Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

u-29 Foto di gruppo v-10 ss17 67 sl372216

Botanica di fantasia

di Sandro Russo

 .

Che sorpresa nel leggere, qualche giorno fa, un Comunicato Stampa arrivato in Redazione e subito pubblicato (leggi qui):

Dal 6 al 31 maggio, presso la biblioteca comunale di Cori “Elio Filippo Accrocca”, sarà possibile visitare nei normali orari di apertura al pubblico, la mostra itinerante, “Tu sei un poeta!”, curata dalla casa editrice Babalibri, in collaborazione con l’Associazione culturale Arcadia e il patrocinio del Comune di Cori. Si tratta di percorso celebrativo di conoscenza e divulgazione dell’opera di Leo Lionni, a 20 anni dalla scomparsa dell’artista e nel 60° anniversario della pubblicazione di “Piccolo blu e piccolo giallo”.


Il motivo delle sorpresa è stato che quel nome Leo Lionni, mi ha ricordato l’altro suo libro (del 1977, pure citato nel Comunicato di Cori, stampato da Gallucci nel 2012) La botanica parallela – di culto tra i botanici – che comprai a suo tempo, voracemente lessi e sfogliai e poi nascosi da qualche parte.

Il tempo, dalla lettura del comunicato a oggi, mi ci è voluto per scovarlo e avere modo di fotografarne qualche pagina.

Che dirne, oltre a quello che è sintetizzato – benissimo! …vedi qui sotto – in IV di copertina? Che di questi tempi di fake news infide e fuorvianti è una boccata d’ossigeno l’opera di un artista dell’immaginario che utilizza metodi e terminologie assolutamente scientifiche per creare un mondo. La fantasia al potere; l’editore cita la zoologia fantastica di Borges e Calvino. A me ha ricordato anche il teatro delle marionette di Guido Ceronetti e la storia del pittore Plasson che dipingeva quadri dal vero, sulla spiaggia, con l’acqua di mare (in Oceano Mare di Baricco)…

Leggere (o immaginare) per credere… Oppure fare un salto alla Mostra di Cori.
Qui di seguito l’indice dei capitoli e delle tavole, tanto per dare un’idea (cliccare per ingrandire).

Buon viaggio nella fantasia

 

 

Devi essere collegato per poter inserire un commento.