ponza: 1928-1939. Limiti e percorsi nella struttura urbanistica borbonica”.
“Il Centro Studi è una giovane associazione nata nel febbraio 2018 con l’intento di fare ricerca storica sulle nostre isole – spiega la presidente Rosanna Conte -. Finora ha realizzato due mostre foto-documentarie e convegni sul periodo della colonizzazione borbonica di Ponza e Ventotene avvenuta nel 1700, producendo anche una pubblicazione; sta curando la pubblicazione degli atti del secondo convegno”. L’iniziativa fa parte del programma Mare di Circe – Città della cultura della Regione Lazio 2019.

Da h24notizie.com del 31 ottobre: Si celebrano lunedì 4 novembre il Giorno dell’Unità d’Italia e la Giornata delle Forze Armate

Lunedì 4 novembre 2019, si svolgeranno le celebrazioni del Giorno dell’Unità d’Italia e Giornata delle Forze Armate.
Le manifestazioni celebrative, coordinate dalla Prefettura di Latina in collaborazione con i Comandi Territoriali delle Forze Armate e con la partecipazione del Comune di Latina e delle Forze di Polizia, vedranno il coinvolgimento di tutte le componenti istituzionali, civili, militari e religiose della provincia.
Anche in occasione di questa ricorrenza, gli allievi del Liceo Artistico di Latina hanno realizzato, nell’ambito del progetto di alternanza scuola -lavoro, avviato la Prefettura, un manifesto commemorativo.

Gaeta, domenica l’inaugurazione delle luminarie

Attesa a Gaeta per le luminarie. Questa sarà la quarta edizione di “Favole di Luce” e al di là dell’attesa già sono promesse novità da togliere il fiato.
Nelle scorse settimane, a seguito della presentazione dell’evento, sono stati resi noti i primi numeri: saranno 13 le location scelte per le proiezioni sui luoghi storici, monumentali e più incantevoli di Gaeta, 18 invece le installazioni di luce.

Da temporeale.info del 31 ottobre: Distretto Socio-Sanitario LT/5 e Caritas uniti per fronteggiare l’emergenza abitativa per i senza fissa dimora

GAETA – Il Distretto Socio-Sanitario LT/5 è pronto a supportare e sostenere le azioni previste dal progetto presentato dalla Caritas Diocesana e finalizzato a fronteggiare l’emergenza abitativa dei senza fissa dimora soprattutto durante i mesi invernali.
“Una piena sintonia – spiega il Sindaco Cosmo Mitrano – che ci consente quest’anno di intervenire e tamponare l’emergenza abitativa per i senza fissa dimora in tempi certi ed utili. Una programmazione – sottolinea Mitrano – che parte dall’analisi dei bisogni e che il Distretto Socio-Sanitario LT/5 ha predisposto nel mese di agosto. Un cambio di marcia che ci consente di intervenire sulle emergenze attraverso una pianificazione puntuale che ci vede al fianco della Caritas Diocesana che attraverso l’articolazione territoriale parrocchiale, da anni svolge un ruolo fondamentale di ammortizzatore sociale a sostegno delle politiche di welfare. Come Distretto Socio-Sanitario LT/5 andiamo così a sostenere tutte quelle iniziative finalizzate a dare conforto a quelle persone che necessitano di assistenza e cura”.

RASSEGNA STAMPA CARTACEA

Da Latina Oggi, edizione nelle edicole, abbiamo selezionato alcune pagine e articoli:

  • Frontespizio. La prima pagina del giornale;
  • Primo Piano. Toghe e veleni. Chiaravalloti: “Ho sempre garantito la trasparenza” – A Cassino si Lotta, a Latina si batte in ritirata – “C’eravamo sopportati” (pagg. 2 e 3);
  • Latina.1. “Rifiuti e degrado, il Lido senza speranze” (pag. 8);
  • Latina.2. Riomartino bloccato. La Cgil: più coerenza (pag. 9);
  • Regione. Cultura, una nuova legge per valorizzare l’offerta – Prorogata la scadenza del Bando: Te – Lazio per la terza età (pag. 16);
  • Sabaudia – Circeo. Aree Mab – Unesco: vertice al parco del Circeo (pag. 26);
  • Golfo. Notizie (pag. 30);
  • Formia – Minturno. Notizie (pagg. 31 e 32);
  • Zapping.1. Latina, arte nel giardino del Comune – Ponza, una bella iniziativa per  guardiani del Faro (pag. 40);
  • Zapping.2. Formia, un library day per Camilleri il prossimo 9 novembre (pag. 41);
  • Cartellone. I principali eventi culturali dal 1° al 6 novembre (pag. 43).

Da Latina Oggi del 1° novembre 2019.pdf

METEO PER LA PROVINCIA DI LATINA DEL 1° NOVEMBRE 2019
a cura di Alessandro Romano, “Centro Operativo Provinciale Volontari Protezione Civile”

Tempo instabile e variabile con nuvole e pioviggine diffusa a partire dalla costa e le isole. Ulteriore peggioramento nella notte. Le temperature sul livello del mare oscilleranno tra i 13 °C ed i 18 °C. I venti saranno da Est 15 nodi al largo; da Est/Sudest 10 nodi sotto costa. Il mare sarà poco mosso tendente a mosso nelle isole Ponziane, con massima altezza dell’onda m 1,00; quasi calmo tendente a mosso sotto costa, con massima altezza dell’onda m 0,70; da quasi calmo a poco mosso nel Golfo di Gaeta.

Allegata al commento di Biagio Vitiello (cfr.), una foto dell’ammiraglio Salvatore Vitiello

***

Giovedì 31 ottobre

RASSEGNA STAMPA ON LINE

Da temporeale.info del 30 ottobre: Ventotene/Carcere di Santo Stefano, incontro con il ministro Franceschini

La promessa è significativa: entro una decina di giorni il presidente del consiglio dei Ministri Giuseppe Conte firmerà un decreto con cui sarà scelto e nominato un commissario che, alla stessa stregua della riqualificazione dello stabilimento ex Ilva di Taranto, dovrà coordinare gli interventi per realizzare gli interventi per la messa in sicurezza e recupero del carcere borbonico di Santo Stefano sull’omonimo isolotto. Questa garanzia è stata fornita dal neo Ministro per i beni culturali Dario Franceschini nel corso del lungo e proficuo incontro tenutosi presso una sede del Mibac di via del Collegio Romano a Roma con una delegazione del comune di Ventotene che, formata dal sindaco Gerardo Santomauro, dall’assessore al ramo Francesco Carta e dal consigliere comunale di maggioranza Umberto Matrone, ha invitato il nuovo governo giallo rosso a riprendere, dopo tre anni, l’iter del progetto per il recupero della storica struttura penitenziaria in cui sono stati reclusi alcuni “padri” dell’Italia Repubblicana.

