Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

i-18 ipc paolo-02 u-15 nip 51

Ponza, centro diurno “in trasferta”

Condividi questo articolo

Proposto dalla Redazione; ripreso da il Messaggero edizione on-line di martedì 16 ottobre 2018


.

Una “avventura” per molti che non avevano mai lasciato l’Isola di Ponza e sono andati per la prima volta in gita. Un’iniziativa del Centro diurno “Il veliero” che offre una serie di servizi assistenziali e ha pensato anche di portare “in trasferta” le persone che usufruiscono dell’attività degli assistenti sociali.
Una sfida che è stata vinta, con 54 persone – che avevano esigenze diverse – che hanno lasciato l’isola per una tre giorni a Perugia, Assisi, Gubbio e Cascata delle Marmore. Il Centro – inaugurato nel 2015 – è una struttura polivalente, che ha lo scopo di offrire una risposta qualificata ai bisogni dei soggetti in età evolutiva, degli anziani e dei soggetti diversamente abili.

Il Veliero è gestito dal Consorzio Intesa di Frosinone, dal responsabile dei servizi sociali di Ponza Giuseppe Mazzella, dalla responsabile della struttura e assistente sociale Stefania Maria Grazia Bucalo e dall’educatrice professionale Stefania Aprea.
Il Centro «offre partecipazione alla vita sociale, gestione del tempo libero, impedendo e arrestando quelli che sono i processi di isolamento relazionale e di emarginazione dei soggetti in età evolutiva, dei disabili e degli anziani». Servizi sociali dell’isola e Centro diurno sono un punto di riferimento per chi ha necessità. E da quelle di tutti i giorni, si è passati a un’iniziativa ludica finanziata in parte dalla Regione Lazio nell’ambito del “Progetto TE-Lazio per la terza età” e in parte dai fondi comunali dei servizi sociali.

Una gita che ha riscosso  unanime apprezzamento da parte dei  partecipanti, accompagnati dalla responsabile del Centro e dall’educatrice e oltre ai momenti di visita nei luoghi di interesse, ci sono stati tanti momenti di socializzazione e di allegria . «Le cose si realizzano – ha detto il responsabile dei servizi sociali, Giuseppe Mazzella – quando dietro c’è un buon lavoro di equipe che arriva ad ottenere dei risultati che sembravano impossibili».
La responsabile, Stefania Bucalo oltre a ringraziare i partecipanti sottolinea: «Queste sono iniziative che arricchiscono e fanno crescere i sentimenti e lo spirito di comunità».

Ripreso da: www.ilmessaggero.it

Di seguito la nota indirizzataci dalla responsabile della struttura e assistente sociale dr.ssa Stefania Maria Grazia Bucalo

Buongiorno,
sono Stefania Bucalo, assistente sociale e responsabile del “Centro Socio- Assistenziale Il Veliero” di Ponza.
Volevo darvi  qualche informazione sul Centro, il quale è stato inaugurato nel 2015 grazie ad un lavoro di squadra tra Amministrazione, Ufficio Integrazione Formia – Gaeta e Regione Lazio, istituendo un servizio di qualità che rispondesse ai bisogni socio-assistenziali dell’isola.

Il “Centro Il Veliero” è una struttura polivalente, che ha lo scopo di offrire una risposta qualificata ai bisogni dei soggetti in età evolutiva, degli anziani e dei soggetti diversamente abili.
Il Veliero è gestito dal Consorzio Intesa di Frosinone, dal responsabile dei Servizi Sociali di Ponza Giuseppe Mazzella, da me quale responsabile della struttura e assistente sociale, e dall’educatrice professionale dott.ssa Stefania Aprea.

Esso offre partecipazione alla vita sociale, gestione del tempo libero, impedendo e arrestando quelli che sono i processi di isolamento relazionale e di emarginazione dei soggetti in età evolutiva, dei disabili e degli anziani.

I servizi sociali di Ponza e “Il Veliero” rappresentano, perciò, delle risorse indispensabili per l’isola poiché danno la possibilità ai cittadini di soddisfare sul territorio bisogni ed esigenze che altrimenti dovrebbero cercare sulla terraferma, evitando tempi di visita lunghissimi, repentini viaggi e spese aggiuntive.

 

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.