Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

h-16-h-15 l-08_0 l-07 ss18 il-grottone paesino-1

Pasche

di Francesco De Luca

.

A Pasche se ianchieia. I mure d’i ciardine, i facciate d’i case, i grariate, i curteglie, for’a porta, ll’asteche.

’A caucia ianca attire ’u sole d’a primmavera ca leva l’ummede d’a vernata, e asciutta.

Finarmente i viecchie esceno fore ll’ara, purtannese ’a seggia. S’appoggiano a u muro e fanno piglia’ calore all’osse stanche. ’U nepote tira cauce a u pallone, ’a nennella corre arrete i farfalle, ’u uallo ’ncarca a gallina, ’u cane allucca ’a stammatina.

Sona a campana d’a chiesa, don Sarvatore musecheia : sono stato – io l’ingrato – Gesù mio – perdon pietà.

Che male ammo fatto pe’ ce ’nculpa’ ’i tante peccate?

L’anne so’ passate, i marachelle d’a uagliunera so’ scurdate, i patemiente d’a giuventù so’ sfummate. ’A Passione d’u Signore ce ha signato ’ncuorpo sane sane. Senza speranza ’i resurrezzione. Pe nuie ’nce sta Resurrezzione.

Versione a voce:

Devi essere collegato per poter inserire un commento.