Formia/”Library Day”, la seconda edizione con Maurizio Di Giovanni e Michela Marzano 

Dal mattino alla mezzanotte. Letteratura, arte, musica. Nel ricordo di un gigante che non c’è più. Al maestro Andrea Camilleri è dedicata la seconda edizione del “Library day”, la giornata di eventi culturali in programma sabato 9 novembre presso le biblioteche comunali “Ten. Filippo Testa” e “La Casa dei libri”. La manifestazione è promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Formia in collaborazione con il Sistema Bibliotecario “Sud Pontino”.

Da ilfaroonline.it del 30 ottobre: Simeone sul recupero dell’ex carcere di Santo Stefano: “Mozione approvata. La Regione lavorio per non perdere il finanziamento”

Simeone: “La scadenza dei fondi è fissata per il 1 gennaio 2021. Se non saranno impegnati entro quella data, per lavori di consolidamento dell’ex carcere, cambieranno destinazione d’uso.”

Da h24notizie.com del 30 ottobre: Scaricano rifiuti speciali sul lungomare: lo scempio

Scaricano rifiuti sul lungomare, ancora un’aggressione alla duna e al Parco Nazionale del Circeo. Hanno approfittato delle ore notturne per lasciare rifiuti speciali probabilmente provenienti da una demolizione. Materiale di risulta che dovrebbe essere smaltito seguendo una apposita procedura e che invece è stato abbandonato in uno dei punti del territorio più belli ma anche più fragili. La piazzola si trova sul tratto di lungomare che va verso la bufalara ed ora lo smaltimento dei rifiuti sarà pagato con i soldi di tutti i cittadini.

Partire, sfidare, crescere: “Intercultura” al Filosi per un mondo senza barriere

Partenza, sfida, crescita. “Queste tre parole raccontano Intercultura”, spiegano dall’istituto Filosi di Terracina. Il 25 ottobre i ragazzi delle terze classi hanno ascoltato la testimonianza – entusiasta e pacata, puntuale e gioiosa – di Fiorella Salvagedo, volontaria dell’associazione, che sottolinea l’importanza della cultura per costruire la pace.

Da news.ischia.it del 29 ottobre: la XXIV avventura di IsolaMondo domani arrivo ad Ischia

La XXIV avventura di IsolaMondo fa tappa ad Ischia.
La grande rotta del Tirreno – 450 miglia marine per unire 5 isole Elba, Ponza, Ventotene, Procida, Ischia.
Sono 3 le imbarcazioni a vela con a bordo 16 tra bimbi e ragazzi di età compresa tra i 5 e i 17 anni che hanno intrapreso questa nuova grande avventura.

RASSEGNA STAMPA CARTACEA

Da Latina Oggi, edizione nelle edicole, abbiamo selezionato alcune pagine e articoli:

  • Frontespizio. La prima pagina del giornale;
  • Primo Piano. Giustizia franata. Avvocati dimissionari: Chiaravalloti incompatibile – Veleni e ombre, l’anno terribile (pagg. 2 e 3);
  • Latina.1. Federico Fauttilli: “Mettiamo un freno alla destra” (pag. 5);
  • Latina.2. Riordino delle Province. Medici alla Camera (pag. 6);
  • Latina.3. Porto di Riomartino, solo promesse mancate (pag. 7);
  • Latina.4. a casa di Acqualatina, con tour dei depuratori – “Struttura fiore all’occhiello” (pag. 11);
  • Regione. Made in Lazio. L’ambito premio alle cinque imprese più virtuose (pag. 16);
  • Nettuno – Ardea – Pomezia. Castel Sangallo: il Forte è una memoria storica e merita di entrare nella rete regionale (pag. 19);
  • Golfo. Notizie (pag. 30);
  • Gaeta – Formia. Notizie (pag. 31);
  • Formia – Minturno. Notizie (pag. 31);
  • Zapping.1. Notte di paura e divertimento. Tutte le feste di Halloween (pag. 39);
  • Zapping.2. Gaeta, addio al Trono di Spade – Dieci anni di colonia confinaria nell’isola di Ponza (pag. 41);
  • Cartellone. I principali eventi culturali del 31 ottobre e 1° novembre (pag. 43).

Da Latina Oggi del 31 ott. 2019.pdf

METEO PER LA PROVINCIA DI LATINA DEL 31 OTTOBRE 2019
a cura di Alessandro Romano, “Centro Operativo Provinciale Volontari Protezione Civile”

Inizio giornata con una nuvolosità diffusa che si farà sempre più compatta e che, in serata/notte, porterà piogge e probabili temporali a partire dalla costa. Le temperature sul livello del mare oscilleranno tra i 14 °C ed i 20 °C. I venti saranno da Sudovest 3 nodi al largo; da Sudest 4 nodi sotto costa. Il mare sarà poco mosso tendente a quasi calmo nelle isole Ponziane, con massima altezza dell’onda m 0,30; calmo tendente a quasi calmo sotto costa, con massima altezza dell’onda m 0,20.
Avviso
La perturbazione in transito porterà, a fasi alterne, un graduale peggioramento delle condizioni generali del tempo, con il culmine dei fenomeni meteo tra la notte di sabato e la mattina di domenica, raggiungendo un livello medio di criticità.

***

Mercoledì 30 ottobre 2019

RASSEGNA STAMPA ON LINE

Da h24notizie.com del 29 ottobre: Aeroporto di Latina, terzo scalo dopo Fiumicino e Ciampino? Si torna a sperare

Sono anni che se ne parla tra proposte politico-elettorali e ipotesi mai divenute nulla di concreto. Ma questa volta qualcosa di concreto arriva ed è una mozione presentata dai consiglieri del Lazio del Pd Enrico Forte e Michele Califano e approvata.

“Ai dirigenti e ai tanti disillusi diciamo: aiutateci”. L’appello dei giovani del PD

“Tra le tante analisi del voto umbro e i più o meno diffusi comunicati (locali) riguardanti le ultime vicende del nostro Partito e non solo, abbiamo scelto di lanciare questa rivoluzionaria proposta: torniamo a rianimare il Partito nei vari borghi e quartieri della nostra città dove siamo assenti da anni”. Lo scrivono in una nota i Giovani Democratici di Latina.

Prima commemorazione della battaglia di Mola, l’evento a Formia

Una tre giorni dedicata alla riscoperta della storia. Da venerdì 1 novembre a domenica 3, ci sarà la prima commemorazione della Battaglia di Mola del 4/11/1860. Evento che ha fatto da precursore all’Assedio di Gaeta.

Da latinatoday.it del 29 ottobre: Marina: Erika Buttaro  è il primo ufficiale donna di Gaeta al Comando della nave “Vieste”

Il Tenente di Vascello Erika Buttaro ha assunto nei giorni scorsi, presso la Base Navale del La Spezia, il Comando dell’Unità navale della Marina Militare “Vieste”. E’ il primo ufficiale donna di Gaeta a ricoprire tale prestigioso incarico.
Al Tenente di Vascello Erika Buttaro, che proprio dall’amata città natale, ricca di tradizioni marinare, ha ereditato l’amore per il mare che l’ha portata ad intraprendere la carriera militare in Marina, vanno i complimenti del sindaco di Gaeta, Cosmo Mitrano. ”Alla nostra concittadina – commenta il primo cittadino – vanno i migliori auguri di mare calmo e vento in poppa”.

