Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

fdp v4-13a v4-14a Cunicoli semisommersi nei pressi delle cosiddette grotte di Pilato Idrozoi in grotta Bavosa africana: Parablennius pilicornis

Battaglia di Lepanto, rievocazione storica a Sermoneta

di Luisa Guarino

.

Sermoneta fa un tuffo di cinque secoli nel passato e per una settimana, da domani a domenica 13 ottobre, farà rivivere a turisti e visitatori l’atmosfera del 1571, quando le truppe sermonetane guidate da Onorato IV Caetani rientrarono vittoriose in paese dopo la vittoria nella battaglia di Lepanto, al largo della Turchia contro la flotta turca.
Si parte domani pomeriggio, quando nella chiesa di San Giuseppe ci sarà la benedizione di cavalli e cavalieri che prenderanno parte al palio equestre e, a seguire, l’inaugurazione di una serie di mostre in corso Garibaldi. Domenica 6 ottobre alle 15,30 ci sarà il palio dell’anello: la sfida sarà tra i cinque rioni di Sermoneta (Borgo, Castello, Portella, Torrenuova e Valle) in una gara di abilità e destrezza. Il rione vincitore si aggiudicherà il palio, realizzato quest’anno dall’artista Clementina Corbi.

Durante la settimana ci saranno poi una serie di appuntamenti religiosi, per non dimenticare che nel momento più furioso della battaglia il pensiero del duca rivolse la sua preghiera a un’immagine della Madonna, custodita in un piccolo tabernacolo all’inizio della mulattiera che conduceva a Sermoneta. Invocò la Vergine e fece voto, in caso di vittoria, di erigere una chiesa in Suo onore: un voto che fu mantenuto. La sera di sabato 12 ottobre ci sarà la processione per le vie del centro storico con l’immagine della Madonna della Vittoria, mentre domenica 13 ottobre ci sarà la rievocazione storica: oltre 150 figuranti in costume d’epoca faranno rivivere il ritorno dei soldati sermonetani con in testa il duca Onorato IV Caetani, che riabbraccerà la sua sposa, la contessina Agnesina Colonna. La “Rievocazione storica della Battaglia di Lepanto” sarà scandita da spettacoli itineranti per le vie del paese fin dalla mattina, con spettacoli folkloristici e mostre sugli antichi mestieri.

La manifestazione, iscritta alla Federazione Nazionale Giochi Storici, è organizzata dall’Amministrazione comunale di Sermoneta, dall’associazione Festeggiamenti del Centro Storico e dalla Pro Loco. La rievocazione sarà interamente “plastic free” e rientra nel calendario di eventi finanziati dalla Regione Lazio nell’ambito de “L’estate delle meraviglie”. L’ingresso è gratuito. Ci saranno anche gli Sbandieratori del Ducato Caetani di Sermoneta e gli Archibugieri Trombonieri di Cava de’ Tirreni che nella giornata di domenica 13 simuleranno un assalto al castello, in localita’ Fuori Porta, presso il Bastione San Sebastiano.

Devi essere collegato per poter inserire un commento.