Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

i-24 u-04 t5-19 corrida10 scansione0004 la-galite-2009

All’Ammiraglio Salvatore Vitiello il “Sigillo di Ateneo”

di Sergio Monforte 

.

Un riconoscimento per la costante azione di sensibilizzazione sull’importanza del mare, svolta dal Comandante Marittimo Sud della Marina Militare.

Nuovo prestigioso riconoscimento per l’Ammiraglio di Divisione Salvatore Vitiello, nato all’isola d’Elba, ma di origini ponzesi e da quasi due anni Comandante del Comando Marittimo Sud della Marina Militare. Nei giorni scorsi, infatti, presso il Dipartimento Jonico di Taranto, il Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, prof. Antonio Felice Uricchio, ha conferito all’Ammiraglio Vitiello il “Sigillo di Ateneo”, la più alta onorificenza dell’Accademia barese, “per aver promosso iniziative ad ampio raggio, tese a sensibilizzare sull’importanza del mare, quale risorsa preziosa e fondamentale del territorio”.

Cerimonia di premiazione dell’Ammiraglio Salvatore Vitiello

Una motivazione che ben sintetizza la costante azione dell’Ammiraglio Salvatore Vitiello, non solo nello specifico settore militare di competenza, ma per le numerose iniziative e le attività intraprese, tutte volte allo sviluppo ed al progresso nel campo dell’ambiente, della cultura e del mare.

Dopo il saluto alle autorità ed agli ospiti presenti ed il ringraziamento al Rettore Uricchio, per il prestigioso riconoscimento, l’Ammiraglio Vitiello ha quindi sottolineato la particolare collaborazione instaurata tra la Forza Armata e l’Ateneo barese: “Tra l’Università degli Studi di Bari e la Marina Militare c’è una speciale partnership che sono fiero di aver contribuito ad intensificare; una collaborazione attiva già da diversi anni e disciplinata da un accordo quadro sottoscritto nel 2015, ma rinnovato proprio di recente ed incentrato prioritariamente sulle tematiche della formazione, della salute, delle tecnologie dell’informazione e la comunicazione, sull’e-learning e l’ambiente”.

L’Ammiraglio Salvatore Vitiello e il Rettore dell’Università di Bari,
prof. Antonio Felice Uricchio

“Non a caso – ha proseguito l’Ammiraglio Vitiello – il nostro ospedale militare ospita già corsi di infermieristica, la scuola sottufficiali è aperta ad altri corsi e con l’Ateneo di Bari abbiamo già avuto incontri per trasformare una sala del Castello Aragonese in una biblioteca universitaria multimediale, sfruttando anche i finanziamenti previsti dal Contratto Istituzionale di Sviluppo”. Insomma, un impegno costante, quello dell’Ammiraglio Vitiello, a favore del territorio e di collaborazione con le Istituzioni, tanto che, proprio qualche giorno fa, la consigliera comunale tarantina Carmen Galluzzo ha presentato al Presidente del Consiglio ed al Segretario generale del capoluogo pugliese una mozione con la richiesta di conferire all’Ammiraglio Salvatore Vitiello la Cittadinanza Onoraria di Taranto. E, nel motivare la sua richiesta, la consigliera Galluzzo conclude affermando che: ”La Marina Militare, a Taranto, fa il bene della città, in maniera attenta e coinvolgente, soprattutto perché magistralmente guidata dal suo Comandante del Comando Marittimo Sud, Ammiraglio Salvatore Vitiello”.

Devi essere collegato per poter inserire un commento.