Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0007-007 g-01 v4-12a lamonica-03 ss07 sl372236

Anche il sole benedice il pellegrinaggio a Palmarola

di Luisa Guarino

 

Finalmente una giornata di beltempo ha consentito ieri 5 giugno, lo svolgimento del tradizionale pellegrinaggio a Palmarola in onore di San Silverio che era in programma lo scorso 30 maggio, rinviato per avverse condizioni meteomarine. Immutata la scaletta della bellissima mattinata all’insegna della fede e della religiosità, esaltate dal magnifico contesto naturale, con la cappellina in cima al faraglione del Santo, dove viene custodita una Sua effigie. Come di consueto i fedeli si sono imbarcati sulla motonave Carloforte, e con loro l’arcivescovo Luigi Vari, che non ha voluto mancare all’appuntamento.

Canti, preghiere e tanti fiori, raccolti nei giardini e negli orti per rendere omaggio al Santo Patrono.
Arrivati a Palmarola, la nave ha gettato l’ancora e molti fedeli sono scesi a terra per assistere da vicino alla celebrazione della Santa Messa, salendo gli scalini scolpiti nella roccia, messi in sicurezza da un saldo corrimano in corda rinnovato di fresco. Il resto della gente è rimasta a bordo ed ha assistito da lì alla celebrazione: ma anche per loro non è mancata la distribuzione dell’Eucarestia e l’omaggio devoto alla piccola effigie di San Silverio, portata a bordo al termine della liturgia.

Non sono mancati anche in quest’edizione 2019 gli ardimentosi che si sono arrampicati fino in alto per raggiungere la cappellina del Santo. Da lassù il panorama è più straordinario che mai: il cielo tocca il mare e il cuore trabocca di gioia.
Deve essere un’esperienza incredibile, che ci sentiamo di condividere a distanza e senza averla mai sperimentata di persona. Semplicemente perché siamo di Ponza, e fedeli di San Silverio. Ora, anche questa importante tappa dei lunghi festeggiamenti in onore del Patrono è stata messa in archivio: il prossimo traguardo sarà la cosiddetta “Entratura” di domenica 9 giugno, che da molti residenti e turisti viene considerata ogni anno più importante e sentita, più intima e raccolta, rispetto alle celebrazioni a cavallo del 20 giugno. In ogni caso, sarà un altro evento da non perdere.

 

Devi essere collegato per poter inserire un commento.