Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

banchina-nuova-2 sn v4-1 v6-1 Probabile Didemnum tunicato incrostante Colonie di Astroides calycularis

“Più Vita”, la Asl prende in carico i pazienti cronici

segnalato e raccomandato dal dr. Isidoro Scotti

.

Sabato 8 giugno presso la sala consiliare del Comune di Ponza, con inizio alle 11,30, sarà illustrato il programma Più Vita, l’innovativo progetto della ASL che propone un nuovo modello di gestione del percorso di cura del paziente cronico.

Scriveva ieri Silvia Colasanti sul Corriere di Latina: “L’obiettivo è quello di migliorare lo stile di vita delle persone che soffrono scaricandole del peso di dover organizzare visite, cure e tutto quello di cui hanno bisogno. L’iniziativa prevede la riorganizzazione dell’offerta sanitaria che porterà una limitazione degli accessi ai Pronto Soccorso, sempre sovraccarichi.”

La fase sperimentale interessa le patologie croniche quali diabete, Bpco (*) e, successivamente scompenso cardiaco, facendo uso della Telemedicina, mezzo idoneo per avvicinare la popolazione ai servizi sanitari.
Al riguardo proprio qualche giorno fa, il 3 giugno, è stato effettuato dal Poliambulatorio di Ponza collegato con l’ospedale Santa Maria Goretti di Latina un primo teleconsulto con un paziente affetto da Bpco.

All’incontro di sabato, dopo i saluti del sindaco prof. Francesco Ferraiuolo e del presidente della Comunità Arcipelago delle isole Ponziane dr. Gennaro Di Fazio interverranno il dr. Giuseppe Visconti, direttore sanitario ASL Latina e il dr. Isidoro Scotti, dirigente della UOSD – Isole Pontine ASL Latina.

La partecipazione è libera ed è aperta a tutti.

 

Il programma della giornata sulla locandina in f.to pdf  Ponza, programma Più VITA

(*) broncopatia cronica ostruttiva

 

Devi essere collegato per poter inserire un commento.