Da temporeale.info del 29 ottobre: Dispersioni idriche nel sud Lazio, Acqualatina chiede aiuto al Governo

Per contribuire ad eliminare le numerose perdite idriche ancora esistenti lungo le reti delle province di Latina, Frosinone e Roma serve ora un impegno, diverso e concreto, a livello istituzionale. Sono necessari dal governo nazionale e dalla Regione Lazio almeno 150 milioni di euro nei prossimi 15 anni per portare sul territorio dell’Ato 4 la dispersione idrica al 35%, valore, questo, considerato “ottimale” per il centro sud Italia. Lo tiene a precisare Acqualatina che, sollecitando ora un diverso impegno finanziario da parte degli organi istituzionali superiori, è stata chiara su un aspetto: l’eliminazione delle perdite non può essere più gravata sui cittadini e sulle bollette.

Da golfoeventi.it del 29 ottobre: Al Coni di Formia iniziato il corso gratuito per arbitri di calcio

Per ragazzi e ragazze dai 15 ai 35 anni – Ultime iscrizioni
Nella sede dell’Associazione Italiana Arbitri (AIA) sezione di Formia, all’interno del Centro di Preparazione Olimpica “Bruno Zauli” (Via Appia lato Napoli 175), è iniziato il corso gratuito per arbitri di calcio rivolto a ragazzi e ragazze dai 15 ai 35 anni di età. Obbiettivo del corso è formare i nuovi arbitri che scenderanno sui campi di calcio del Lazio ogni domenica, con il sogno di fare carriera fino ai match della Serie A.
Al termine del corso, è previsto un esame di verifica che darà la possibilità di allenarsi presso il Coni di Formia, ricevere crediti formativi scolastici, la divisa ufficiale di gara Legea, ottenere la tessera FIGC che permette l’ingresso gratuito in tutti gli stadi italiani e ricevere un rimborso per le gare dirette.

RASSEGNA STAMPA CARTACEA

Da Latina Oggi, edizione nelle edicole, abbiamo selezionato alcune pagine e articoli:

  • Frontespizio. La prima pagina del giornale;
  • Primo Piano. Tra storia e futuro. Una rete delle “Città nuove”  – Inaugurato a Pomezia il Museo del Novecento – Un pomeriggio con i pionieri (pagg. 2 e 3);
  • Latina.1. Aeroporto, in Regione riparte il progetto (pag. 4);
  • Latina.2. Dispersione idrica. Rete colabrodo e vecchi nodi. Cosa si può cambiare (pag. 7);
  • Latina.3. Sicurezza a scuola, dirigenti pontini a Roma (pag. 8);
  • Latina.4. Truffe agli anziani. La guida per difendersi (pag. 10);
  • Rio Martino senza pace: è pericoloso (pag. 13);
  • Terracina. A un anno dal disastro, il giorno del ricordo: “Dolore e rinascita” (pag. 27);
  • Golfo. Notizie (pag. 29);
  • Gaeta – Formia. Notizie (pag. 30);
  • Gaeta. Notizie (pag. 31);
  • Zapping. Eventi a Latina. Festeggiamenti della comunità Bahà’i e – il 4 novembre – presentazione del film sul disastro di Fukushima: Il coperchio sul sole (pag. 40);
  • Cartellone. I principali eventi culturali del 30 e 31 ottobre (pag. 43).

Da Latina Oggi del 30 ottobre 2019.pdf

METEO PER LA PROVINCIA DI LATINA DEL 30 OTTOBRE 2019
a cura di Alessandro Romano, “Centro Operativo Provinciale Volontari Protezione Civile”

Giornata con nuvole e pioviggine sparsa, soprattutto lungo le coste e le isole. Le temperature sul livello del mare oscilleranno tra i 14°C ed i 19°C. I venti saranno da Ovest/Nordovest 6 nodi al largo; da Ovest/Sudovest 4 nodi sotto costa. Il mare sarà quasi calmo tendente a poco mosso nelle Isole Ponziane, con massima altezza dell’onda m 0,40; calmo tendente a poco mosso sotto costa, con massima altezza dell’onda m 0,30.

***

Martedì 29 ottobre 2019 

RASSEGNA STAMPA ON LINE

Da ilfaroonline.it del 28 ottobre: Roma, Poste Italiane: nuovi servizi per piccoli comuni. Ritorno a Ponza

Oltre 4.000 sindaci provenienti da tutta l’Italia, e molti dal territorio laziale, sono stati riuniti oggi alla Nuvola dell’Eur da Poste Italiane.
L’intento era quello di fare il punto rispetto ai 10 impegni presi a favore dei Piccoli Comuni 1 anno fa, e grazie al protocollo d’intesa tra Regione Lazio Poste Italiane e Anci Lazio, operativo dallo scorso gennaio e capace di potenziare e velocizzare tali impegni, si è potuto vedere quanto i risultati fin’ora raggiunti siano significativi: nel Lazio sono stati installati 15 postamat che entro il 2019 arriveranno a 28, su 96 richieste totali presentate; sono stati collocati Impianti di videosorveglianza in quasi 200 comuni; due comuni hanno sottoscritto il servizio di tesoreria, mentre 26 lo stanno valutando.
Sono stati anche realizzati due Murales a cura di Poste a Cineto Romano e ad Arsoli e inoltre sarà riaperto un ufficio postale a Ponza.

Tra poesie d’amore e solidarietà: Formia scende in piazza contro l’omofobia

Formia in piazza per Pasquale e Michele, che, da 2 anni, subiscono attacchi omofobi solo perché hanno scelto di vivere alla luce del sole la loro relazione.

Da temporeale.info del 28 ottobre: Formia/Economia del Mare, presentato l’VIII Rapporto Nazionale

Le imprese iscritte, al 31 dicembre 2018, nei Registri delle Imprese delle Camere di Commercio italiane e operanti nell’economia del mare, sono oltre 199mila, pari al 3,3% del totale delle imprese nel Paese. Se si riduce il campo di osservazione ai soli comuni costieri, le quasi 175mila imprese dell’economia del mare rappresentano il 9,5% del sistema imprenditoriale. Sono i dati contenuti nell’VIII Rapporto nazionale sull’economia del mare e nel III Rapporto sul Lazio, realizzati da SiCamera – Unioncamere per la Camera di Commercio di Latina diffusi nella giornata inaugurale della V Giornata Nazionale sull’Economia del Mare, la rassegna sulla blue economy organizzata dall’Ente di via Umberto I e dall’Azienda Speciale dell’Economia del Mare, in collaborazione con Unioncamere Nazionale e Unioncamere Lazio, presentati a Formia lo scorso 24 ottobre presso il Circolo Nautico Caposele.

