Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0006-006 2009-07-19_12-33-04 u-29 hp0053 paesino-2 Una delle tante vele storiche

Chella cosa nera…

Una poesia in dialetto proposta da Paolo Mennuni

 .

Chella cosa nera…

M’a sonne iuorn’e notte
è ’nu penziero ardente
ca nun scumpare maie,
pure si sto c’a gente.

È chella cosa nera,
ca te fa ’nnammura’
si ’a pruove ’a primma vota
nunn’a vuo’ chiù lassa’

Pecché ’sta cusarella
è chiena chiena e addora
e tu sule si ’a pruove
ne puo’ capi’ l’ammore.

A mme me piace astretta,
ti dà qualcosa in più
si po’ t’a ranne lasca
quase nunn’a vuo’ chiù.
Ce sta chi t’a pripara,
chi t’a ra’ ‘al naturale’…
a me me piace sempe,
tante nun fa mai male.

Quande si’ giuvinotte
la strada è più spianata
si mo te ne pigli’una
subbete ne vuo’ n’ata
Ma è quann’avanz’ ll’anne
che cambia la questione,
te ne fai una bona,
e con soddisfazione.

So’ state furtunate,
nun me pozze lamenta’
aro’ so’ state state,
me l’hanno fatta pruva’;
me l’hanne sempre data
in ogni situazione
per mio sommo piacere
e grande ammirazione.

Insomma è propri’overo,
crediteme, pecché…
nun ce sta niente ’e meglio
’e ’na tazz’e cafè

Qui in file mp3:

1 commento per Chella cosa nera…

  • Sandro Russo

    Ricordo di aver scritto a Paolo, in risposta al suo invio tramite whatsapp della poesiola dialettale dal lieve e giocoso doppiosenso: – Honni soit qui mal y pense – (si vergogni chi pensa male), che tradotto nello sdreuzo-italiano di Totò (Noio… volevàn… volevòn savua’…) – suonerebbe pressappoco: – Ogni sera che mal’ ’i panza!.
    E di traslato in traslato ho dovuto ricordare a un amico che me ne chiedeva una spiegazione – e andare per l’occasione a rivedere io stesso su Wikipedia – la storia del Nobilissimo Ordine della Giarrettiera (The Most Noble Order of the Garter), risalente al Medioevo, il più antico ed elevato ordine cavalleresco del Regno Unito, che ha appunto questa frase – Honni soit qui mal y pense – nel suo stemma (il motto è anche scritto sulla polena della nave ammiraglia HMS Victory, protagonista della Battaglia di Trafalgar agli ordini di Horatio Nelson.

    P.S. – Inviterei anche i lettori/cultori a rilevare le differenze (piccole ma presenti) tra il dialetto napoletano (dello scritto) e quello ponzese

Devi essere collegato per poter inserire un commento.