Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

k2-18 cl-02 s-59 ss25 26 hp0057

L’ex discarica di Monte Pagliaro

dal portavoce della Casa dei Ponzesi

.

Nel maggio 2013 l’attuale Sindaco Franco Ferraiuolo, in qualità di consigliere di minoranza, chiedeva di intervenire per giungere al dissequestro giudiziario dell’ex discarica di Monte Pagliaro. Tale proponimento veniva assunto anche nel corso della campagna elettorale dalla lista “La casa dei Ponzesi” affinché l’area, nel rispetto del contratto, potesse essere consegnata alla ditta Diodoro S.r.l. per realizzarvi l’isola ecologica e di conseguenza avviare la raccolta differenziata con il cosiddetto porta a porta.

L’avvenuta revoca del provvedimento di sequestro da parte del Tribunale di Latina, finalmente, dopo circa vent’anni, fa sì che questa area ritornando in possesso del Comune di Ponza, contribuisca allo sviluppo del miglioramento del servizio di smaltimento dei rifiuti.

L’assessore Michele Nocerino convinto che l’impegno verso il bene comune costituisce la parte nobile del fare politica esprime soddisfazione per il lavoro svolto dai tecnici comunali.

Con l’avvenuto dissequestro di una porzione dell’ex discarica di Monte Pagliaro e con la precisa ed attenta valutazione della gestione dei rifiuti a Ponza, valutando altresì una più moderna riorganizzazione dei servizi di smaltimento, il Sindaco Franco Ferraiuolo afferma che l’ex discarica configurava, con la sua sola presenza, una grave distonia funzionale e paesaggistica con il territorio circostante ed è proprio per questo, unitamente ai problemi ambientali, che si sta lavorando anche ad una risolutiva bonifica.

Pur non nascondendo il difficile momento che sta attraversando il nostro Comune, contraddistinto da una diminuzione del personale, ciò non ha condizionato le nostre scelte programmatiche concentrate a consolidare e ad ampliare i servizi utilizzati dai ponzesi.
Per oggi è anche prevista la firma del protocollo d’intesa con la Diodoro Ecologia Srl per il corretto utilizzo dell’area oggetto di dissequestro.

Devi essere collegato per poter inserire un commento.