Da latinaoggi.eu del 28 ottobre: Valorizzare le antiche dimore con percorsi fotografici tra miti e storia

“I castelli. Ieri, oggi e domani”, percorsi fotografici itineranti tra mito, storia e leggenda. Sarà presentato martedì 29 ottobre alle ore  9:00,  presso l’aula multimediale dell’istituto Tallini di Formia il progetto fotografico nato per valorizzare le antiche dimore storiche del Sud Pontino. Luoghi un tempo riservati solo a pochi e che, invece, oggi potrebbero diventare centri di aggregazione sociale e culturale per tutti, soprattutto per i giovani. Tra le location coinvolte nell’iniziativa ci sono: il castello baronale “Caracciolo – Carafa” di Minturno, gli Antichi Bastioni di Maranola e il Castello Medievale di Itri.

Da h24notizie.com del 28 ottobre: ‘Mai più incidenti sul lavoro’: a Latina la manifestazione firmata UGL

“Mai più incidenti sul lavoro perché quest’ultimo sia vita e non fonte di morte”.
Un messaggio forte quello lanciato dall’UGL da Piazza del Popolo di Latina dove sono state installate per un giorno oltre 90 sagome bianche a rappresentare le persone che hanno perso la vita sul posto di lavoro nel 2018. E tante altre, purtroppo, se ne sono aggiunte in questo 2019, anno nero per gli incidenti sui luoghi di impiego.

Torna “Versi in libertà”, il premio nazionale di poesia

Aperto a tutti gli autori dai 18 anni in su, due le sezioni, in lingua italiana e in vernacolo. Termine ultimo per la presentazione degli elaborati entro le ore 24.00 di domenica 24 novembre.
Al via la sesta edizione il premio Nazionale di Poesia “Versi in libertà”, il concorso organizzato dall’Associazione Culturale A.R.T.E. e dall’Associazione Culturale Pontina con la preziosa coordinazione del fondatore Angelo D’Onofrio, si articola in due sezioni, quella in lingua italiana e quella in vernacolo.

Sabaudia – 29 e 30 ottobre MAB UNESCO. Al Parco del Circeo il seminario nazionale sulla strategia globale di comunicazione per la rete delle riserve italiane

Comunicato Stampa. Seminario Unesco

***

RASSEGNA STAMPA CARTACEA

Da Latina Oggi, edizione nelle edicole, abbiamo selezionato alcune pagine e articoli:

  • Frontespizio. La prima pagina del giornale;
  • Regione. Zingaretti, Conte e Di Maio, un progetto fallimentare (pag. 2);
  • Latina.1. A tutta destra: l’Umbria rilancia anche Latina (pag. 3);
  • Latina.2. Pd- Coletta, ore di incertezza (pag. 5);
  • Latina.3. Poste e piccoli comuni: sfida vinta (pag. 8);
  • Latina.4. Dossier Legambiente. Ecosistema urbano da rifare (pag. 16);
  • Aprilia. Acqua, i costi della battaglia persa (pag. 18);
  • Circeo – Terracina. Svolta green tra i pescatori per dire addio al polistirolo (pag. 26);
  • Golfo. Notizie (pag. 29);
  • Formia. Notizie (pagg. 30 e 31);
  • Formia – Minturno. Notizie – Ventotene. Un sito web dedicato alle bellezze dell’isola (pag. 32);
  • Zapping. Pannone e Sparagna al teatro Ariston per la presentazione del film “Scherza coi fanti” (pag. 40);
  • Cartellone. I principali eventi culturali dal 29 ottobre al 1° novembre (pag. 43).

Da Latina Oggi del 29 ott. 2019.pdf

METEO PER LA PROVINCIA DI LATINA DEL 29 OTTOBRE 2019
a cura di Alessandro Romano, “Centro Operativo Provinciale Volontari Protezione Civile”

La perturbazione proveniente dal Nord Atlantico porterà una nuvolosità sempre più compatta alla quale, in serata/notte, si assoceranno piogge deboli ed intermittenti soprattutto lungo le coste e le isole. Le temperature sul livello del mare oscilleranno tra i 14 °C ed i 22 °C. I venti saranno da Ovest/Nordovest 5 nodi al largo; da Ovest/Sudovest 3 nodi sotto costa. Il mare sarà quasi calmo tendente a poco mosso nelle isole Ponziane, con massima altezza dell’onda m 0,30; calmo tendente a poco mosso sotto costa, con massima altezza dell’onda m 0,40.
Avviso
La perturbazione interesserà la nostra provincia anche nei prossimi giorni con sviluppi ed intensità non ancora quantizzabili.

***

RASSEGNA STAMPA ON LINE

Da dire.it del 26 ottobre: Dalla Ciociaria all’isola di Ponza: libri e cultura con progetto ‘Residenza delle Narrazioni’

Rino Bianchi racconta come è nato In Vino Fabula e annuncia tre pubblicazioni che si concentreranno sul mare di Circe, narrazione e mito.

Da h24notizie.com del 26 ottobre: Amianto, l’allarme: “Esposti più di 352mila alunni e 50mila tra personale docente e non docente”

“Urge un piano urgente di bonifica dello Stato perché, nonostante l’entrata in vigore del divieto di utilizzo di amianto nel nostro Paese sono presenti ancora più di 40 milioni di tonnellate (33 in matrice compatta e 7 friabile). Il dato che più sconvolge è che tra i vari siti, più di 1 milione, ci sono 2.400 scuole (stima per difetto) e sono esposti più di 352.000 alunni e 50.000 del personale docente e non docente e migliaia di impianti sportivi. Per non parlare della nostra rete idrica che rivela presenza di amianto per ben 300.000 km di tubature (stima ONA)”. Lo ha detto l’avvocato Ezio Bonanni, presidente dell’Osservatorio Nazionale Amianto alla seconda edizione del Fair Play Day e il Green Ona Day, giornata dedicata ai principi della sana convivenza promossa da ONA e dal Comitato Nazionale Italiano Fair Play, presieduto dal giornalista Ruggero Alcanterini, che si è tenuto venerdì al Salone d’Onore del CONI alla presenza della vice presidente e plurimedagliata olimpica Alessandra Sensini.
Preoccupante la situazione delle scuole del Lazio e degli impianti sportivi al loro interno – ha spiegato il presidente ONA che lancia l’allarme – è stata censita la presenza di 64 tonnellate di amianto compatto e 150 kg di amianto friabile, dati in difetto perché c’è stata carenza di verifiche sulla reale situazione determinando una situazione di serio rischio sia per il personale docente che non docente oltre che per gli alunni”

Dal gazzettinodelgolfo.it del 26 ottobre: Gaeta, Mitrano: “In Cina trasferta molto positiva” (#Foto)

“Una trasferta molto positiva che ha visto protagonista Gaeta e tutto il Golfo nel corso di un meeting internazionale seguito dai più importanti media nazionali cinesi come WjTv – Wu Jiang News”. Così il sindaco di Gaeta, Cosmo Mitrano, sulla sua pagina Facebook, al ritorno dal viaggio in Cina.
“Torniamo in Italia con una grande energia pronti a dare seguito a quanto sottoscritto nel patto di amicizia tra le nostre Comunità. Un protocollo di intensa finalizzato soprattutto a creare prospettive di scambio culturale ed opportunità per i nostri giovani non tralasciando le potenzialità ancora inespresse a livello internazionale del Golfo di Gaeta. Il mio impegno c’è, adesso concretizziamo quanto di importante faremo soprattutto per le future generazioni delle nostro città!”.

