Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0001-001 a1-1 foto-0001 20 corrida20 la-famiglia-vitiello-seduta-su-gli-scogli-giuditta-luca-maria-monica

Si parlava… di… mare

di Francesco De Luca

 

Scrive il capitano Elio Altomare: “si parlava… di … mare”.
Altomare? Ora vive da pensionato nella sua Procida. Lontano da un rapporto tribolato col mare. Quello che intesseva allorquando guidava l’aliscafo nella linea Ponza- Formia.

Il “Barone” Giuseppe Tricoli e il Capitano Elio Altomare 

Capitano per acque agitate, e infatti era quando il mare furoreggiava e minacciava di costringere gli isolani all’isolamento, era allora che ci si chiedeva fra i passeggeri chi fosse il capitano.
Erano in due alla guida del mezzo in quella tratta, e si alternavano. Del secondo il silenzio suggella il giudizio. Di Altomare le lodi di maestrìa marinara bisogna dire. Perché nulla vale di più per il passeggero che la fiducia nel capitano. Con uno sguardo fiero negli occhi Altomare era il capitano che si sperava fosse al comando.

Cultore della musica, della melodia napoletana, della chitarra, della compagnia e della buona cucina. Si confrontava col mare per sentirne vibrare il corpo, ascoltarne il respiro. Lo guardava negli occhi e intesseva un rapporto. Sempre diverso, sempre al limite, fra resistenza e abbandono. Tipico dell’amante.

Nei Ponzesi ha lasciato un ricordo e noto che altrettanto in lui hanno lasciato ricordo i Ponzesi.

Devi essere collegato per poter inserire un commento.