Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

h-20 e-14 isi-01 k2-12 58 casa-di-vincenzo-darco

Mare di Circe, a Ponza la consegna del titolo

di Luigi Pellegrini

.

Il Mare di Circe, che comprende i Comuni di San Felice Circeo, Ponza e Ventotene, è la Città della Cultura della Regione Lazio 2019.

E’ avvenuto,ieri proprio a Ponza il passaggio di consegne tra la Città della Cultura della Regione Lazio 2018, Colleferro, e quella del 2019. Ad attendere a Ponza i Dirigenti della Regione Lazio, il Responsabile del progetto, arch. Luca Calselli, i membri dell’Ufficio della Comunicazione e dello Sviluppo, i membri del Comitato Scientifico ed i Sindaci dei Comuni di San Felice Circeo, dott. Giuseppe Schiboni, di Ventotene, Dott. Gerardo Santomauro, di Colleferro, dott. Pierluigi Sanna, c’era il Sindaco Franco Ferraiuolo.

A fare gli onori di casa il dott. Gennaro Di Fazio, Consigliere Comunale e Presidente della Comunità dell’Arcipelago delle isole ponziane, che, dopo lo scambio di convenevoli, ha spiegato ai numerosi invitati  l’ ambizione di questo progetto, ovvero, la ricerca di nuovi modelli di crescita e nuovi indirizzi per l’industria turistica, legati alla cultura come cardine dello sviluppo e della crescita economica. Sono stati presentate alcune delle numerose iniziative e manifestazioni che animeranno i luoghi del il Mare di Circe, simbolo di unicità e di straordinaria bellezza della costa del Lazio.

Il capo dell’Amministrazione dell’isola lunata ha posto l’attenzione sulle potenzialità di questo progetto che basa le sue fondamenta sull’unione delle condizioni di territorialità. Territorio inteso come spazio condiviso da tutti, per una nuova concezione di collaborazione e di unione di intenti. Non più soli. L’architetto Calselli ha poi invitato tutti gli astanti a guardare alle potenzialità di questi tre territori che, seppur morfologicamente differenti, hanno deciso di mettere in rete la forza e la bellezza identitaria e connotante del Mare di Circe e delle sue isole, intorno al filo conduttore delle narrazioni e del mito.

L’Amministrazione comunale, esprimendo soddisfazione per la buona riuscita della manifestazione, ringrazia tutti coloro che si sono spesi e si spendono ogni giorno per la nostra comunità.

Grazie alle Autorità Militari intervenute, agli operatori Rai, a Rossano Di Loreto, alla Banda Musicale “Isola di Ponza”, ai docenti e agli alunni delle scuole dell’isola, a Franco Di Giovanni per aver fornito l’impianto fonico, a Gino Pesce per l’ospitalità, a Vincenzo Lorusso e a quanti hanno permesso di realizzare questo evento.

Devi essere collegato per poter inserire un commento.