 

RASSEGNA STAMPA CARTACEA

Da Latina Oggi, edizione nelle edicole, abbiamo selezionato alcune pagine e articoli:

  • Frontespizio. La prima pagina del giornale;
  • Regione. Lotta ai tumori. La Pisana a sostegno della prevenzione – La Regione in pillole (pag. 2);
  • Latina.1. Turismo, quelli che ci credono (pag. 6);
  • Latina.2. Eccidio di Kos. Il Comune assente alla commemorazione (pag. 8);
  • Latina.3. Rio Martino. Il porto di sabbia (pag. 9);
  • Aprilia. Depuratore temporaneo, la proposta dimenticata (pag. 16);
  • Golfo. Carcere di Santo Stefano, in campo Legambiente (pag. 22);
  • Formia – Minturno. Formia contro l’omofobia; in tanti scendono in piazza & Notizie (pag. 23);
  • Formia.2. Narrare la legalità agli studenti (pag. 24);
  • Zapping.1. A Latina spettacolo – commemorazione di Alda Merini (pag. 39);
  • Zapping.2. Non si può morire ballando: intervista all’attore di Latina Salvatore Palombi (pag. 41);
  • Cartellone. I principali eventi culturali dal 29 ottobre al 1° novembre (pag. 43).

Da Latina Oggi del 28 ottobre 2019.pdf

 

METEO PER LA PROVINCIA DI LATINA DEL 28 OTTOBRE 2019
a cura di Alessandro Romano, “Centro Operativo Provinciale Volontari Protezione Civile”

Inizio di giornata con nebbie sparse e sole che sarà gradualmente coperto da un’altra stratificazione nuvolosa. Le temperature sul livello del mare oscilleranno tra i 15 °C ed i 23 °C. I venti saranno da Nordovest 8 nodi al largo; da Ovest 2 nodi sotto costa. Il mare sarà poco mosso tendente a quasi calmo nelle isole Ponziane, con massima altezza dell’onda m 0,30; quasi calmo tendente a calmo sotto costa, con massima altezza dell’onda m 0,10.
Avviso
E’ in avvicinamento una larga perturbazione atlantica che da martedì sera/notte interesserà la nostra provincia con piogge e possibili temporali che, nei giorni successivi, potranno essere anche di forte intensità.

 

 

18 commenti per Rassegna Stampa & Meteo (207). La settimana da lunedì 28 ottobre 2019

  • Sandro Russo

    Sono colto da vago mal di stomaco – già sento le voci: Maalox… Maalox..! – mentre scorro i titoli di Latina Oggi che contribuisco tutte le mattine a riprendere per il sito. Un esempio per tutti, nell’edizione odierna (Cfr.):
     Frontespizio. La prima pagina del giornale;
     Regione. Zingaretti, Conte e Di Maio, un progetto fallimentare (pag. 2);
     Latina.1. A tutta destra: l’Umbria rilancia anche Latina (pag. 3);
     Latina.2. Pd-Coletta, ore di incertezza (pag. 5);
    Sono sempre più evidenti i consensi alla destra e al contempo non viene mai persa l’occasione per ‘mazzolare” l’amministrazione Coletta e/o il Pd.
    Tanto nauseato che mi chiedo se è il caso di continuare a propalare queste notizie e più in generale avallare una deriva che non condivido. Ovviamente parlo per me. Mi farebbe piacere leggere il parere di altri lettori, su questo tema.

    Contemporaneamente leggo su la Repubblica il solito Michele Serra e me lo sento molto più congeniale.
    Propongo, per par condicio, il pezzo dell’Amaca uscito su la Repubblica di oggi.

    L’amacadi Michele Serra

    Gli indici di popolarità
    La sinistra perde perché è impopolare, glielo dicono tutti, gli elettori e gli intellettuali. E dunque, se vuole risorgere, deve diventare popolare, glielo dicono tutti, gli elettori e gli intellettuali. Giusto. Ma come?
    Gli indici di popolarità, così come li traccia e/o li registra l’opinione dominante (che non è quella di sinistra, ammesso che lo sia mai stata) si impennano, per esempio, se si maledicono le tasse e si benedicono i consumi nocivi o inutili; se si parla in modo spiccio, “come la gente”, lasciando perdere i concetti complicati che sono solo una perdita di tempo; se di fronte ai delitti si invoca il carcere duro (“butta via la chiave!”), purché il delitto non sia l’evasione fiscale (in quel caso si grida contro “il partito delle manette”); se si chiudono le porte ai migranti, che vengono qui a rubarci il lavoro; se si invita a non farla troppo lunga, con il cambiamento climatico e la plastica negli oceani, perché le gente mica può smettere di vivere come ha sempre vissuto… L’elenco è ancora lungo. E fa capire l’enorme difficoltà di una parte politica che coltiva una quantità abnorme di idee impopolari. A partire da quella di più insormontabile impopolarità, almeno in Italia, che è pagare le tasse. Per non dire dell’impopolarità sesquipedale della battaglia per i diritti dei carcerati, o per la legalizzazione delle droghe leggere, o per un’imposta sulle produzioni e i consumi più inquinanti, eccetera.
    Per fortuna l’intero territorio della “popolarità” facile, quella della demagogia populista, è presidiato (in tutto il mondo) dalla destra. La sinistra si rassegni: la sua sola speranza è che l’impopolarità di oggi diventi popolare domani.

  • Io capisco Michele Serra che volutamente confonde la Sinistra, questa Sinistra, con l’intelligenza di governare per gli interessi del popolo. Ormai anche i preti di campagna – tranne chi non deve crederci perché deve pensare alla sua carriera – hanno capito che sono anni che questa sinistra sta facendo il gioco delle lobby internazionali liberiste contro i popoli, le nazioni e le costituzioni.

