Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

u-14 v4-7a 43 7 75 98

Quel costume inguardabile

di Francesco De Luca

.

Alle otto di mattina è già fuori con la barca. Va a controllare i nassielle: sotto i faraglioni della Madonna, vicino al Calzone muto, alle Formiche. Lui e la moglie Marilena.
Il porto sta svegliandosi dal sopore. Sono attivi soltanto i ponzesi che preparano i negozi per l’afflusso dei turisti che giungeranno verso le undici.
L’estate turistica segue tempi comodi e modalità organizzative proprie. Sono questi aspetti che separano drasticamente l’isola per i turisti dall’isola per gli isolani. È una constatazione di fatto.

Giovanni conosce queste dinamiche e perciò lascia presto l’attracco ’ncopp’u summariello ’i Santantuono. Non vuole incrociarsi con i turisti. Anche perché lui segue un modello di comportamento elaborato da ragazzo. Al mare ci si diverte se si è attivi. Una patella, ’nu purpetiello, i sfunnele, ’na tufella, ’nu scuncillo, un’immersione per vedere cosa c’è sotto quello scoglio. Col mare ci si intrattiene, non si ozia. Il bagno non è mai fine a sé stesso.

E infatti, sotto i faraglioni della Madonna, nella nassa ha preso una decina di occhiate, al Calzone muto una seppiolina.
Lì si è tuffata Marilena: acqua fresca e corroborante, nessuna barca a infastidire con le onde del motore, nessuna presenza umana. Alle Formiche ha provato a buttare i suarelle ma la corrente era tanta. Ha dovuto smettere.

Alle dieci e mezzo era di ritorno al porto. Sul mare antistante Santantuono l’attracco è problematico. Un numero impressionante di natanti negli spazi autorizzati, e in quelli abusivi. Ponzesi residenti, finti residenti, negli spazi dovuti e in quelli rubati. Tutto rigorosamente irregolare e tutto con una funzionalità spartana.

I mitici slip Port-Cros

Marilena scende prima del marito. Non vuole indurre relazioni di contiguità con Giovanni che ancora azzarda ad indossare un costumino anni ’70. Risicato e sconcio perché svilisce quello che copre. Un quadro demodé che fa storcere il naso anche agli amici. “Sei inguardabile … – gli gridano dietro – non hai più il fisico!”

Devi essere collegato per poter inserire un commento.