Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

h-34 u-30 v4-9a v3-11a 85 92

Epicrisi 220. Leadership e Memoria

di Giuseppe Mazzella

.

La settimana inizia subito con una buona notizia. Al “nostro” ambasciatore professor Emilio Iodice, (leggi qui) il preside della Scuola Superiore di San Barnaba nel Bronx, New York, ha intitolato un corso di leadership, offerto a venti ragazze meritevoli appartenenti a famiglie della classe lavoratrice. Vien subito da pensare, e da augurare, che questi corsi andrebbero promossi in tutte le scuole italiane e anche nella nostra isola. La crisi attuale della società, anche politica, infatti, nasce dalla mancanza di una leadership matura, in grado di governare i processi sociali ed economici nell’interesse dell’intera comunità. Assistiamo, invece, troppo spesso solo ad improvvisazioni o a scelte improntate al più banale opportunismo.

Franco De Luca (leggi qui, qui e qui), in queste giornate che cominciano ad annunciare la primavera, si abbandona alla bellezza della natura, che non lo distolgono, però, benché sotto metafora, dai problemi dell’isola. Il pericolo di cadere in errori e nuocere alla popolazione, è avvertito con estrema gravità, invitandoci a stare all’erta. E non solo. Franco approfondisce le differenze tra responsabilità pubblica e responsabilità privata, invitando gli immeritevoli a stare lontano dagli impegni amministrativi. Anche qui una vera leadership consapevole dovrebbe avvertire la misura del proprio operare.

Di altri guasti e di totale indifferenza al bello ci parla il “cugino” ischitano Giuseppe Mazzella di Rurillo, (leggi qui) raccontando la triste storia della Cappella del Pio Monte della Misericordia di Casamicciola. Da ex monumento con vincolo di protezione al totale abbandono dopo il terremoto del 28 luglio 1883. E anche qui si mette il dito nella piaga dell’incapacità dei nostri governanti.

Su alcune sfumature di non poco conto si sofferma la lettera del Comitato S.A.M.I.P., (leggi qui) parlando dei lavori di ammodernamento del piazzale della Chiesa di le Forna, per i quali viene lamentato il mancato coinvolgimento di maestranze e tecnici isolani, che sono maggiormente a conoscenza della storia e dello stato dei luoghi.

Dell’insensibilità di una parte della nuova generazione, e di un estetismo fine a se stesso, pur di apparire, lamenta nel suo commento Rosanna Conte (leggi qui), al lavoro di Marina Russo, del Liceo G.Mazzini di Napoli, vincitrice ex aequo del premio “Lucia Mastrodomenico”, sezione letteraria 2019. Una giovane che parla di giovani e dei problemi che vivono, con spirito acuto e grande capacità critica.

E passiamo alla sezione memoria. Silverio Guarino (leggi qui) ci racconta una delle sue passioni di fanciullo, quella dei fumetti e di uno in particolare, il prigioniero della torre, dal Mago Wiz, che ha un’unica ossessiva attività: quella di scavare. Per Silverio è facile il paragone con Ponza, dove da ottobre ad aprile, scrive, gli isolani sono molto impegnati ad allargare vecchi e nuovi ambienti.
Sulla suggestione delle parole e sul loro significato ambiguo, (leggi qui) ci intrattiene Paolo Mennuni, che nella sua ironica composizione in dialetto, rivela la verità con felice sentire solo all’ultimo verso.

Pasquale Scarpati ci racconta il suo ultimo 24 marzo a Ponza (leggi qui), tra bellezza fulgente di una primavera che esplode, angoli incontaminati, ricordi, una festa in casa con due nuove “bambine ponzesi” abbracciate dall’affetto dei genitori, dei nonni, degli zii e dei cugini, che ricorda e rinnova la forza e la bontà delle famiglie di un tempo. E’ lo stesso Pasquale che prendendo spunto dalla suggestione dei luoghi (leggi qui) rievoca antichi templi pagani, utilizzati in seguito come edificio di culto dalla Chiesa, percorsi tra montagne a picco sul verde degli ulivi, cortei reali in viaggio per Napoli, tra la folla che applaude. E’ la rievocazione, tra storia e immaginazione, di un tempo che ebbe tra i suoi protagonisti l’itrano Fra Diavolo. Per saperne di più, bisognerà però aspettare le prossime puntate.

 

 

Devi essere collegato per poter inserire un commento.