    Ma ormai tutti, sia a sinistra che a destra, sono a mangiare dalla stessa mangiatoia culturale.
    Ci hanno creato una “gabbia” fatta di trattati, di accordi, di leggi che è impossibile da riaprire per fare veramente gli interessi dei popoli e dell’ambiente in cui vivono.
    Per cui è tutto possibile: anche quello di passare da un governo giallo-verde a un governo giallo-fucsia.

    https://www.youtube.com/watch?v=L-FTcQVFKp0

  • Luisa Guarino

    Dribblando il commento di Vincenzo, che poco ha a che fare con il dubbio esposto dal caporedattore, vorrei dire la mia in merito. In effetti già da un po’ sento, e credo sentiamo tutti, un certo malessere a fare da cassa di risonanza a notizie sempre dello stesso taglio e con un unico punto di vista. Sono quindi d’accordo a ospitare d’ora in avanti solo accadimenti di interesse generale o che riguardino il nostro Arcipelago e il Golfo. Peccato che nel panorama provinciale non esista un’alternativa per quanto riguarda il cartaceo.
    Però questa decisione pur condivisa un po’ mi dispiace. Primo, perché a Latina Oggi collaboro anch’io; poi perché penso che così la rassegna stampa si dimezza; infine perché “corriamo il rischio” di leggere Michele Serra tutti i giorni, pur non acquistando il giornale su cui scrive. L’equidistanza è una condizione davvero difficile da mantenere.

  • Sandro Vitiello

    Io invidio le persone come Vincenzo che hanno tutto chiaro, che leggono la complessità del nostro tempo come fosse la ricetta di un primo piatto e che dividono i buoni dai cattivi con un colpo secco.
    Bisogna essere dei masochisti della politica per pigliare per buono quello che scrive Vincenzo.
    Forse a lui categorie come destra e sinistra non dicono più nulla e quindi si può omologare tutto senza paura di sbagliare.
    Questi ragionamenti mi ricordano alcuni slogan degli anni settanta quando si diceva che tutto il male del mondo era in capo alla “Trilaterale” o ad altri consessi internazionali in cui si decideva il destino di tutti gli uomini.
    Certe analisi così approfondite non hanno mai messo in conto i veri cambiamenti epocali che hanno portato al ribaltamento di tante certezze.
    Mentre i grandi consessi internazionali si scervellavano – negli anni settanta – a capire come fermare il dominio giapponese sull’economia mondiale, nessuno aveva messo in conto che sarebbe arrivato al comando della Cina, dopo Mao Zedong, un signore chiamato Deng Xiaoping che con una sola parola rivolta ai suoi connazionali – Arricchitevi! – ha cambiato la storia dell’umanità.
    La Cina è diventata la fabbrica del mondo e i diritti dei lavoratori nel mondo occidentale sono andati a farsi benedire.
    Ma i diritti dei lavoratori negli anni settanta erano già stati messi in discussione da altri fattori.
    L’ambiente per esempio.
    Io ricordo bene gli scontri tra i lavoratori e le comunità che abitavano intorno a certe fabbriche. Più o meno quello che succede oggi a Taranto intorno all’Ilva.
    Oggi essere di sinistra vuol dire soprattutto cercare di conciliare uno sviluppo sostenibile con i diritti di tutti.
    E quando si parla di diritti di tutti si parla anche dei disgraziati che arrivano sulle nostre coste, scappando dai luoghi dove il rispetto per le persone non esiste.
    Oggi essere di sinistra ha ancora un senso e significa governare la complessità del nostro tempo, con soluzioni che non sono facili o scontate.
    Perchè di ricette facili non ce ne sono poi tante e chi dice questo è di destra.

  • Luisa ha ragione Ponzaracconta parla sempre meno dell’Arcipelago e più di altro. Però invece di convocare una riunione di Redazione e definire la linea editoriale, continua nel tentativo di rintuzzare i miei interventi. Avrai notato, Cara Luisa che io non propongo più miei articoli faccio solo commenti e anche con quelli probabilmente do fastidio.
    Su P. R. ci sono sempre meno articoli di Ponza, evidentemente Ponza in questo momento non riesce a ispirare né cultura, né dibattito politico. Ci sarà un motivo?
    Poi penso che i redattori di P. R. siano come “bloccati”, che abbiano perso l’ispirazione rappresentata dal “nemico Vigorelli” hanno difficoltà a proporre nuove idee all’amico Ferraiuolo. Per dirla alla Berlinguer Ponzaracconta “ha perso la spinta propulsiva”. P. R. era un Sito capace di ricordare, ma anche di criticare per tentare di proporre l’alternativa culturale di governo. Oggi tutto questo è finito e per dire qualcosa di interessante bisogna scomodare dalla sua amaca Serra.
    Caro Sandro Vitiello il conflitto rimane tra capitale e lavoro ma c’è una differenza dagli anni in cui noi eravamo giovani: da qualche anno le forze di sinistra che tutelavano i lavoratori sono passati a tutelare i capitali. Per i sinistri oggi è importante la competitività, la globalizzazione. Le tutele conquistate con lotte di classe decennali sono state cancellate negli ultimi 7 anni quando al governo ci sono stati governi di centro-sinistra e governi tecnici voluti dai “poteri economici esterni all’Italia e tutelati da Re Giorgio. Anche il linguaggio di questa sinistra è cambiato. Competitività: possibilità del più forte di massacrare i più deboli. Globalizzazione: possibilità per i capitalisti di sfruttare mercati e territorio superando le barriere statali e le regole democratiche. Creare il precariato globale a disposizione del lavoro flessibile e sottopagato. Distruggere gli Stati democratici stravolgendo i loro punti di riferimento, le Costituzioni. Questo è avvento e sta avvenendo con il consenso di questa sinistra.
    Ma anche questa destra è fasulla rivendica valori nazionali e sovrani ma poi li svende ad ogni ordine perentorio d’oltre oceano. Questa Destra capace di fare la voce grossa con gli emigranti e poi si inchina agli ordini degli USA. Per questo è morto il governo giallo verde e non per le cazzate che ci dicono alla TV.
    Caro Sandro è vero la Storia va avanti e a farla sono i vincitori ma io sto sempre dalla parte dei popoli non certo dalla parte di chi non ama la democrazia e fa alchimie monetarie per far cadere governi eletti dal popolo per imporre governi tecnici che servono a espropriare i popoli di diritti acquisiti e arricchire banchieri e finanzieri spregiudicati.

  • Luisa Guarino

    Caro Vincenzo, scusa se non ti lascio ancora l’ultima parola come ti piace tanto. Io non ti ho per niente rintuzzato, tant’è che ho scritto “dribblando” che si può anche intendere come “bypassando”. I tuoi interventi non danno assolutamente fastidio; ma preferirei un tuo scritto originale a quei “link d’autore”. In quanto a convocare una riunione di redazione, se permetti, il problema non ti riguarda. E ora di’ pure l’ultima parola.

