Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0041-041 p-18-3-di-4 ponza-cena-in-ristorante-a-sinistra-silverio-sandolo-detto-casciaforte-e-poi-altri-pescatori-ponzesi 1024325313b Colonie di Astroides calycularis Myriapora truncata

Vincenzo Onorato, cittadino onorario di Ponza

riceviamo dal sindaco Francesco Ferraiuolo e pubblichiamo

.

Nel consiglio comunale di venerdì 24 maggio è stata approvata all’unanimità la delibera con la quale è stata conferita a Vincenzo Onorato la cittadinanza onoraria.
Di seguito le motivazioni e il profilo dell’armatore

IL CONSIGLIO COMUNALE

ATTESO che l’Amministrazione Comunale intende conferire la Cittadinanza Onoraria al dottor Vincenzo Onorato, armatore e sportivo della vela;

SENTITO il Sindaco che propone di conferire la Cittadinanza Onoraria al Dottor Vincenzo Onorato con la seguente motivazione: “quale riconoscimento e gratitudine per il legame con l’isola di Ponza, mai venuto meno, e per la prestigiosa attività nel campo dell’armatoria navale e dello sport velico, attività portate avanti con impegno e determinazione nonché molto sentite ed apprezzate in questo lembo di terra per i lusinghieri risultati conseguiti,  che date le Sue origini ponzesi, danno lustro alla nostra collettività isolana.”

FATTA PROPRIA la proposta del relatore e ritenuto di procedere all’attribuzione della Cittadinanza Onoraria alla persona sopraindicata;

DATO ATTO della propria competenza dal momento che l’attribuzione della Cittadinanza Onoraria è espressione dei sentimenti avvertiti dalla intera comunità;

VISTO il profilo del Dottor Vincenzo Onorato, allegato al presente atto;

VISTO il parere in ordine alla regolarità tecnica;

Consiglieri presenti 12; Consiglieri votanti 12 (assente Califano)

Con voti resi nelle forme di legge così espressi: favorevoli 12 contrari 0 astenuti 0

DELIBERA

  • di conferire, per le ragioni di seguito esposte e richiamate in premessa, la Cittadinanza Onoraria del Comune di Ponza al Dottor Vincenzo Onorato, armatore e sportivo della vela, con la seguente motivazione: “quale riconoscimento e gratitudine per il legame con l’isola di Ponza che non è mai venuto meno e per la prestigiosa attività nel campo dell’armatoria navale e dello sport velico, attività portate avanti con impegno e determinazione nonché molto sentite ed apprezzate in questo lembo di terra per i lusinghieri risultati conseguiti, che date le Sue origini ponzesi, danno lustro alla nostra collettività isolana”.
  • di dare mandato al Sindaco per la proclamazione del Cittadino Onorario nelle forme ufficiali, con la consegna di un attestato di riconoscimento contenente la motivazione.

il curriculum di Vincenzo Onorato

Vincenzo Onorato, nato a Napoli il 15 maggio 1957, armatore, ha salde radici in quest’isola.

Suo nonno Vincenzo – armatore a sua volta – nacque a Ponza nella seconda metà dell’Ottocento ed operò con le sue navi da carico tra la Sardegna e Napoli, tra la fine del Sec. XIX e i primi decenni del Sec. XX. Agli inizi degli anni ’30 del secolo scorso, Vincenzo fu insignito della croce di Cavaliere della Corona d’Italia, per aver tratto in salvo – al largo di Palermo – l’equipaggio di un idrovolante sul quale viaggiava Italo Balbo, allora Ministro dell’Aeronautica.

La grande tradizione marinara degli Onorato fu poi portata avanti dal figlio di Vincenzo ( Senior), il Comm. Achille Onorato (1906 – 2002) –  genitore del nostro Vincenzo –  che ingrandì la flotta, la “NAVARMA”, collegando la Sardegna con l’arcipelago Toscano e i porti della Toscana; ma le navi mercantili della flotta solcarono tutto il Mediterraneo e l’ Oceano Atlantico. Al padre Achille, nell’agosto 2016, l’Associazione Culturale Cala Felci, assegnò il premio di “Ponzese Benemerito” alla memoria.

Vincenzo Onorato ha seguito la prestigiosa tradizione di famiglia, ha arricchito le sue competenze nel campo della navigazione, con il conseguimento della Laurea in Economia Marittima.

Nel 2015 diventa proprietario della Tirrenia e della Moby S. p. A. e l’anno successivo costituisce il Gruppo Onorato Armatori S. p. A. che comprende Tirrenia, Moby Lines e Toremar.

Imbarcare sulle proprie navi personale italiano è un suo “punto fermo” da cui non  transige, per favorire l’occupazione dei suoi connazionali.

Ma il suo interesse non è rivolto soltanto al traffico marittimo, infatti coltiva anche affascinanti attività sportive legate al mare: è  presidente di “Mascalzone Latino” team velico da lui fondato nel 1993, è stato socio del Reale Yact Club Canottieri Savoia  e attualmente del Circolo Nautico di Roma. Ha partecipato col suo team a due gare della “ Coppa America” nel 2003 e nel 2007. Nel 2017 gli viene assegnato il premio alla carriera nell’ambito della manifestazione “Velista dell’anno”.

Inoltre, nel 2003, ha esordito anche nel campo della letteratura fantascientifica con il romanzo Floyd Frugo, una favola no global – Mondadori – Urania Speciale.

Il legame con Ponza di Vincenzo Onorato, come del padre Achille, non è mai venuto meno;   basta ricordare la sua fattiva partecipazione ai festeggiamenti del nostro Santo Patrono, il 20 giugno, quando mette a disposizione una delle sue 63 navi, per trasportare a Ponza,  dall’isola d’Elba e dalla Toscana, i nostri compaesani colà residenti.

Degna di nota è anche la sua squisita ospitalità che offre alle delegazioni ed ai gruppi di nostri concittadini sulle sue navi di linea, a titolo completamente gratuito (viaggio, vitto e alloggio), allorquando essi si spostano dall’isola natia nei comuni della Sardegna a forte presenza ponzese, in occasione di visite o gemellaggi.

Vincenzo Onorato, la cui prestigiosa attività nel campo della navigazione e dello sport nautico ha profonde radici in questo lembo di terra, dà lustro alla nostra collettività isolana ed è con tale motivazione che questo Consiglio Comunale gli conferisce oggi la Cittadinanza Onoraria del Comune di Ponza.

Ponza, lì 24 maggio 2019

Devi essere collegato per poter inserire un commento.