  • Enzo Di Fazio

    Riprendo le fila da dove le ha lasciate Sandro R.
    E’ noto che i quotidiani locali siano espressione delle tendenze politiche delle zone in cui si propongono.
    Questo vale sia per la stampa cartacea che per quella on line. E nella nostra provincia sappiamo come siano radicati i partiti della destra tradizionale che, da qualche anno, trovano rinforzi nella presenza e nella continua crescita delle forze sovraniste.
    Al di là del caso di Latina Oggi citato da Sandro anche la stampa on-line, di cui mi occupo, segue, fatta qualche debita eccezione, le tracce del quotidiano più blasonato riportando quasi sempre le notizie secondo la tecnica del “copia e incolla”.
    Ciò mi ha portato, nel lavoro fatto finora nell’ambito della rassegna stampa quotidiana, a selezionare e privilegiare gli articoli di cultura, di interesse generale e quelli descrittivi di esempi virtuosi
    Quanto constatato, in un paese come il nostro, che grazie a Dio tutela ancora la libertà di stampa e di espressione, di per sé non è un fatto deprecabile.
    Quello che preoccupa è invece l’assenza quasi totale di altre voci che possano fare da contraltare e tentare di crearsi uno spazio idoneo per proporsi e per proporre.
    E’ indubbio che ci sia un vuoto e una difficoltà della sinistra, peraltro presente anche a livello nazionale, di intercettare e interpretare nella maniera giusta le inquietudini della gente.
    Ho comunque la sensazione che di questo handicap per fortuna si stiano accorgendo finalmente i giovani.
    Leggo infatti in questa direzione l’appello che i giovani del PD di Latina (leggi l’articolo di h24notizie del 29 ottobre) rivolgono ai dirigenti e ai tanti delusi e disillusi affinché diano loro una mano per riportare il partito nei borghi e nei quartieri secondo l’efficace slogan “Casa per Casa, Strada per Strada

  • Giuseppe Mazzella

    Cari Amici, la questione è semplice. I giornali li scrivono i padroni degli stessi ed è inutile arrabbiarci su questioni vecchie come il cucco. Io da sempre ho detto che non c’è rapporto tra lo sforzo di Sandro ed Enzo e la fruizione degli articoli da parte dei lettori del sito. Fermo restando che se ci sono notizie che “ci” riguardano come Arcipelago vanno segnalate. Quindi va bene interrompere questo sacrificio e concentrarci sulle nostre problematiche che sono sempre più serie. Senza averne l’intenzione, infatti, ci può capitare di fare da megafono a notizie che orientano, mentre noi dobbiamo continuare a ragionare con la nostra testa e le nostre libere convinzioni. So che è dura, ma non abbiamo alternativa, finché la salute fisica e mentale ci assiste.
    Un caro abbraccio a tutti e non disperiamo, Giuseppe.

  • Biagio Vitiello

    Una targa per i guardiani del Faro (articolo su LT Oggi edizione odierna, pag. 40)

    Ho trovato una inesattezza su Latina Oggi, in quanto le mattonelle sono state realizzate da un artista della ceramica di Formia che si chiama Antonello Filosa.
    Tengo a precisare che questa manifestazione è stata possibile solo per il grande interessamento dell’ammiraglio Salvatore Vitiello, figlio di Ponzesi e Comandante in Capo di tutta la Marina Militare del centro-sud Italia (già comandante della flotta Europea della missione Mare Sicuro).
    L’Ammiraglio non ha potuto essere presente all’evento per impegni istituzionali, ma sarà presente alla prossima manifestazione (dello stesso genere) che faremo per San Silverio, a Zannone.
    L’Ammiraglio è molto interessato ai fari, soprattutto a quelli di Ponza, e alla loro storia.
    Questa volta non succederà come la manifestazione FAI: “passata la festa scordato il Santo”, ma il tutto avrà un seguito molto importante per i fari di Ponza (per ora solo questo posso anticipare).

    Nell’articolo di base (Rassegna Stampa settimanale) una foto dell’ammiraglio Vitiello della cui attività vengo tenuto al corrente dagli zii e cugini di Ponza.

  • isidorofeola

    A proposito di sinistra e destra concordo con quanto scritto dai “Sandri” (Russo e Vitiello). Si sta cercando di stendere una coperta sulle differenze cercando di uniformare tutto, e a ciò contribuisce molto il nostro quotidiano cartaceo ed online.., provinciale in tutte le sue accezioni.
    E’ mai possibile che sulla brutta vicenda dell’astensione compatta di tutti i senatori del centrodestra alla votazione sulla istituzione di una commissione sull’antisemitismo, la discriminazione ed il razzismo proposto dalla senatrice Segre, dal quotidiano in questione non sia giunta nessuna voce critica al riguardo? Semplicemente vergognoso.
    Evidentemente se, come dice l’avv. Mazzella, i giornali li scrivono i proprietari, possibile che non sia ospitabile nessun tentativo di commento\contro, non dico come elzeviro, ma almeno come titolo di fondo..?

    Risposta a volo di un Sandro (…quello di peso minore):
    Grazie Isidoro per l’assist e la sensibilità: stavo appunto lavorando ad un articolo in tal senso, aggiornato agli articoli usciti sulla stampa odierna (…ovviamente inutile aspettarseli da LT Oggi!)
    s. r.

  • In attesa dell’articolo di Sandro Vitiello propongo alcuni stimoli di discussione.

    Chi sono i veri padroni assoluti della propaganda che va in scena sui giornali e le televisioni?
    Da chi prendono i soldi le grandi testate giornalistiche?

    La nostra Provincia è di destra da sempre, forse prima che nascesse Latina Oggi, non possiamo imputare a Latina Oggi la tendenza dei cittadini a votare a destra.

    Più interessante è capire perché gli Italiani stanno svoltando a Destra. Anche le regioni rosse stanno diventando nero-verde.

    Poco tempo fa il parlamento europeo ha equiparato il nazismo al comunismo. Il parlamento Europeo ha sancito che quei due regimi sono stati il male assoluto.

    Ci sono state polemiche, subito rientrate, su questo. Equiparare il Nazismo seppellito dalla seconda guerra mondiale – con il grande contributo in sangue, 22 milioni di morti, dell’URSS – con il Comunismo, che è andato oltre la seconda guerra mondiale, incidendo anche sulla nostra civiltà democratica: mi è sembrata una forzatura volutamente strumentale.

    Strumentale a che? A dire che non ci sono alternativa al nuovo regime mondiale: il neoliberismo!

    Oggi in Italia si dibatte il caso della senatrice Segre e le polemiche sulla sua proposta di istituire una commissione che studi antisemitismo e razzismo.

    Fascismo e il nazismo sono morti 70 anni fa. 70 anni dopo queste cose si leggono nelle pagine di Storia. Certo la Storia insegna, lancia messaggi alle nuove generazioni per capire quale sia stato il male assoluto in passato. Ma lo Stato democratico, la nostra Repubblica antifascista ha le sue leggi, la sua Costituzione antifascista e antirazzista per difendersi. Perché quindi istituire una commissione? Perché quelle leggi antifasciste, i nostri apparati di controllo democratico, le nostre forze dell’ordine, la nostra opinione pubblica, non sono all’altezza di difendere la nostra democrazia?

    C’è a mio avviso una ennesima azione di distrazione di massa portata avanti senza alcuna vergogna. Il messaggio è chiaro: “la nostra democrazia antifascista è ancora in pericolo, dobbiamo mobilitarci per difenderci dai fascisti, dai nazisti, dai razzisti che stanno crescendo nel nostro paese”.

    Quindi riassumendo: i pericoli per il popolo italiano ed europeo sono: il fascismo, il nazismo, il comunismo e il razzismo.

    Questo io lo definisco operazione di distrazione di massa.

    Mai che nessuno e dico nessuno proponesse di istituire una commissione di inchiesta per giudicare gli ultimi 8 anni della nostra apparente democrazia, italiana ed europea.
    Meglio distrarre i cittadini su razzismo e antisemitismo.

  • Luisa Guarino

    Chiamata in causa da Biagio Vitiello non sul dibattito tra Destra/Sinistra ma per un’inesattezza (e un’omissione) nel mio artioolo sulla targa ricordo per i fanalisti del Faro della Guardia, dico soltanto che ho scritto di mia iniziativa, perché mi faceva piacere raccontare una cosa bella accaduta a Ponza. Come spesso accade, né Biagio né nessun altro mi ha fornito informazioni: le bellissime foto me le ha girate Rita Bosso (grazie Rita), il resto… l’ho dedotto.
    Mi scuso quindi se involontariamente non ho attribuito alle piastrelle la giusta paternità, quella dell’artista di Formia Antonello Filosa. Inoltre non sapevo minimamente dell’impegno dell’ammiraglio Salvatore Vitiello, ponzese, che ci inorgoglisce e ci fa ben sperare.
    Per quanto riguarda il mio articolo in sé, vorrà dire che la prossima volta mi guarderò bene dal dare visibilità a un evento che riguarda Ponza senza dovute e puntuali informazioni. E pazienza se non arriveranno.

  • isidorofeola

    Perché il sig. Alex Balzano, anziché limitarsi ad inviare un link, non lascia un suo commento?
    Leggendo il “pezzo” del giornale diretto da Francesco Storace e, limitandosi solo ai fatti e non al commento (che ovviamente non condivido), si afferma che la senatrice Segre non possiede profilo FB, Twitter, Istagram ecc.
    Cosa si vuole insinuare? Che Liliana Segre si è inventata tutto di sana pianta? E che quindi le offese e le minacce non esistono, ma sono frutto della sua fantasia?
    Si tratta del solito ed inveterato tentativo della destra di sminuire i fatti “buttando tutto in caciara” come si dice a Roma… anzi ribaltando i fatti con “il solito festival dell’intolleranza rossa”.

  • Sandro Russo

    Per contrastare i veleni obliqui di Alex Balzano, bella lettera in chiaro tratta da “Invece Concita”, la rubrica giornaliera di Concita De Gregorio, su la Repubblica di oggi 3 novembre.
    Vedi nell’articolo di base, in appendice alla giornata odierna.

  • Alex Balzano

    Carissimi amici di Ponza Racconta ed in particolare al Dott. Isidoro Feola per il quale ho una stima particolare ed all’amico Sandro Russo.
    Mi dispiace essere stato frainteso, infatti non voglio iniettare alcun veleno anche perché non è da me…
    Mi è dispiaciuto ciò che è accaduto alla signora Segre alla quale va tutta la mia stima e rispetto, ma ci terrei anche a dire che si tratta di episodi isolati e questa storia della “Commissione” non fa altro che dare pubblicità a queste teste calde che non hanno colore politico ed infatti proprio lo scorso anno, pubblicai questo post sul mio facebook proprio per fare una tiratina d’orecchie al partito Forza Nuova per una sua militante che dopo un giorno è stata espulsa dal partito e dopo un anno è stata reintegrata…
    https://m.facebook.com/story.php?story_fbid_16422651855809&id_0004642543015

    Giusto per far capire che non sono un fascista

  • Molti di Ponzaracconta forse non sanno che una commissione molto simile a quella Segre fu messa su da Laura Boldrini nel maggio 2016. La sua commissione alla fine del 2017 partorì “la piramide dell’odio”.
    In sostanza, furono definite quattro sezioni della piramide: crimini d’odio (ovvero atti di violenza, fino all’omicidio, perpetrati contro persone in base a qualche caratteristica come il sesso, l’orientamento sessuale, l’etnia, il colore della pelle o la religione); il linguaggio di odio (minacce e/o incitamento alla denigrazione o alla violenza); le discriminazioni (lavoro, alloggio, scuola, relazioni sociali) e stereotipi e false rappresentazioni (stereotipi negativi, rappresentazioni false o fuorvianti, linguaggio ostile)”.

    Di questa commissione non se ne parlò tanto perché la Boldrini evidentemente non era famosa come la signora Segre ma mi chiedo di cos’altro si occuperà oggi la commissione Segre “dei pochi giornaletti nelle province d’Italia che per campare devono assecondare la pancia dei cittadini per cui spesso sono anti governativi?” Le grandi testate invece seguono la testa dei pochi ma influenti padroni internazionali e di questo nessuno si scandalizza.

    Con la commissione Segre, dopo la Piramide edificheremo la montagna dell’odio?

    Propaganda per distrarre la gente, impegnare i parlamentari sui falsi problemi!
    Il problema principale in Italia e in Europa è il debito pubblico. Questo si, una vera montagna inestinguibile e tutti i parlamentari invece di parlare di questo che produce il grande ricatto all’intera nazione litigano su commissioni per tenere “i tifosi facinorosi lontani dagli stadi”.

    Finalmente anche in Ponzaracconta c’è qualcuno che la pensa come me ed io ringrazio Giuseppe Mazzella per quello che ha scritto sulla sua Epicrisi: “Un’ultima cosa, rifacendomi al testo di Sandro e alla interpretazione di Vincenzo Ambrosino a proposito delle Commissioni d’inchiesta, in particolare quella presieduta dalla senatrice Liliana Segre. Non è difficile dare ragione a Vincenzo: fin qui le Commissioni non hanno prodotto che risultati minimi, senza nulla o poco aggiungere alla verità delle cose. Vincenzo parla di opera di distrazione di massa dai problemi più virulenti dell’attualità. Io aggiungo che per i reati ci sono i codici che, se applicati, devono bastare in una società civile. E se non bastano significa che qualcosa non funziona nel sistema giustizia.”

  • isidorofeola

    Non voglio entrare nel diritto di primogenitura sulla istituenda commissione al Senato della Repubblica, ma vorrei solo ricordare che da oggi (07\11\2019) è stata assegnata una scorta di carabinieri alla Senatrice Liliana Segre perchè, quotidianamente, riceve oltre duecento messaggi di minacce. Probabilmente tra gli autori ci potrebbero essere anche coloro che, per la seconda volta, hanno dato alle fiamme la libreria romana “Pecora elettrica” a Centocelle.

Devi essere collegato per poter inserire un commento.